Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie

Stamattina la colazione la offro io, il pan brioche soffice con marmellata di ciliegie è in tavola! Una squisitezza infinita… ma non è indicato solo per la colazione… eh no.. si trasforma anche in una sostanziosa merenda per i piccoli di casa e come aggiungo sempre, non solo per loro. Sarà che a casa mia sono più golosi i grandi e se voglio che avanza qualcosa anche ai piccoli, devo sempre mettere davanti questi ultimi, prima che il pan brioche sparisca completamente. L’impasto è particolare, infatti contiene una piccola parte di Rum che gli regala un saporino delizioso. La treccia di pan brioche è farcita con marmellata di ciliegie ma, inutile aggiungerlo, potete utilizzare il gusto che preferite. Conservatelo in un contenitore a campana ben chiuso, si manterrà soffice e fragrante per alcuni giorni a meno che, come ho anticipato prima, non sparisca velocemente.

Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie Blog Profumi Sapori & Fantasia

Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie

Ingredienti 

Ricetta a doppio procedimento: tradizionale e con il Bimby

Ingredienti per l’impasto

  • 350 g di farina Manitoba
  • 200 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro morbido
  • 2 uova intere medie
  • 175 ml di latte tiepido
  • 1/2 cubetto di lievito di birra
  • 1/2 bicchierino di Rum oppure di latte se non gradite il liquore
  • 1/2 cucchiaino di sale

Altri ingredienti

  • 3 cucchiai colmi di marmellata di ciliegie
  • 1 uovo sbattuto per spennellare
  • 1 cucchiaino di zucchero a velo
  • zucchero a velo per decorare

Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie Blog Profumi Sapori & FantasiaProcedimento Tradizionale

In una ciotolina mettete il latte tiepido con 1 cucchiaino di zucchero (prelevato dalla dose) e il lievito di birra sbriciolato che lascierete sciogliere completamente. In una ciotola capiente setacciate le farine con il sale, al centro formate un’incavo e aggiungete lo zucchero, il burro morbido a dadini, le uova leggermente sbattute e il Rum ed iniziate a mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungendo a filo il latte con il lievito sciolto. Lavorate l’impasto fino a che risulta ben amalgamato poi ponetelo in una ciotola leggermente infarinata, ben chiusa con pellicola o sigillo, (io nel forno spento) e lasciate lievitare per 2 ore, fino al raddoppio.

  Procedimento con il Bimby

Mettete nel boccale il latte e lasciatelo scaldare per 1 minuto a 37°, aggiungete lo zucchero con il lievito sbriciolato e frullate per 15 sec. a veloc.3. Aprite il coperchio ed aggiungete le farine setacciate, le uova, il burro, il sale, il Rum, e impastare per 3 minuti modalità Spiga veloc.1.

Estraete l’impasto ottenuto e ponetelo in una ciotola leggermente infarinata, sigillata, a lievitare per almeno 2 ore, fino al raddoppio.

Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ottenuto l’impasto procediamo e diamo forma al pan brioche.

Trasferite l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, tagliatelo in tre porzioni uguali, stendete con il mattarello ogni porzione in un rettangolo, distribuite con una spatola 1 cucchiaio colmo di marmellata e piegate a metà per il lungo sigillando bene, poi arrotolate fino ad ottenere un cilindro, così per le tre porzioni.

 Congiungete i tre cilindri ottenuti ad un’estremità premendo bene, poi intrecciateli fino ad ottenere una grossa treccia che sigillerete ancora premendo sui bordi.

A parte in una ciotolina sbattete emulsionando l’uovo con lo zucchero a velo.

 Trasferite il pan brioche su un foglio di carta da forno, poi dentro ad uno stampo di cm 24, spennellate la treccia con l’emulsione ottenuta e mettete in forno per 1 ora, per favorire la 2° lievitazione.

Togliete il pan brioche dal forno e portate la temperatura a 180° modalità statica, quando il forno sarà caldo, infornate nella parte più bassa per 25-30′, fino a che sarà dorato.

Lasciate raffreddare su una gratella, poi trasferite il pan brioche soffice con marmellata di ciliegie su un piatto di portata e a piacere spolverizzate con zucchero a velo.

Non aggiungo altro se non dirvi di assaggiarlo, finchè ne rimane!

Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie Blog Profumi Sapori & Fantasia

 

 

Precedente Ossibuchi di tacchino con piselli e peperoni Successivo Contorno di verdure miste al forno ricetta

96 commenti su “Pan brioche soffice con marmellata di ciliegie

  1. Tania il said:

    Ciao Silvana,ho fatto l’impasto ed è a lievitare….da 2 ore! Il problema è che non è cresciuto affatto…intanto lo lascio ancora li! Ho seguito passo passo la ricetta con la differenza che ho messo 8 gr di lievito di birra…è troppo poco?
    P.s. Ho già fatto quello salato ed è andata benissimo!

  2. antonella il said:

    Ciao Marisa. Ho fatto e rifatto la tua splendida ricetta del pan brioche sempre con successo. Ora un’amica mi ha regalato del lievito madre e a questo punto non so quali dose di questo lievito andrebbe bene.
    Mi puoi aiutare? Grazie e complimenti ancora per il sito e le tue ricette!
    Antonella

    • silvanaincucina il said:

      Antonella benvenuta, io sono Silvana piacere di conoscerti. Allora usa il lievito madre dopo averlo rinfrescato. Ad esempio su 600 gr di farina possiamo mettere 200 gr di lievito madre. Non vi sono però calcoli precisi per sapere quanto lievito madre possiamo usare, perchè la quantità del lievito in un impasto dipende anche da molti altri fattori (i liquidi presenti nell’impasto, la temperatura di lievitazione, la forza della farina usata , i tempi di lievitazione). Comunque per questo pan brioche 150 g di lievito madre sono sufficenti. ciaoooo

  3. Luisa il said:

    Ciao ! Ormai la ricetta del tuo pan brioche è diventata la mia preferita , collaudatissima in tante farciture diverse. Secondo te il risultato sarà ottimale nel caso in cui decidessi di dividede l’impasto in tante treccine monoporzione .? Grazie mille e complimenti!

      • Luisa il said:

        Tutto ok la lievitazione, solo che porzionandole si cuociono prima e le ho salvate in extremis: leggermente più scure sul fondo, quindi diciamo che occorrono 18 min per una cottura ottimale. Per il resto..buonissime ^^

      • silvanaincucina il said:

        Ecco cosa ho dimenticato di dirti che essendo più piccole necessitano meno tempo di cottura..mi dispiace!

  4. MAURA il said:

    Ciao, ho fatto questo pan brioche e è molto buono, mi si è però bucato e la marmellata sul fondo è scesa bruciacchiando un po….. ho steso la pasta troppo sottile?
    mi sai dire come conservarlo per farlo rimanere morbido magari un paio di gg?
    grazie mille

    • silvanaincucina il said:

      Direi proprio che hai tenuto la pasta troppo sottile, è difficile che la marmellata fuoriesca. In un contenitore apposito oppure un sacchetto a chiusura ermetica, comunque basterà scaldarlo un pochino ed è sempre buonissimo! Ciao Maura e grazie

  5. Antonella il said:

    Ciao Silvana,
    Ho fatto ieri il pan brioche che si è cotto a dovere, la cosa che mi è sembrata molto strana però è che è molto forte l’odore di lievito che ne rovina un po’ anche il gusto. Dove ho sbagliato?

    Grazie
    Antonella

    • silvanaincucina il said:

      se hai usato il lievito di birra fresco prova a diminuirne la quantità, magari sai a volte il lievito ha un sapore + forte. Diminuisci la quantità oppure prova a sostituirlo con quello disidratatto tipo Mastro fornaio o simili. A presto e buona domenica.

      • Liam the Cat il said:

        Buongiorno Silvana,
        ho provato la ricetta del tuo pan brioche e anch’io sento un po’ troppo il sapore del lievito di birra. Premetto che non ho usato il rum perché ho scordato di comprarlo! Forse la sua presenza attenua un po’ il sapore del lievito? La lievitazione in sé invece è venuta benissimo! Cottura idem. Ti chiedo un parere: se provassi a mettere 15 g di lievito anziché 25 g e prima delle 2 ore di lievitazione provassi a fare il lievitino con lievitazione di circa 1 ora? cosa ne pensi? Grazie se vorrai rispondermi!

      • silvanaincucina il said:

        Liam dico che puoi procedere tranquillamente, poi per mitigare il sapore del lievito aggiungi magari poco latte funziona sempre anzi vado a correggere la ricetta per quelli che come te magari non apprezzano il liquore. Il lievitino potresti farlo dalla partenza e dimezza pure la quantità del lievito, lascia a lievitare più a lungo e sarà tanto più buono. Grazie delle dritte non se ne sa mai abbastanza e ogni variante è accettata con piacere.

