Crea sito

Strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze

Strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze

Qualche giorno fa ho preparato gli strozzapreti romagnoli freschi… potevo forse non prepararli e condirli con un buon sugo di pesce? Certo che noooo… quindi mi sono procurata un paio di seppie non molto grandi e delle cozze nella pescheria di fiducia dove spesso mi servo per gli acquisti. E così sono nati gli strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze, semplicissimi ma talmente gustosi che in famiglia tutti si sono serviti per ben due volte e, vi giuro, ho rischiato di non assaggiarne nemmeno un po’ per poterli descrivere oggi. Visto e considerato che gli strozzapreti erano freschi, ho scelto di cuocerli risottati e cioè direttamente in padella con il sugo: l’amido sprigionato dalla pasta in cottura si è mescolato al sugo creando una cremosa e profumata consistenza. Vi consiglio di inserire la ricetta degli strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze nel menu delle feste in arrivo, saranno una piacevolissima sorpresa per i vostri ospiti. Ora seguitemi in cucina e vediamo come preparare gli strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze.

Strozzapreti risottati

Strozzapreti risottati al saporito sugo di seppie e cozze

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di strozzapreti freschi se invece li acquistate in confezione aggiungo note per la cottura
  • 2 seppie non troppo grandi già pulite pronte alla cottura
  • 500 g di cozze fresche
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato e due spicchi di aglio sbucciato
  • 3 cucchiai di olio
  • 2 pomodori rossi freschi tagliati a pezzetti
  • 1 peperoncino (facoltativo)
  • una spruzzata generosa di vino bianco secco
  • sale e pepe

Procedimento

Eliminate il bisso dalle cozze e lavatele in abbondante acqua fredda cambiandola ripetutamente, scaldate a fiamma vivace, in una casseruola, olio e prezzemolo tritato q/b  e poi aggiungete le cozze e una spruzzatina di vino e mescolate con cura poi chiudete la casseruola con il coperchio e lasciate aprire tutte le cozze.

Ora eliminate tutti i gusci e conservate fra due piatti i molluschi. Filtrate il sughetto prodotto in cottura e tenetelo da parte diluendolo con acqua q/b.

In una padella capiente mettete le seppie pulite e lavate senza alcun condimento e fatele cuocere girandole spesso per una decina di minuti poi a parte tagliatele a pezzettini.

Nella stessa padella in olio caldo soffriggete l’aglio sbucciato con parte del prezzemolo tritato. Aggiungete la polpa dei pomodori a pezzetti dopo avere eliminato i semi e acqua di vegetazione, il peperoncino infilzato in uno stecchino di legno (sarà più facile trovarlo ed eliminarlo poi). Unite le seppie e qualche cucchiaiata di brodo (liquido di cottura ) delle cozze e lasciate cuocere per 10′ circa a fuoco moderato.

Preparate una cassseruola con circa 500 ml di acqua calda in cui avrete sciolto un dado di pesce oppure fumetto di pesce come preferite aggiungendo poi qualche cucchiaiata di acqua delle cozze, assaggiate il brodo dovrà essere salato e saporito ma non eccessivamente.

Strozzapreti risottati
Strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze

Aggiungete gli strozzapreti al sugo e iniziate a mescolare con delicatezza utilizzando un cucchiaio di legno aggiungendo un mestolo di brodo se il fondo di cottura si asciuga troppo. Portate a cottura in questo modo gli strozzapreti, cinque minuti prima della fine cottura aggiungete le cozze, lasciatele insaporire e prima di servire in tavola spargete il prezzemolo tritato avanzato.

Gli strozzapreti risottati al sugo di mare sono pronti per essere serviti in tavola..buon appetito!

Nota aggiuntiva: se acquistate gli strozzapreti in confezione anche nel reparto della pasta fresca, avranno una cottura più lunga di quelli fatti in casa freschi. Allora per semplificare lessate gli strozzapreti in acqua bollente salata per metà tempo indicato sulla confezione, scolateli e aggiungeteli in padella al sugo e procedete come su indicato fino a cottura. poi proseguite

2 Risposte a “Strozzapreti risottati al sugo di seppie e cozze”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.