Crea sito

Ricetta cappelletti ai formaggi

Ricetta cappelletti ai formaggi.

I cappelletti  sono tipici della mia regione la Romagna e si differenziano da quelli emiliani, i tortellini, per dimensione e per gli ingredienti del ripieno. In Romagna da zona a zona che sia in collina a in pianura, gli ingredienti del ripieno dei cappelletti cambia e si modifica in base ai gusti o agli ingredienti di produzione; possono contenere un ripieno di soli formaggi come la ricetta che vi propongo oggi oppure con la carne, cappelletti di carne ricetta base. Ancora oggi tante donne romagnole conservano con cura la propria ricetta, tramandata da generazioni e sicuramente nel tempo personalizzata e modificata a piacere.  La ricetta dei cappelletti ai formaggi che andrò a descrivere è quella di mia nonna Emilia l’azdora di casa (termine romagnolo per definire la donna che gestiva la dispensa e la casa), tramandata nel tempo a mia mamma e oggi a me!

 

Ricetta cappelletti ai formaggi Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ricetta cappelletti ai formaggi

Ingredienti  

Per la sfoglia

  • 8 uova medie fresche (oppure adeguate le dosi in base alle esigenze)
  • 800 g. di farina 00 più quella che serve per la spianatoia
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva  (per la pasta ripiena è bene aggiungerlo, l’olio aiuta a mantenere più morbida e porosa la pasta e facilita la chiusura).

Per il ripieno

  • 500 g. di ricotta di pecora asciutta  (se fosse molto umida lasciatela in un colino a sgocciolare)
  • 250 di squacquerone o casatella ben soda (formaggio fresco)
  • 150 g. di parmigiano grattugiato al momento
  • una grattugiata abbondante di noce moscata
  • sale fino quanto basta
  • 1/2 cucchiaino di scorza di limone grattugiata (facoltativa)
  • 1 tuorlo d’uovo

Procedimento

Sulla spianatoia mettete a fontana la farina, fate un buco al centro e sgusciate le uova, aggiungete l’olio e con una forchetta o le punta delle dita iniziate a mescolare bene le uova amalgamando di mano in mano la farina circostante, fino ad avere impastato gli ingredienti.

Lavorate a piene mani e con energia l’impasto ottenuto, formate un panetto morbido ed elastico e chiudetelo in un sacchetto da freezer lasciando riposare l’impasto per almeno 30 minuti a temperatura ambiente.

In una ciotola versate tutti gli ingredienti elencati per il ripieno, mescolateli con cura usando un cuchiaio di legno, dovrete ottenere un composto consistente. Nel caso fosse troppo morbido aggiungete ancora del parmigiano, assaggiate di sale poi sigillate la ciotola e ponetela in frigo a riposare.

Tagliate il panetto di pasta in almeno tre parti, poi iniziate a tirare la prima parte col mattarello in una sfoglia sottile, lasciando le altre porzioni di impasto ben chiuse nel sacchetto. A piacere si può usare tranquillamente la macchina sfogliatrice, chiamata affettuosamente “nonna papera”.

Appena si otterrà la pasta di giusto spessore, con una rotella dentellata ricavate delle strisce poi ritagliate tanti quadrati di almeno 4×4 cm di lato.

Riprendete dal frigo l’impasto e prelevate piccole dosi da mettere al centro dei quadrati. Procedete alla chiusura: prima sigillate la pasta a triangolo in diagonale poi con i pollici e indici unite gli angoli mentre col medio  portate in alto il ripieno: il cappelletto assumerà la forma di un cappello con la tesa, da questo il nome tipico.

Continuate fino ad esaurire la pasta e ripieno, mettete i cappelletti ben disposti su vassoi foderati di carta forno e poi sono pronti alla cottura oppure congelateli per averli pronti all’uso. ( si mantengono oltre 1 mese)

Ed eccovi la ricetta cappelletti ai formaggi…provateli sono davvero speciali!

Ricetta cappelletti ai formaggi Blog Profumi Sapori & Fantasia

Se clicchi MI PIACE alla mia pagina di FACEBOOK non perderai le mie ricette e aggiungerai valore al mio lavoro!

 

8 Risposte a “Ricetta cappelletti ai formaggi”

  1. Che emozione! Sono anche io romagnola, trapiantata da tanti anni in emilia, e cercavo da tempo una ricetta originale dei “caplett” romagnoli ai formaggi, senza soddisfazione. Finalmente ho trovato la tua. Grazie davvero!

  2. I cappelletti con formaggio fanno parte della tradizione della bassa pianura romagnola. Mentre per la collina appenninica (da Mercato Saraceno in sù) si fanno i cappelletti con ripieno di carne mista, in brodo. Provengo da una famiglia che per tradizione i cappelletti hanno il ripieno con carne mista, e abituarmi al sapore dolce dei formaggi è stato piuttosto ostico. Ora li prediligo.
    Bellissimo blog, mi piace..e poi romagnola x romagnola, nn ti lascio più! 😀

    1. Grazie Domenica, io sono onorata di averti qui e avere da te recensioni o altro. Vedi a casa mia, a Cervia l’uso del ripieno dei cappelletti è ai formaggi. Ma..siccome il mio babbo era di origini ferraresi mia mamma si specializzò nel ripieno di carni come usa nella provincia di Ferrara e Bologna. Per quanto ci abbia provato a mio babbo i nostri cappelletti ai formaggi non sono mai piaciuti, lo credo bene con la carne hanno un sapore megagalattico. Ribadisco è sempre questione di gusti e tradizioni, ma se il mangiare è fatto con amore, sarà sempre il migliore in ogni caso.Spero di rileggerti presto. Ciaooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.