  6. Emanuela il said:

    Ri-ciao!
    Scusa, ho dimenticato di farti un’altra domanda… Secondo te c’è modo di “recuperare” la scarsa cottura del pan briosche già raffreddato? Non vorrei buttarlo…
    Ri-grazie :-)))
    Emy

    • silvanaincucina il said:

      Emanuela secondo me non lo recuperi più, anche se lo inforni e solo con la modalità accesa del sotto-forno resterà una parte molto cotta sul fondo e poi il crudo, poi magari decidi tu cosa fare, per me è no.

  7. Emanuela il said:

    Ciao Silvana!
    Ho provato il tuo pan briosche 🙂
    Il sapore è strepitoso (ci ho messo la marmellata di albicocche fatta dalla mia mamma con i frutti del suo albero…) , ma non si è cotto a dovere. Premetto che, in generale, i tempi di cottura indicati nelle ricette calzano a pennello al mio forno. Questa volte, invece, il panbriosche si è colorito ben bene sopra, ma è rimasto crudo sotto, pur avendolo infornato sul ripiano più in basso possibile in modalità statica, come da te specificato. Forse dovrei spennellarlo con l’uovo a metà cottura per non essere tratta in inganno dalla doratura dovuta appunto all’uovo? Oppure dovrei cuocere a temperatura più bassa per evitare che colori troppo sopra prima di essere cotto dentro? Vorrei riprovare a farlo al più presto… Se hai qualche suggerimento, ti ringrazio 🙂
    Buone cose!
    Emy

    • silvanaincucina il said:

      Emy mi azzardo a dirti magari a metà cottura puoi coprire il panbrioche con della stagnola, in modo tale che cucini perfettamente da tutte le parti senza colorare troppo in superficie e trarti in inganno. Poi abbassa di 10° il forno e riprova a rifare il panbrioche.

  8. piera il said:

    ciao! cercavo delle dritte per gli stampi in silicone e sono arrivata qui…ma che spettacolo! complimenti per la varietà e la bravuta! prendo in nota questa ricetta e conto di provarla quanto prima!! complimenti ancora!

  9. sabrina il said:

    salve! volevo sapere se con questo impasto posso fare il danubio.. mi piace molto come impasto ma non so se potrebbe venire bene facendo il danubio dolce! grazie mille in anticipo 🙂

    • silvanaincucina il said:

      Io credo di si Sabrina è fantastico questo pan brioche fammi sapere se ti è piaciuto…sennò nella pagina lievitati dolci c’è proprio la ricetta del danubio dolce…

  10. Tiziana il said:

    Ricetta ottima! L’ho appena sfornato e devo dire che è una delizia! Bravissima e grazie perchè spieghi tutto passo passo! Ho visto ricette di pan brioche dolci anche in altri siti ma non mi ero mai cimentata prima perchè mi sembravano impossibili… grazie a te invece ho aggiunto un’altra ricetta al mio ricettario!
    Volevo chiederti: ho notato che infornando nella parte bassa del forno, mi si è un pò biscottato dalla parte sotto… devo mettere qualcosa sulla carta forno o magari lo faccio cuocere a metà?

    • silvanaincucina il said:

      Sono proprio contenta ti sia riuscita bene la treccia di pan brioche. Per evitare che biscotti troppo sul fondo potresti: 1° alzare leggermente la griglia nel forno di una tacca oppure metti un pentolino con acqua bollente sul fondo del fonrno quando inforni la treccia di pan brioche…provaci Tiziana a volte questo trucco fa la differenza!!!! Buona domenica

  11. Ciao Silvana, ho trovato la tua ricetta per caso e l’ho voluta provare, la lievitazione è andata benissimo e il risultato finale molto soffice però purtroppo nella parte centrale si è creata una cavità e intorno a questa la pasta non è cotta, non so cosa possa essere successo perché vedendola esternamente era davvero bella. Ho pensato che forse è come ho arrotolato la treccia prima della seconda lievitazione, boh ci riproverò! Comunque il gusto e la sofficità sono davvero ottimi, proprio la ricetta che cercavo!

    • silvanaincucina il said:

      Ciaoo Silvana e benvenuta, vedi i fattori posso essere tanti è difficile così poterti dire cosa sia successo, ma di certo riprovaci e come saprai non far si che ci siano sbalzi di temperatura in cucina, a volte sono micidiali per lievitazione, soprattutto nell’attesa che il forno arrivi a temperatura per la cottura. Fammi sapere….buona serata!

