Salsiccia e finocchi in umido allo zafferano

Oggi prepariamo insieme un secondo piatto saporito facile e anche economico: salsiccia e finocchi in umido allo zafferano. E’ il pranzo o la cena ideale per queste fredde giornate invernali, magari servito con fette generose di polenta morbida che raccoglie il sugo oppure abbrustolita al forno… una vera bontà! I finocchi, cucinati a spicchietti nel sugo rilasciano tutto il loro aromatico profumo e sapore e in questa ricetta così semplice anche la salsiccia contribuisce egregiamente ad insaporire l’intingolo. A volte bastano davvero pochi ingredienti per servire in tavola un’ottima pietanza; la necessità di spendere il meno possibile ed un pizzico di fantasia spesso e volentieri riusciamo a portare in tavola un buon secondo piatto. Vediamo insieme il procedimento della ricetta… salsiccia e finocchi in umido allo zafferano.

Salsiccia e finocchi in umido allo zafferano  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Salsiccia e finocchi in umido allo zafferano per 4 prs

  • 8 salsicce medie
  • 3 finocchi
  • 2 pomodori a fettine
  • 400 ml di brodo vegetale
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 cipolla piccola bianca
  • 4 cucchiai di olio extravergine s’oliva
  • sale e pepe

Procedimento

Mondate i finocchi eliminando le parti verdi e la base; senza eliminare le foglie più dure esterne tagliateli a spicchietti sottili e lavateli in acqua corrente poi lasciateli sgocciolare in un colino.

Preparate il brodo vegetale, diluite lo zafferano e tenetelo in caldo.

Sbucciate e affettate fine la cipolla, scaldate l’olio in una padella capiente e stufate la cipolla a fuoco medio; aggiungete i finocchi e mescolateli e fateli leggermente rosolare.

Alzate la fiamma e unite la salsiccia, appena avra’ preso un po’ di colore aggiungete il pomodoro a fettine, sale e pepe ed infine il brodo caldo.

Salsiccia e finocchi in umido allo zafferano  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Chiudete parzialmente la padella con il coperchio, al bollore abbassate il fuoco al minimo e fate cuocere tutti gli ingredienti fino a che risulteranno ben cotti ma non sfatti; se il sugo fosse ancora abbondante alzate la fiamma e lasciate restringere a piacere.

Servite la salsiccia e finocchi in umido allo zafferano ben calda..e buon appetito!

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi anche su Facebook

Precedente Plum cake allo yogurt sofficissimo Marys Successivo Raccolta di ricette Pdf il Dolcissimo 3° parte torte al cioccolato

10 commenti su “Salsiccia e finocchi in umido allo zafferano

  1. giunela il said:

    Fatta stamani e mangiata ! Solo che, oltre ai finocchi ed alle salsicce, ho messo, sul fondo della teglia, mezza cipolla rossa a fettine e due patate, sempre a fettine, poi i finocchi e le salsicce, origano, timo, sale, pepe, coperto con l’alluminio e schiaffato in forno a 160° per un’ora (forno ventilato), negli ultimi 20′, ho tolto la copertura, il sugo si è ristretto e tutto l’insieme si è un po’ arrostito. Proprio buono, mio marito non ha rotto neppure un po’.
    Grazie, come sempre.

  2. angelica il said:

    meravigliosa ricetta che vorrò provare quanto prima.Amo infatti in eguale misura salsicce e finocchi cotti.
    Di tutti i siti di cucina è l’unica alla cui newsletter mi sono iscritta.Grazie Silvana di farmi sentire un poco a casa 🙂

    • silvanaincucina il said:

      Ma grazie Angelica…per davvero! Queste sono le ricette dalla mia cucina di tutti i giorni; un’occhio al portafoglio e un occhio alla tavola..e per fortuna sono solo 2! Felicissima di farti sentire a casa….un’abbraccio!

  3. Emanuela il said:

    bè Silvana… ma te le sogni di notte e poi il mattino procedi? Certo che i finocchi li ho magiati crudi, lessi, gratinati ma….in umido?!? giuro non l’ho mai sentito!!!
    Però come al solito mi incuriosisci e li dovrò fare….sicura che il risultato sarà ottimo come per tutte le tue ricette!
    Brava, brava, brava e grazie 1000 per condividere con noi tutte queste bontà.
    Di dove sei?Mi permetto di mandarti un bacione veneto.
    Manu

    • silvanaincucina il said:

      Ahahahahahah Manu….e io te lo rispedisco dalla mia adorata Romagna, si sono una romagnola verace….mamma e nonna del mio incredibile nipotino novenne. Manu devi provarli in umido, queste sono ricette della cucina povera contadina, ereditate dalla mia nonna..perciò hanno un po’ di anni. Nella ricetta l’unica nota forestiera è lo zafferano, figurati se allora lo usavano..manco sapevano cosa fosse! però ci sta daddio..in questo piatto e siccome sei veneta aggiungi una bella fetta di polenta…gnammmmmmm che bontà!!! Un’abbraccio carissima amica!

      • Emanuela il said:

        Grazie Silvana,
        mamma e nonna romagnola da una solo zia di un 15enne che è un buongustaio, oltre che mio aiutante in cucina.
        Contraccambio l’abbraccio!

Lascia un commento