Pan bauletto fatto in casa

Il pan bauletto fatto in casa è decisamente più buono e genuino di quello posto in vendita da innumerevoli aziende di panificazione. Un pane semi dolce che si presta a molteplici utilizzi, dal dolce al salato; le soffici fette possono essere farcite con burro e marmellata, Nutella, confetture fatte in casa e tanto altro. Per la versione salata ecco che il pan bauletto si trasforma in un gustoso toast ma anche un’ottimo panino farcito con salumi, mozzarella e verdure a piacere. Per l’impasto ho utilizzato pochissimo lievito di birra fresco solo 5 g e la lunga lievitazione ha permesso di ottenere un pan bauletto davvero speciale. Per un’ottima conservazione si potrà proteggere la fragranza con un sacchetto tipo gelo ben chiuso oppure tagliarlo a fette e congelarle a 4 a 4 in sacchetti appositi. Basterà estrarlo dal freezer la sera ed averlo come appena sfornato per la colazione del mattino magari passato leggermente in forno o nel tostapane sentirete che delizia. Vediamo insieme ingredienti e procedimento per realizzare il pan bauletto fatto in casa.

Pan bauletto fatto in casa Blog Profumi Sapori & Fantasia

Pan bauletto fatto in casa

Ingredienti 

Ho utilizzato uno stampo da plumcake di 25 x 11 rivestito con carta da forno

Per l’impasto ho utilizzato la macchina del pane, ottimo anche il procedimento con il Bimby oppure a mano.

  • 340 g di farina tipo 1 macinata a pietra oppure tipo 0
  • 120 g di latte intero tiepido (io parz.scremato)
  • 30 g di olio di semi di girasoli
  • 20 g di miele d’acacia
  • 5 g di lievito fresco di birra
  • 70 g di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di sale fine

 Procedimento con la macchina del pane

1) In una ciotolina intiepidite il latte con l’acqua, aggiungete il miele e il lievito e mescolatelo per scioglierlo completamente. Versate il tutto nel cestello, aggiungete l’olio poi la farina e il sale.

2) Avviate il programma solo impasto della durata di 15′, al termine lasciate lievitare fino a triplicare l’impasto all’interno della macchina.

 Procedimento con il Bimby

1) Versate nel boccale il latte, il miele il lievito e l’acqua impostate a 37° e veloc 3.

2) Aprite il coperchio e aggiungete la farina, l’olio e il sale, chiudete e impastate per 3 minuti velocità spiga.

3) Estraete l’impasto e ponetelo in una ciotola sigillata con della pellicola, ponetela in forno spento solo con la lucina accesa e lasciatelo triplicare di volume.

 Procedimento a mano

1) Intiepidite il latte con l’acqua, scioglietevi il lievito con l’aggiunta del miele.

2) In una ciotola capiente fate la fontana con la farina mescolata al sale, iniziate con il versare l’olio e poi il latte e lievito mescolando e intridendo la farina circostante fino ad ottenere una sorta di impasto.

3) Trasferitelo sulla spianatoia infarinata e impastate ancora fino ad ottenere un composto ben amalgamato e molliccio. Sistematelo in una ciotola leggermente infarinata e sigillatela con della pellicola, ponetela in forno spento solo con la lucina accesa e lasciatelo triplicare di volume.

Preparazione del pan bauletto

1) Ritagliate un foglio di carta da forno un po’ più grande dello stampo, poi munitevi o di anelli elasticizzati per arrosti oppure ancora dello spago da cucina.  Fate aderire quanto più potete la carta da forno allo stampo creando delle pieghe e infine fermate la carta sotto al bordo dello stampo con gli anelli di elastico oppure con una legata di spago.

Pan bauletto fatto in casa Blog Profumi Sapori & Fantasia

Pan bauletto fatto in casa Blog Profumi Sapori & Fantasia Pan bauletto fatto in casa Blog Profumi Sapori & Fantasia 2) Infarinate leggermente il piano di lavoro e con le mani appiattite l’impasto formando un rettangolo, con la base lunga più o meno la lunghezza dello stampo.

3) Partendo dalla base dell’impasto arrotolatelo in un cilindro e ponetelo nello stampo poi in forno spento con solo la lucina accesa fino a che lieviterà tantissimo oltre il bordo dello stampo. Considerate inoltre che se la temperatura dell’ambiente è alta, tipo d’estate, lieviterà anche più velocemente.

Pan bauletto fatto in casa Blog Profumi Sapori & Fantasia

4) A fine lievitazione estraete dal forno lo stampo con attenzione e impostate la temperatura del forno a 200°

Pan bauletto fatto in casa Blog Profumi Sapori & Fantasia

5) La cottura si divide in due tempi e in due modalità differenti: la prima parte a 200° per 20 minuti con un pentolino con acqua bollente sul fondo del forno. Dopo proseguite la cottura del pan bauletto eliminando il pentolino di acqua e abbassando a 180° per ancora 15′, avendo cura di coprire la superficie del pan bauletto con un foglio di carta stagnola affinchè non si colori troppo.

6) A cottura ultimata estraete lo stampo dal forno capovolgetelo da una parte ed estraete il pan bauletto; avvolgetelo in un telo da cucina e lasciatelo raffreddare così avvolto.