  12. enza il said:

    Le tue ricette sono spiegate molto bene anche se non ho ancora avuto il piacere di farle, questi dolci lievitati mi piacciono molto,però il giorno dopo “perdono”,ti chiedo se lo impasto alla sera per cuocerlo al mattino devo mettere meno lievito visto che avrà molte più ore di lievitazione,ovviamente parlo della treccia già fatta.Grazie

    • silvanaincucina il said:

      Certamente Enza, in questo caso aggiungi l’1% di lievito di birra in base al peso della farina. segui il procedimento dell’impasto poi La lievitazione a temperatura ambiente, con ciotola contenente l’impasto ben coperta affinchè non si formi alcuna crosticina in superficie, di almeno 8 ore, i tuoi lievitati saranno più buoni e soffici. Provare per credere..ciao e buon lavoro!

  13. dalmata il said:

    ottimi i tuoi consiglio ,ma io alcune volte non li seguo ,li cambio e ti devo dire vanno bene per esempio io gli impasti li lascio lievitare tutta la notte e il giorno dopo li inforno ti garantisco che vengono veramente super ,li ho consigliati atutti i miei amici e sono tutti con me,poi io metto marmellata di arancia e mandorle e sopra zucchero di canna e mandorle prima di passare in forno,spero che ti piacciano i miei cambiamenti ,ma io cambio spesso le ricette,baci baci

    • silvanaincucina il said:

      La fantasia in cucina è un dono Dalmata, in questo modo personalizzi i tuoi dolci e devo ammettere che sono dritte golose. Sei molto brava complimenti…buona serata!

  14. Marina il said:

    Ciao Silvana, oggi invece di fare i muffin ho deciso di fare quest’invitante brioche solo che sono ormai passate 3 ore e non è ancora lievitata fino al raddoppio…come mai visto ke ho seguito tutto passo passo?

    • silvanaincucina il said:

      A volte è in ritardo la lievitazione dovuta alla temperatura dell’ambiente. Non avere fretta alcuni impasti richiedono più tempo, ma lieviterà bene…se vuoi accelerare un pochino metti la ciotola con l’impasto senza la pellicola e coperto da un telo in forno scaldato a 40° e poi spento…..ciao Marina

      • Marina il said:

        Fatto….grazie del consiglio….è venuta bellissima peccato non poterti postare la foto!!
        Meno male ke mi hai risposta subito xkè mi ero un po’ scoraggiata non vedendola crescere!!
        Grazie 1000 ancora

  15. Giusy il said:

    ciao sono ancora io…forse sarò tra le poche ma l’impasto preferisco sempre farlo a mano….il Bimby lo odio,ma non chiedetemi il perché. L’ho acquistato l’ho usato inizialmente e poi alla fine ho deciso che il cibo cotto nel pentolino è migliore. La stessa intolleranza l’ho per il microonde,sarò antica ma sono due cose che non tollero.

    • silvanaincucina il said:

      Giusy io il Bimby lo uso e sono soddisfatta dell’aiuto che mi da a velocizzare sopratutto per le creme e la besciamella. Anch’io non cucino mai nel microonde lo utilizzo però per scaldare pietanze e fondere burro o cioccolata. Questioni di punti di vista, tu procedi con la tua manualità…non è indispensabile utilizzare i robot in cucina ! 😉 Buon fine settimana e grazie!

  16. Emanuela il said:

    ho provato a fare questa brioche, ma è venuta malissimo, non so cosa è andato storto…forse non ha lievitato..ora non so se riprovare…premetto che in cucina me la cavo, soprattutto con i dolci…dammi qualche dritta! grazie e complimenti per le tue ricette ,che, sto piano piano provando..

    • silvanaincucina il said:

      Emanuela a volte il tempo di lievitazione di un impasto puo’ essere sufficente per il tempo indicato nella ricetta, a volte serve più tempo dipende anche dalla temperatura dell’ambiente. Una buona regola è aspettare il raddoppio della pasta, riprovaci è troppo buona e utilizza ingredienti a temperatura indicata nella ricetta. Ciao

    • Giusy il said:

      il pan brioche alla marmellata è buonissimo!!!! mio marito non è amante di dolci ma ti dirò che questo lo adora fino ad ora ho sempre ottenuto ottimi risultati…. Grazie per le ottime ricette

      • silvanaincucina il said:

        Benvenuta Giusy, mi associo è troppo buono….grazie a te! Buona serata!

