Crea sito

Seppie in umido con patate e piselli

La ricetta delle seppie in umido con patate e piselli è da sempre un’antica ricetta marinara della Romagna. Quando ero piccola la nonna mi raccontava che con la miseria del dopo guerra ci si ingegnava a cucinare per famiglie numerose con quel tanto che passava la dispensa. Vivendo in una cittadina di mare la storia vuole che i marinai facevano tesoro del pesce pescato per venderlo ma qualche volta riuscivano a mettere da parte qualche seppia se il pescato era abbondante. In quel caso le mogli mettevano insieme seppie e verdure come patate e aggiungendo nella stagione buona i piselli: per rendere più sostanzioso il pasto. Io cucino spesso le seppie con patate e piselli: oltre che piacere tanto in famiglia è facile da preparare.

Seppie in umido con patate e piselli Blog Profumi Sapori & Fantasia

Seppie in umido con patate e piselli

Ingredienti 

  • 1 kg di seppie già pulite pronte alla cottura
  • 400 g di pisellini cotti a vapore o surgelati
  • 380 g di pomodori pelati sminuzzati con la forchetta
  • 2 patate medie
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 100 ml di brodo di pesce oppure vegetale
  • trito abbondante di cipolla con prezzemolo e aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • poco peperoncino macinato
  • sale e pepe

Procedimento

1) Lavate le seppie poi staccate la testa e con un coltello affilato ricavate tante striscioline così pure per tutta la seppie.

2) preparate il trito di erbe aromatiche: cipolla, aglio e prezzemolo e rosolatelo in una casseruola con l’olio previsto.

3) Aggiungete le seppie a tocchetti e lasciatele insaporire per qualche minuto mescolando, sfumate con il vino e aggiungete i pelati sminuzzati con la forchetta, i piselli una spolverata di peperoncino sale e pepe e infine il brodo caldo. A questo punto chiudete la casseruola con un coperchio e fate cuocere per 30′.

4) Quando le seppie saranno a metà cottura aggiungete anche le patate sbucciate lavate e tagliate a tocchetti, lasciare finire la cottura mescolando con garbo di tanto in tanto.

5) Servite le seppie in umido con patate e piselli ben calde magari accompagnate da crostini di pane abbrustolito.

Altre ricette correlate: SECONDI E ANTIPASTI DI PESCE

 

12 Risposte a “Seppie in umido con patate e piselli”

    1. Al punto 3 Mirco:
      3) Aggiungete le seppie a tocchetti e lasciatele insaporire per qualche minuto mescolando, sfumate con il vino e aggiungete i pelati sminuzzati con la forchetta, i piselli una spolverata di peperoncino sale e pepe e infine il brodo caldo. A questo punto chiudete la casseruola con un coperchio e fate cuocere per 30′.

  1. ecco perche le patate si sfaldano sempre , le metti quasi alla fine . io ho paura che poi non cuociono e poi viene tutto sfaldato e restano solo le seppie intatte , insomma un piatto difficile . sembra facile, ma non lo è , . grazie per la ricetta che non è affatto banale . bravissima . riproverò

  2. In casa a nessuno piace il pesce, non riesco mai a prepararlo, seguendo le ricette passo passo lo assaporo come se lo mangiassi veramente, è magnifico seguire le tue ricette ( posso darti del tu?)Grazie ….un saluto Annamaria

    1. Ma certo che puoi Annamaria…peccato perchè oltre che essere buonissimo il pesce fa tanto bene. Magari con il tempo chissà se riuscirai a convincerli della bontà….ciaooo

  3. Grazie sorella Silvana per le preparazioni che mi invii, sempre molto interessanti e stimolanti! Oltre al loro indiscutibile valore, servono anche ad alimentare l’amore e il gusto per la buona cucina che, almeno per me, rimangono tra i semplici piaceri della vita insieme alla luce del sole, il canto dei galli, l’odore della legna, il chiaro di luna ecc…
    Sono alcune delle cose che amo di più…
    Un abbraccio e ancora grazie!
    Fratello teo.

    1. Sicuro sicuro l’ho perso per strada vero? Ecco lo sapevo l’ho rintracciato e inserito al suo posto. Grazieeeee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.