Crea sito

Pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta

Pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta

Preparare la pasta fresca integrale con semola in casa è una grande comodità; ricca di fibre, la pasta fresca integrale fa bene a tutti ed è molto buona condita con qualsiasi sugo voi preferiate. Oltretutto la pasta fresca integrale è consigliata, in modo particolare, a tutte quelle persone che non possono, per problemi di salute, assumere farine raffinate contenute nei carboidrati e adatta a chi segue un regime alimentare a basso contenuto di calorie. Perchè doppia ricetta? Perchè vi inserisco la possibilità di preparare la pasta fresca integrale sia con le uova, anche se di numero inferiore rispetto alla pasta tradizionale e anche senza le uova, per chi non puo’ assumerle per vari motivi. Percio’ non indugiate e trascrivetevi gli ingredienti e il doppio procedimento per preparare la pasta fresca integrale con semola doppia ricetta. Ricordate che, come tutta la pasta fresca, potrete congelarla a porzioni in freezer, sarà in tal modo sempre pronta all’uso.

Pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta

Pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta

Ingredienti: 1° ricetta con le uova

  • 360 g di farina integrale biologica macinata a pietra
  • 80 g di semola rimacinata di grano duro
  • 2 uova medie
  • 140 ml di acqua tiepida
  • farina integrale q/b per la spianatoia

Ingredienti : 2° ricetta senza uova

  • 320 g di farina integrale biologica macinata a pietra
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino raso di sale fine
  • farina integrale q/b per la spianatoia

Impasto degli ingredienti

Potete tranquillamente impastare la pasta integrale in un robot da cucina o mixer, mettete nel boccale o recipiente tutti gli ingredienti e azionate per qualche minuto fino a che vedrete l’impasto a forma di una palla. Impastatelo leggermente sulla spianatoia infarinata e ponetelo a riposare il tempo indicato poi procedete a formare la pasta.

Procedimento 1° ricetta

In una ciotola mescolate le farine, aggiungete le uova leggermente sbattute e mescolando con una forchetta iniziate ad aggiungere l’acqua a filo. Ottenuto un impasto grezzo trasferitelo sulla spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo con energia fino ad avere un panetto morbido. Lasciate riposare la pasta integrale per 15 minuti in un sacchetto da freezer poi potete procedere a stenderla con il mattarello oppure con la macchina per la pasta alias nonna papera.

Procedimento 2° ricetta

Sulla spianatoia versate la farina mescolata al sale, fate la classica fontana e al centro versate l’olio. Iniziate ad amalgamare la farina circostante aggiungendo poco alla volta l’acqua tiepida. Ottenuto un impasto grezzo iniziate ad impastarlo con energia fino ad avere un panetto sodo ed elastico, nel caso risultasse troppo morbido aggiungete farina q/b. Potete iniziare a stendere subito la pasta saltando il riposo, utilizzando il mattarello oppure la macchinetta per la pasta alias nonna papera.

A questo punto la pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta è pronta da utilizzare per: tagliatelle, tagliolini, ravioli e tanto altro ancora.

Pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta

 

10 Risposte a “Pasta fresca integrale con semola, doppia ricetta”

      1. Infatti, ho visto e ti chiedo se tengono la cottura. Ho problemi di colesterolostomia in famiglia e la pasta integrale senza uova è fantastica, ma per mantenere una cottura “sostenuta” la tiro un po’ più alta rispetto a quella 00 con uova. Ideale per tagliatelle e varie ma per i ripieni non è il massimo. Anche tu hai riscontrato questi problemi o sono io che non sono ancora a “bollo” (passami il termine)

      2. Maura io acquistola farina zero oppure tipo 1 ma ottimo è anche il sistema come ho fatto io mescolare farina integrale con la semola rimacinata, la cottura è perfetta. ovviamente stai più attenta e assaggiala più spesso. Ciao e buona domenica

      3. Ok. D’accordo, Grazie.
        Curiosità, tu la tiri solo a mano o anche a macchina? E se è “anche a macchina” solitamente a quale “buco” (scusa ma non mi viene niente altro) la tiri. Nel senso: io ho la “Imperia Pastapresto” elettrica e la tiro a “2”…..
        Ah, dimenticavo. Ho abbandonato da tempo le farine raffinate io uso esclusivamente la tipo 2 e come semolato la senatore cappelli. 🙂

      4. Maura tiro la sfoglia con la mia preziosa macchinetta Atlas Marcato e comunque lo spessore della pasta lo tengo al 6 terz’ultimo, oppure al 7 penultimo per le tagliatelle e affini. So che in certe Macchinette la numerazione va al contrario ma dovresti avere capito bene comunque. Ottima la 2 io scelgo la 1 poi ultimamente sempre più spesso farina integrle e semola.Ciaoo

  1. deve essere davvero buona! domanda..posso impastare tutto nel robot?la domanda sembra superflua,ma io non conosco tutti i segreti delle farine ma so che per alcune ricette bisogna rispettare le lavorazioni indicate..ma suppongo siano quegli impasti che prevedono lievitazione o sfogliature etc. grazie!! cristina

    1. Si che puoi impastare nel robot anzi lo aggiungo nella ricetta, meno faticoso e non compromette assolutamente il risultato finale….ciaooo Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.