Crea sito

Castagnole alle mandorle di Iginio Massari

Le castagnole sono uno dei dolci più amati del Carnevale, ne esistono sostanzialmente due versioni, una croccante e una morbida. Nel tempo, queste ricette sono state modificate e sono nate decine di versioni.

A Bologna, tradizionalmente, le castagnole sono croccanti, aromatizzate al limone, per me, assolutamente deliziose (QUI trovate la ricetta).

Quest’anno, avevo voglia di provare una ricetta diversa dal solito e mi sono imbattuta nelle castagnole alle mandorle di Iginio Massari. Impossibile resistere, le sue ricette sono perfette, ben dosate, con un equilibrio di sapori maniacale, assolutamente da provare.

Mi sono piaciute tantissimo, friabili, scioglievoli e profumate. Ve le consiglio caldamente.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 75/80 castagnole
  • Costo: Basso

Ingredienti

per l'impasto

  • 450 g Farina 00
  • 150 g Farina di mandorle
  • 150 g Uova (3 medie)
  • 125 g Zucchero
  • 2 g Sale
  • 1/2 bacca Vaniglia
  • 100 g Uvetta (non l'ho messa)
  • 100 g Latte
  • 100 g Burro morbido
  • 10 g Lievito in polvere per dolci
  • Scorza di 1 limone bio (l'ho aggiunta io)

per la finitura

  • q.b. Olio di semi di arachide
  • q.b. Zucchero a velo vanigliato

Preparazione

  1. Mettete le uova in una ciotola con lo zucchero,il sale e i semini della bacca di vaniglia, montatele per una decina di minuti, devono triplicare di volume.

  2. Incorporate la farina di mandorle, la farina 00, il lievito, il latte e il burro morbido con un cucchiaio; se vi piace, unite anche l’uvetta (fatela ammorbidire 15 minuti in acqua o liquore prima di unirla al composto).

    Otterrete un impasto morbido, che tende ad appiccicarsi alle dita (la consistenza è simile alla pasta frolla), versatelo su un foglio di pellicola, formate un panetto e fatelo riposare in frigo per un’ora.

  3. Trascorso il tempo di riposo, togliete l’impasto dal frigo, spolverizzate il piano di lavoro con un velo di farina e fate dei cilindretti di 2 cm. Tagliate dei piccoli gnocchetti lunghi 2 o 3 cm e passateli tra le mani formando delle piccole palline.

  4. Friggete le castagnole alle mandorle in olio a 170° girandole spesso con la ramina. Quando diventano dorate scolatele su un piatto foderato con carta assorbente, adagiatele su un vassoio e spolverizzatele con abbondante zucchero a velo.

Note

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK

Se vi fa piacere potete seguirmi sui social che preferite (cliccate sulla scritta)

FACEBOOK – PINTEREST – INSTAGRAM – TWITTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.