Pesto al sedano con basilico e pinoli

Oggi c’è una novità in cucina: voglio presentarvi il pesto al sedano con basilico e pinoli, già assaggiato sulla pastasciutta con l’aggiunta di filetti di peperoni e pomodori ed è a dir poco superlativo. Il pesto al sedano è un condimento non troppo conosciuto a differenza del pesto classico alla genovese ma vi conquisterà al primo assaggio. Nel pesto al sedano ho aggiunto i pinoli come frutta secca ma se non li gradite potrete optare con mandorle, anacardi o nocciole. Il pesto al sedano oltre che essere squisito sulla pasta è da assaggiare spalmato su crostini di pane ma anche per accompagnare filetti di pesce bollito. Non buttate le foglie del sedano che generosamente questo ortaggio ci regala ma realizzate il pesto al sedano con basilico e pinoli; si mantiene in frigo per una settimana e anche più ma è talmente buono che finirà in un battibaleno.

Pesto al sedano con basilico e pinoli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per il pesto al sedano con basilico e pinoli

1 cuore di sedano bianco
50 g foglie di sedano (le più tenere)
40 g basilico (solo foglie)
100 g pinoli
1/2 limone (succo e scorza)
100 g parmigiano grattugiato
5 cucchiai da tavola olio extravergine d’oliva
q.b. sale fino

Preparazione del pesto al sedano con basilico e pinoli

Lavate con cura il cuore di sedano poi tagliatelo a pezzettini e mettetelo nel bicchierone del mixer insieme alle foglie sia di sedano che di basilico lavate e tamponate con carta da cucina.

In una padella antiaderente senza alcun condimento tostate i pinoli scuotendo la padella per qualche minuto poi lasciateli raffreddare e aggiungeteli al sedano e basilico già nel boccale del mixer o frullatore con il limone (succo e scorza) il parmigiano, un pizzico di sale e pepe infine e l’olio extravergine (se 5 cucchiai vi sembrano troppi diminuite la quantità a piacere).

Frullate ad intermittenza fino ad ottenere il pesto nella consistenza preferita; trasferitelo in un vasetto sterilizzato che abbia una chiusura ermetica poi aggiungete ancora un filino d’olio sulla superficie. Il pesto risulterà denso e cremoso; se lo userete come condimento alla pasta consiglio di diluirlo al momento con acqua di cottura della pasta stessa a piacere.

Ricordate che ad ogni utilizzo, se ne rimane nel vasetto, di aggiungere sempre un poco d’olio affinchè non si creino muffe sgradite.

A piacere potrete anche congelarlo a porzioni in contenitori appositi.

Pesto al sedano basilico e pinoli

Seguimi anche sui SOCIAL

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK basta cliccare “mi piace”. Ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare, con me, le varie preparazioni.

Altre ricette correlate: Salse pesti sughi e condimenti

Seguimi anche su PINTEREST

Puoi iscriverti al mio GRUPPO su FACEBOOK Le Nonne in cucina ricette di casa

Torna alla HOME

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.