7) Tagliato a fette il pan bauletto fatto in casa sia farcito in dolce che salato sarà sempre buonissimo!

Iscriviti alla mia email

22 Risposte a “Pan bauletto fatto in casa”

  1. Ciao, ho provato a fare questa ricetta. Per la prima lievitazione ho lasciato due ore, non era arrivato completamente al triplo ma mancava pochissimo. Poi ho fatto la forma e lasciato lievitare altre due ore. Non ha fatto la cupolo e dentro è venuto gommoso…Secondo te dovevo far lievitare più tempo? Fino a quanto tempo potevo spingermi? Grazie.

    1. Ciao Federica la lievitazione è sempre soggettiva alle temperature esterne o interne della casa. Per non sbagliare tu lascia che lieviti il più possibile anche se sfori dai tempi previsti non c’è alcun problema. C’è un sistema infallibile che prevede una pallina dell’impasto di circa 50 g posto all’interno si un bicchiere con acqua fredda circa 200 ml. e vedrai che scenderà sul fondo del bicchiere. Sistema il bicchiere con l’impasto accanto all’impasto in lievitazione (se è nel forno spento mettilo li accanto oppure sulla spianatoia)e quando vedrai salire in superficie la pallina nell’acqua l’impasto è giunto alla peretta lievitazione ora hai circa 20-30 minuti per utilizzarlo o per stendere l’impasto in teglia prima che vada oltre il punto di massima lievitazione quindi questo è il momento giusto per riprendere a lavorare il panetto se la ricetta prevede che si stenda in teglia nel caso di pizza o focaccia oppure che si diano le forme come nel caso di pane panini e brioche varie. Buona domenica e spero di esserti stata d’aiuto.

  2. Ciao Silvana, ho provato stamattina a fare questo pane ed è andato tutto bene fino a quando l’ho messo a lievitare nella teglia da plum cake. Si era gonfiato bene come il tuo in foto, ma in molto meno di 5 ore, in circa 2. Io l’ho lasciato comunque nel forno con la luce accesa a lievitare, ma ora si è sgonfiato ed è tutto piatto a livello del bordo alto della teglia. Avrei dovuto cuocerlo subito una volta che era bello gonfio?

    1. Si Mira, il tempo di lievitazione varia in base alla temperatura interna ed esterna. Ad esempio quando fa molto caldo la lievitazione è più veloce. Tieni sempre a mente questo fattore importante per la buona riuscita di qualsiasi lievitato. Appena la preparazione raggiunge la lievitazione ottimale si deve cuocere. Buona domenica carissima a presto!

  3. Purtroppo non avevo né la macchina del pane né il Bimby e ho dovuto impastare a mano; nonostante mi sia attenuta alle 5 ore di lievitazione, la cupola come la tua non mi è venuta … e, a prodotto finale, l’estetica non mi ha fatto piacere, ma pazienza!! Perché dentro era ben cotto e aveva una morbidezza che non mi sarei mai aspettata solamente guardando la foto. Era veramente buono, davvero davvero. Stasera provo a congelare alcune fette:)

    1. Riprovaci Alice e tieni presente che spesso i tempi di lievitazione consigliati nelle ricette possono variare in più o in meno in base alla temperatura interna della casa oppure dalle farine utilizzate. Fammi sapere..un abbraccio e buona giornata!

    1. 10-12 g sono più che sufficienti. Angela puoi anche dimezzare la dose con una lievitazione almeno il doppio del tempo. Come preferisci.

    1. Ha una cottura a temperatura differenziata io seguirei la ricetta passo passo per avere un ottimo risultato…fidati!

    1. Ciao Cecilia stesse dosi di tutto, cambierà la consistenza utilizzando la farina integrale ma ci guadagnerà in bontà..buon fine settimana

  4. Grande Silvana, mi piace tanto preparare questo pan bauletto, stamani lo sto facendo per la seconda volta, ma ho sostituito il miele con lo zucchero perché la volta scorsa si sentiva il miele , probabilmente non era la qualità più indicata, comunque grazie ancora per questa stupenda ricetta!

    1. Oh come sono contenta Gianna, eh si a volte il miele si sente per la versione dolce è buono ma per il salato..insomma. Buon fine settimana..

  5. Grazie dei suggerimenti.
    se domani riesco a trovare il tempo di rinfrescare il lievito ci provo. poi ti faccio sapere

      1. Da rifare Emma, io l’ho congelato già tagliato a fette poi tolto alla sera dal freezer. La matttina seguente era ottimo come appena fatto..buona domenica carissima!

  6. Silvana carissima,
    ho due figlie pan bauletto dipendenti, lo proverò quanto prima.
    Ma se volessi usare il lievito madre? hai la più pallida idea delle proporzioni?
    Grazie mille per le tue ricette

    1. Ciao Emma con il lievito madre appena rinfrescato per questa quantità di farina bastano 80-100 g poi naturalmente fai fare una lunga lievitazione. Se usi il lievito di esubero aggiungi un pochino di miele o zucchero nell’acqua dove lo diluisci prima di amalgamarlo al composto gli darai una marcia in più. Un abbraccio e buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.