Crea sito

Panini di semola e ricotta

Panini di semola e ricotta

Nemmeno le calde giornate estive mi fermano dall’impastare e cucinare il pane per me e la mia famiglia. Oltre al profumo che si spande per la casa, niente è più gratificante che servire in tavola un buon pane casalingo croccante o soffice in base a gusti o esigenze. I panini dei quali voglio parlarvi oggi si sono rivelati al di sopra di ogni aspettativa in bontà; la ricotta ha reso i panini sofficissimi e saporiti mentre la farina di semola, mescolata alla farina di grano tenero, ha fatto in modo che si creasse una crosticina in superficie deliziosa. Sono buonissimi sia per accompagnare spuntini con formaggi e salumi ma anche da farcire per una sana merenda. Stavolta per impastare ho chiesto aiuto al mio Bimby, fedele amico in cucina; ma è un impasto che si può tranquillamente preparare a mano o con la planetaria se preferite accelerare i tempi. Ho voluto cuocere metà dell’impasto nel fornetto Versilia, beh che dire? Un ottimo espediente per non accendere il forno e poi la forma della corona di pane è anche bella e invitante da vedere e gustare. Via allora tutti in cucina per preparare i panini di semola e ricotta.

Panini di semola e ricotta

Panini di semola e ricotta

Procedimento doppio di cottura

Ho suddiviso l’impasto a metà; una parte l’ho lavorata a mano ricavando dei panini intrecciati che ho cotto in teglia nel forno tradizionale. Con la parte rimasta dell’ impasto ho creato delle palline (una sorta di danubio) sistemate, per la cottura, nel fornetto Versilia. Il passo passo fotografico dei due procedimenti di cottura.

Ingredienti

  • 240 g di farina di semola rimacinata
  • 240 g di farina 0
  • 180 ml di acqua tiepida (è possibile che ce ne voglia un po di più in base all’assorbimento delle farine oppure meno quantità. in questo caso aggiungete farina q/b)
  • 200 g di ricotta  ben sgocciolata
  • 50 g di latte tiepido
  • 20 g di burro morbido
  • 25 g di olio extravergine d’oliva
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato

Procedimento impasto con il Bimby

Versate nel boccale l’acqua prevista negli ingredienti, il latte, lo zucchero e il lievito sbriciolato; avviate per 2 minuti a 37° a velocità 2.

Aggiungete il burro, l’olio, la farina, la ricotta e il sale impastate 3 minuti velocità spiga.

Ottenuto l’impasto trasferitelo sulla spianatoia infarinata e formate una palla che andrete a sistemare in una ciotola sigillata con della pellicola; lasciate lievitare fino al raddoppio come minimo.

Procedimento impasto tradizionale

Sciogliete il lievito nel latte tiepido con lo zucchero.

In una ciotola mescolate le farine con il sale e praticate una sorta di buco al centro, aggiungete la ricotta non fredda di frigo, l’olio e il burro morbido. A filo unite il lievito già sciolto iniziando ad amalgamare tutti gli ingredienti, alla fine aggiungete anche l’acqua. Impastate a piene mani infarinando, se occorre, la spianatoia ottenendo un panetto morbido. Infarinatelo leggermente e ponetelo a lievitare in una ciotola sigillata da pellicola fino al raddoppio.

Preparazione dei panini intrecciati con cottura tradizionale in forno

Ottenuto l’impasto perfettamente lievitato l’ho diviso a metà per due diverse cotture come indicato sopra.

L’ho tagliato in tante piccole porzioni, ognuna arrotolata fino ad avere dei cordoncini (come per fare gli gnocchi per intenderci) a tre alla volta li ho intrecciati (due sistemati a croce e il terzo cordoncino fissato al centro di questi ) poi li ho intrecciati fra di loro fino ad ottenere una sorta di spiga.

Sistemate ogni panino ultimato sulla teglia foderata di carta da forno e lasciateli lievitare ancora due ore.

Accendete il forno a 200° in modalità statica con un pentolino di acqua bollente sul fondo e fateli cuocere per circa 25′. o fino a che saranno dorati. A cottura ultimata sfornateli e fateli raffreddare.

Panini di semola e ricotta
Procedimento per i panini con cottura in forno tradizionale

Procedimento impasto con il fornetto Versilia

Per prima cosa ho posto, all’interno della pentola del fornetto Versilia uno stampo antiaderente di una misura inferiore (questo trucchetto l’ho imparato da Giovanna Buono nella ricetta della ciambella alle arance leggera e nel gruppo dedicato al fornetto Versilia:Il Forno sul Fornello gruppo Facebook). Il mio fornetto è di 28 cm di diametro, lo stampo inserito è di 26 e antiaderente così ho oliato soltanto senza infarinare. In questo modo ho ottenuto una dimensione più piccola all’interno del fornetto Versilia per quantità ridotte come nel mio caso utilizzando solo una parte dell’impasto.

Sistemato lo stampo nella pentola del fornetto ho collocato, nel suo interno, palline di impasto distanziate q/b, chiuso il coperchio ho trasferito il tutto nel forno tradizionale spento a lievitare ancora per 1 ora.

Una volta lievitato ho collocato il fornetto chiuso dal coperchio caratteristico, sullo scodellino spargifiamma apposito e sul fornello più piccolo a fiamma vivace per circa 1 ora. Al termine del tempo ho controllato la cottura inserendo uno spiedino all’interno di uno dei fori del coperchio poi ho lasciato raffreddare completamente la pentola lontano dal fuoco su una gratella.

Il pane ottenuto non è altissimo, la quantità di impasto utilizzato era poca; la prossima volta ci riprovo ma aumento la dose per ottenere una corona di pane bella alta e sofficiosa.

Panini di semola e ricotta
Procedimento panini con cottura nel fornetto versilia

Iscriviti alla mia Newsletter Seguimi anche su Facebook

Panini di semola e ricotta
Panini di semola e ricotta

2 Risposte a “Panini di semola e ricotta”

  1. Nella ricetta è scritto di mettere l’acqua prevista negli ingredienti….peccato che negli ingredienti l’acqua non c’è!! Mi ispirano questi panini di semola e ricotta! Provo mettendo l’acqua a mia discrezione! Grazie e complimenti per il blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.