Il pistoccu (ricetta Sarda)

Il pistoccu (ricetta Sarda) è un tipo di pane sardo,una sfoglia sottile tostata.Pistoccu ,cioè biscotto,così chiamato perché cotto due volte nel forno a legna.Veniva e viene tuttora preparato laboriosamente dalle massaie della zona orientale dell’Ogliastra .Conosciuto sin dai tempi antichi  e consumato abitualmente soprattutto dai pastori e dai contadini sardi: costretti a stare lontani da casa per parecchi giorni,lo portavano dentro le bisacce ,dove si manteneva fragrante e croccante anche per 30 giorni.Ho scoperto La ricetta de pistoccu frequentando l’Associazione Culturale Sarda Bruno Cucca,attiva all’isola d’Elba da dieci anni e che lo scorso anno ha avviato un laboratorio di cucina tradizionale Sarda .Un progetto nato per valorizzare il patrimonio enogastronomico della Sardegna e per favorire la conoscenza di antiche consuetudini famigliari e comunitarie.-La cucina in Sardegna è un’esperienza vissuta e condivisa a livello di famiglia ma anche di vicinato e di paese-all’interno della comunità Sarda all’Elba,dove ormai siamo alla terza generazione di sardi.Di non secondaria importanza infine,l’aspetto di condividere con gli elbani sapori e saperi della cucina tradizionale,che in Sardegna assume connotati culturali e sociali.

Pistoccu (ricetta Sarda)

 

Ingredienti:

  • 5 kg di semola integrale
  • 1,5 kg di semola rimacinata
  • 1 kg di farina di grano duro oppure semola rimacinata
  • 75 g di lievito di birra
  • 120 g si sale
  • 450 ml circa di acqua ogni kg di farina (a temperatura ambiente o tiepida).

Preparazione :

 

Sciogliere il lievito di birra in poca acqua,mettere dentro la planetaria .Aggiungere le farine e per ultimo il sale.Far impastare il tutto per circa 15/20 minuti,se necessario aggiungere acqua.Bisogna fare attenzione a non far surriscaldare l’impasto.Quando l’impatto sarà ben amalgamato e avrà una giusta consistenza,metterlo a riposare in un contenitore ben coperto per circa mezz’ora.Nel frattempo accendere il forno a legna per circa 1 ora e mezzo.Trascorso il tempo di riposo della pasta ,prenderla poco per volta lavorarla con le mani formando un cilindro .Tagliare a fette spesse di 2/3 cm.e sul piano insemolato abbondantemente schiacciare i cerchietti con le mani creando un ovale.Passarli nella sfogliatrice ad un numero alto e poi ad uno spessore più fine.Insemolare bene e poi poggiare le sfoglie su tovaglie facendo più strati coprire e lasciare lievitare ancora per circa un’ora e mezza.Verificare il calore del forno mettendo una sfoglia e dovrà gonfiarsi come un palloncino in pochi secondi,in caso contrario lasciare temperare ancora il forno.Infornare le sfoglie è appena gonfie estrarle ,dividerle a metà con un coltello seghettato e impilarle .A questo punto si procede con la tostatura,infornare nuovamente le sfoglie di pistoccu e farle dorare .lasciare raffreddare prima di conservare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Friarielli preparati con il bimby Successivo Crocchette di cavolfiore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.