  17. catarina il said:

    buon giorno, complimenti per le ricette,vorrei preparare il danubio con il lievito madre , che differenze noti con il lievito a cubetti?

    • silvanaincucina il said:

      Benvenuta Catarina, onestamente non te lo so dire perchè utilizzo solo il lievito di birra e mi trovo benissimo! Buon inizio settimana..

  18. antonella il said:

    ciao Silvana sono capitata per caso nel tuo blog e ho già realizzato alcune tue ricette. complimenti!!!! sono tutte semplici buonissime e di sicuro successo. questa l’ho fatta ieri come dopocena, eravamo in quattro…..non ne è avanzata neanche una briciola! grazie è ancora complimenti

      • Emanuela il said:

        fattaaaa!!!! Una squisitezza, con quelle splendide striature nelle fette dovute alla marmellata.
        Però non mi è lievitato un granchè la prima volta, sarà che ho usato solo farina 00 e lievito secco, (che ormai ho sostuito al lievito di birra da un po’ di tempo sempre con ottimi risultati).
        Per il resto ne è valsa la pena alzarmi alle 7 anche ieri mattina, perchè a pranzo ho riscosso tanti complimenti, che ti giro.
        Ciao Manu

      • silvanaincucina il said:

        Bravissima Emanuela, però solo farina 00 non lievita granchè, se aggiungi la manitoba come da ricetta la lievitazione e la sofficità ti ripagano alla grande!. Alla prossima…ciaoo e grazie!

      • Emanuela il said:

        adesso ho capito…lo avevo immaginato, però non avendo la manitoba in casa, ho fatto lo stesso. E’ valida solo col lievito di birra la necessità di usa anche una farina di forza come la manitoba?
        Grazie mille per le tue dritte e buona giornata.

      • silvanaincucina il said:

        No Emanuela tanti la usano per i dolci al posto della 00 e sostengono vengano più soffici, io però continuo ad usare quella doppio zero, la manitoba però per pane e dolci lievitati è il massimo! Ciao cara e buona serata!

    • Marta il said:

      Ho preparato questo panbrioche ieri.
      Splendido e ottimo
      Ho usato marmellata di albicocche e se la prossima voltaa mettessi della nutella??
      Ti seguo da poco e tempo permettendo, ma mi piacciono le tue ricette(ho fatto anche la tua ciambella soffice senza grassi).
      Grazieeee

      • silvanaincucina il said:

        Marta è un piacere averti qui nel blog…la Nutella caspita siiiiiiiiiii che goduria….grande idea! Grazie e buona serata!

  19. gaetano il said:

    Ciao e complimenti! Sei molto precisa nella descrizione delle ricette. Volevo chiederti se per questo pan brioche va bene anche utilizzare l’olio secondo le propozioni che tu stessa hai suggerito in un altro post. Il burro per me appesantisce sempre tutto e poi ho notato che tende a far seccare molto presto i lievitati. Per caso hai ravvisato anche tu questa cosa o è solo una mia impressione? Grazie e ariciao.

    • silvanaincucina il said:

      Ciao Gaetano e benvenuto nel blog, concordo si che l’olio è meglio nei dolci, più leggero e sano. Che il burro sia più pesante e calorico è vero, anche se ammetto che nei lievitati dolci lo preferisco, l’impasto resta più soffice ma forse è una mia impressione, tu prova a sostituire l’olio anzichè il burro in questa ricetta scelta, sono sicura che sarà la scelta giusta! Buon fine settimana e grazie!

      • Marta il said:

        Concordo sul fatto che l” olio sia più “light” del burro, ma anche io lo preferisco nei lievitati dolci: risultano più soffici anche il giorno dopo!
        In commercio ci sono svariate margarine o burro con meno grassi.. Provare per credere.
        Ciao

      • silvanaincucina il said:

        Benvenuta Marta, certo io anche se posso metto il burro ma anche non light, perchè mi piacciono molto di più i dolci a base di burro…concordo con te a pieni voti!

  20. augusta il said:

    Ciao Silvana complimenti x le tue ricette anche questa deve essere buonissima infatti voglio provare a farla anche se non so fare la treccia però proverò in qualche modo…. Ma se uso il lievito di birra secco una bustina va bene uguale e il procedimento rimane lo stesso? grazie e complimenti ancora ciao ci risentiamo 🙂

    • silvanaincucina il said:

      Connie Celeste con l’impasto a mano lo trovi nell’articolo/ ricetta sotto alla foto “Procedimento Tradizionale” e ti spiega come fare…ciaooooo..

