Crea sito

Pesto di fagiolini con nocciole

Cremoso e saporito il pesto di fagiolini con nocciole si è rivelato una squisitezza amalgamato alle reginette, il formato di pasta scelto per l’assaggio. I fagiolini sono buonissimi in tante ricette, anche se in prevalenza si gustano come contorno e semplicemente conditi come un’insalata. La stagione estiva ce ne porta in quantità sui banchi della verdura e utilizzare i fagiolini trasformandoli in pesto, è una idea prelibata ma non solo per condire la pasta. Qualche giorno fa a pranzo, ho provato a spalmare un po’ di pesto di fagiolini su crostini di pane; vi confesso che se non ero svelta a portare via il vasetto dalla tavola l’avremmo finito in breve tempo tanto è buono. Ho scelto le nocciole da aggiungere al pesto per la granulosità e il loro sapore particolare, secondo il mio gusto, più delicato delle noci. Ovviamente potete sostituire queste ultime anche con mandorle, pistacchi o pinoli come preferite. Ora, bando alle chiacchiere, che ne dite se procedo con l’elenco degli ingredienti e preparazione del pesto di fagiolini con nocciole?

Pesto di fagiolini con nocciole Blog Profumi Sapori & Fantasia

Pesto di fagiolini con nocciole

Ingredienti 

  • 400 g di fagiolini verdi
  • 40 g di nocciole
  • 12 foglie di basilico
  • 2 spicchi di aglio
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • 4 fette di pomodori secchi sott’olio
  • olio extravergine d’oliva q/b
  • 1 pizzico abbondante di sale fino

Procedimento

In una capiente casseruola portate al bollore abbondante acqua, salate moderatamente e lessate i fagiolini spuntati e lavati per 12′ circa, dovranno risutare cotti ma non troppo.

A cottura scolateli e passateli sotto al getto dell’acqua fredda; questo modo consente oltre che bloccarne la cottura anche di mantenere il verde brillante ai fagiolini, lasciateli raffreddare.

Nel frattempo tostate in una padella antiaderente, senza aggiungere nulla, le nocciole. Giratele spesso con una paletta di legno poi quando saranno dorate ponetele a raffreddare su un panno da cucina. Infine tritatele grossolanamente in un tritatutto.

Nel boccale di un mixer o per chi possiede il Bimby mettete i fagiolini con i pomodori secchi sgocciolati, le foglie di basilico lavate e sgrondate, il parmigiano e l’aglio a pezzettini, un pizzicone di sale fine e una girata di olio senza esagerare.

Frullate ad intermittenza fino ad ottenere un pesto non troppo fine ma di giusta consistenza; se serve aggiungete ancora olio e anche sale se vi sembra non troppo saporito.

Con una spatola amalgamate a mano il pesto aggiungendo le nocciole infine trasferitelo in vasetti coprendo la superficie con velo di olio.

Ponete i vasetti in frigo il pesto di fagiolini con nocciole si manterrà per parecchi giorni; abbiate l’accortezza di aggiungere un filo d’olio ogni volta che toglierete parte del pesto dal vasetto.

Pesto di fagiolini con nocciole Blog Profumi Sapori & Fantasia

Altre ricette correlate: SALSE SUGHI E CONDIMENTI

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK
basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni.

10 Risposte a “Pesto di fagiolini con nocciole”

  1. Carissima Signora – maestra – amica
    Sono austriaca, 50+ anni, sposata, senza figli, una gattina adottata e purtroppo non sono brava in cucina; ma amo davvero l’Italia, tutta! Ho un’amica livornese che cerco di visitare una volta l’anno, e devo dire che il suo mangiare è fantastico! Per questo cerco di rifare questi piatti a casa mia, però è difficile: perché non sono cresciuta con la cucina italiana e molte cose non so come devono venire, poi è molto difficile di trovare gli ingredienti di buona qualità, perché per esempio è già difficile di trovare la ricotta (si trova solo nelle città grandi). Sul tuo (spero di poterti dare del tu) sito però ci sono anche ricette che posso provare qui. Mi aiutano tantissimo le tue spiegazioni e naturalmente le foto. Così faccio dei progressi anch’io (che vuol dire qualcosa!) e mi viene la voglia di mettermi ai fornelli per esperimentare; che gioia! Così è doppio-medicina: mi rilasso e mi porta il sole nel cuore. Per me sei eccezionale, non soltanto perché sei bravissima in cucina, ma anche che hai imparato benissimo tutti i lavori sul computer e hai la capacità di spiegare le ricette in maniera che ognuno capisce come fare e mi diverto tanto quando racconti dell’occasione quando si fa o perché – un po’ di lezione per usanze e tradizioni italiane; così per me sei una vera ambasciatrice dell’Italia!
    Per tutto questo ti stimo tanto e ti ringrazio di cuore. Ti auguro ancora tante ispirazioni che ci puoi mandare on-line, un mare di salute, gioia e felicità. Un abbraccio fortissimo dall’Austria dalla tua alunna Ully
    P.S. scusa il mio italiano; sto ancora/sempre imparando.

    1. Ully che dirti? Mi sono emozionata tanto e mi sono sentita ripagata di tutto il lavoro che faccio meticolosamente sul blog proprio per arrivare al cuore delle persone. Ma certo che puoi darmi del tu ci mancherebbe altro…anzi aspetto qualche tua ricetta tipica che anch’io possa fare qui in Italia. Un abbraccio stretto stretto e buon ferragosto di cuore! Silvana

  2. Che bella idea Silvana , hai sempre dei suggerimenti
    fantastici, pensa che ho l’orto mio marito coltiva tutte le verdure ,tutti i giorni mi porta i fagiolini e non so più come farli per cambiare. ne ho gia messi tanti anche in congelatore.
    Voglio proprio provare la ricetta ,una volta preparato i vasetti si può congelare?
    sei fantastica ciao un’abbraccio

    1. Ciao Carmen…sai che io non l’ho mai congelato! Sarà che mi piace fresco il pesto però visto e considerato che congeli i fagiolini…dopo averli sbollentati puoi farti il pesto di fagiolini e nocciole fresco quando e come vuoi, no??? Ciao e buona domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.