Crea sito

Polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci

Un secondo piatto ricco e sostanzioso che piacerà a tutta la famiglia. Le polpette non sono fritte ma cotte al forno e poi immerse nel sugo saporito al quale ho aggiunto i piselli; visto l’insieme degli ingredienti è anche un’ottimo piatto unico. Il composto delle polpette, oltre alla carne, è arricchito da soffice ricotta e spinaci ripassati in padella poi tritati. L’idea di queste gustose polpette con carne ricotta e spinaci l’ho avuta notando, quanto al mio nipotino, piacciano quelle spinacine che troviamo facilmente al super, tipo cotolette o sofficini e che, sinceramente, dubito parecchio sulla genuinità degli ingredienti contenuti. Beh mi sono detta, voglio provare anch’io proporre per cena le mie polpette, lasciandone alcune senza sugo (per il piccolo) ; non ci crederete ma sono state apprezzate in tutte e due le versioni, decisamente un’ottima idea.

Polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci

Per il composto delle polpette

  • 300 g. di carne di bovino scelta macinata
  • 120 g. di ricotta di pecora
  • 80 g. di parmigiano grattugiato
  • 200 g. di spinaci lessati
  • 1 uovo intero medio
  • 4 cucchiai di pangrattato+ pangrattato per la panatura q/b
  • sale e pepe

Per il sugo

  • 1 porro piccolo a rondelle
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 pezzi piccoli di salsiccia piccante
  • 300 g. di piselli surgelati o cotti a vapore
  • 480 g. di polpa di pomodoro a pezzetti
  • 100 ml. di brodo di carne
  • 1 pizzico di peperoncino
  • sale e pepe
  • olio per la teglia q/b

Polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci Blog Profumi Sapori & FantasiaProcedimento

Prepariamo le polpette

Lessate gli spinaci in poca acqua bollente, scolateli e poi versateli in una padella e, a fiamma dolce lasciate che evapori tutto il liquido rimasto, salateli e trasferiteli in un piatto a raffreddare, poi tritateli fini con un tritatutto o con un coltello.

Accendete il forno a 190° in modalità statica,  foderate la leccarda con carta forno bagnata e strizzata unta con poco olio.

In una ciotola mettete la carne macinata, la ricotta e  mescolate bene gli ingredienti, poi aggiungete l’uovo, il parmigiano, il pangrattato e gli spinaci tritati, sale e pepe e se l’impasto fosse troppo morbido aggiungete pangrattato o parmigiano quanto basta.

 Prelevate poco impasto alla volta e arrotolatelo fra i palmi delle mani fino a formare la polpetta, schiacciandola leggermente alle estremità, passatela nel pangrattato ed infine posizionatela sulla leccarda e così via fino a terminare l’impasto.

Passate sulle polpette un filo d’olio e infornatele, già a temperatura, per circa 30′, girandole a metà cottura con l’aiuto di due palette, per favorire la doratura su entrambi i lati. A cottura ultimata trasferitele su un vassoio.

 Preparariamo il sugo

 Affettate a rondelle sottili il porro e lasciatelo stufare in una padella con l’olio, aggiungete la salsiccia spellata e a tocchetti e lasciate rosolare per qualche minuto. Unite i piselli e lasciate insaporire, poi la polpa di pomodoro, sale pepe e peperoncino infine il brodo bollente, chiudete la padella con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa dal bollore per 30′ circa.

Trascorso il tempo di cottura posizionate il coperchio semi-chiuso e lasciate restringere il sugo quanto basta.Ora aggiungete le polpette al sugo e lasciate insaporire per 10′ girandole a metà tempo.

Le polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci sono pronte da servire, anche quelle che avrete tenuto da parte cotte al forno, per chi le apprezza con un contorno di purè o verdura fresca a piacere.

Polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci Blog Profumi Sapori & Fantasia

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi anche su Facebook

10 Risposte a “Polpette di carne al sugo con ricotta e spinaci”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.