  21. Tiziana il said:

    Ciao Silvana dopo tante ricette provate, mangiate e rifatte ho preparato questa brioche per la mia squadra di pallavolo Under 13. hanno fatto merenda dopo la partita e visto che la marmellata non piace a tutte ho rivoluzionato inserendo la nutella e del cioccolato fondente fuso, posso solo dirti che la carta forno dove ho cotto e lasciato per portare la brioche in palestra, se la sono contesa perché era rimasta della farcitura……. lascio a te immaginare
    a presto Tiziana

    • silvanaincucina il said:

      Sei un mito Tiziana, ma che soddisfazione bravissima questa variante golosissima. Un’abbraccione e alla prossima 😉

  22. tiziana il said:

    questa ricetta è fantastica la voglio provare subito! Ma vorrei chiederti se, al posto della marmellata che non tutti mangiano da me, posso mettere altro oppure lasciarla senza niente, viene buona lo stesso? Grazie e complimenti!

    • silvanaincucina il said:

      Buongiorno Tiziana, puoi metterci la crema pasticcera.. uvetta mandorle o pinoli…oppure al naturale è deliziosa comunque! Grazie e benvenuta nel blog!

  23. Mariarosaria il said:

    Ciao Silvana, ho scoperto il tuo blog per caso cercando una ricetta per le gallinelle di mare (quella che ho trovato è straordinaria), ma quando mi è caduto l’occhio su questa ricetta l’ho provata subito e non posso più farne a meno!! Perciò ti dovevo due righe per farti i complimenti, questa brioche è di una bontà indescrivibile e qui sul blog ci sono un sacco di ricette invitanti … e chi ti molla più!!! baci da Napoli!

    • silvanaincucina il said:

      Si che va bene Teresa, tieni di 10° in meno il forno e controlla il tempo di cottura, in genere cuoce prima con il ventilato…ciaooo

  24. Alma il said:

    Buon giorno, ottima ricetta, come d’ altronde tutte le altre tue ricette.
    Mi sono permessa di stamparla e apena posso la farò propio con la marmelata indicata da te che è una delle mie preferite.
    Non passa giorno che non faccia un ” salto” al tuo blog per rinfrescare la memoria e papille gustative!
    Complimenti ancora!

  25. Bellissima la forma e sofficissimo il pane! la marmellata di ciliegie poi ci sembra il massimo per farcirlo con gusto! ok, ci prenotiamo pe run posto a casa tua domani mattina 🙂
    bacioni

    • silvanaincucina il said:

      Ah benissimo…sono felice di fare colazione con voi, devo però controllare quanto pan brioche è avanzato…..uhmmmmmmm sarà meglio che ci sbrighiamo e in fetta..siamo al livello minimo……ahahahahah grazie ragazze e benvenute!

    • silvanaincucina il said:

      Paola sopratutto pratica, aldilà del periodo di frutta fresca, con la marmellata è indicata per 12 mesi all’anno. Grazie cara e buona giornata!

  26. Pupa il said:

    sei forte, anzi fortissima ! sono appena tornata a casa ma ho deciso di fare subito questa meraviglia di dolce. La marmellata di ciliegie poi è la mia preferita e si sposa benissimo con i lievitati. grazie buon lavoro Pupa

    • silvanaincucina il said:

      Grazie Pupa, non metterne troppa di marmellata, ne basta davvero 1 cucchiaio per ogni porzione di pasta, sennò fuoriesce….fammi sapere eh!!!!! Ciaooo

  27. adele il said:

    Sei una grande tentatrice…a parte il fatto che sei bravissima…mi sa che devo preparare anche questo…ti ricordi quando ho fatto il tuo meraviglioso Danubio? è stato un successo ed ormai è entrato a fare parte delle mie ricette…a Natale l ‘ho fatto a forma di Alberello…non ti dico i complimenti ! Grazie Tesoro

    • silvanaincucina il said:

      Ma grazie Adeluzza mia, è venuto una delizia…non so a stasera quanto ne rimarrà…provalo sentirai che bontà….

  28. Aless il said:

    Silvana, antipasti, primi, secondi, dolci, di tutto sai fare bene, questo pan brioche è bellissimo, chissà che buono….a proposito tu hai qualche ricetta per fare le brioche simili a quelle del bar? Magari con la marmellata di albicocche dentro, sarebbe la sua, fammi sapere, grazie!!

Lascia un commento