Crea sito

Coniglio arrosto in tegame con salvia e pomodori secchi

Il conoglio arrosto con salvia e pomodori secchi si cuoce in tegame per far si che le carni del coniglio restino tenere e rosolate al punto giusto. La cottura inoltre dev’essere lenta e a fuoco basso, se cotta in forno o ad alte temperature molto spesso resta asciutta, stopposa e talvolta poco cotta vicino all’osso. La salvia aggiunta in abbondanza conferisce all’arrosto un sapore e profumo molto invitante mentre i pomodori secchi tagliuzzati oltre al gradevole colore, un sapore formidabile. Il coniglio arrosto in genere rientra nei secondi di carne della domenica o dei giorni festivi, servito con contorni gustosi come patate arrosto o verdure gratinate sarà sempre il benvenuto anche sulla tavola di ogni giorno. Vediamo insieme come cucinare il coniglio arrosto in tegame con salvia e pomodori secchi.

Coniglio arrosto in tegame con salvia e pomodori secchi Blog Profumi Sapori & Fantasia

Coniglio arrosto in tegame con salvia e pomodori secchi

Ingredienti per 6-8 persone

  • 1 coniglio pronto alla cottura a pezzi di circa 1,500 kg
  • 1 mazzetto di foglie di salvia
  • 3 spicchi di aglio in camicia schiacciati
  • 100 g di pancetta non troppo magra o lardo a dadini
  • 4 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 200 ml di brodo di carne o vegetale
  • 150 g di pomodori secchi
  • sale e pepe
  • 1 peperoncino (facoltativo)

Procedimento

Lavate i pezzi di coniglio e tamponateli con carta da cucina, scaldate l’olio in una casseruola e fate rosolare a fiamma dolce la pancetta con le foglie della salvia intere e l’aglio.

Aggiungete i pezzi di coniglio, alzate la fiamma e fateli rosolare da ogni lato girando spesso con due cucchiai, sfumate con il vino bianco poi aggiungete i pomodori secchi, il brodo caldo, sale e pepe; al bollore abbassate al minimo la fiamma e coprite il tegame parzialmente con il coperchio, lasciate cuocere il coniglio per almeno 1 ora e mezza o finchè la carne risulterà tenera e il fondo di cottura ristretto quanto basta.

Servite il coniglio arrosto in tegame con salvia e pomodori secchi con il contorno che preferite, le patate arrosto sono l’ideale.

 

12 Risposte a “Coniglio arrosto in tegame con salvia e pomodori secchi”

  1. Io lo faccio nella padella di “pietra” senza grassi ha una cottura piano piano senza brodo, perché rifà lui il liquido e poi in ultimo metto il vino e faccio sfumare……..

  2. Adoro il coniglio. Lo faccio anch’io in tegame, ma quello di terracotta… Secondo me il sapore è ancora più speciale. Proverò sicuramente il tuo abbinamento salvia e pomodori secchi, mi ispira molto. Grazie x i tuoi mille consigli.

    1. Anche meglio se in terracotta Luisa, io ne uso in ghisa, è pesante e adatto per queste cotture lente e lunghe, dal risultato sorprendente.Buona serata

  3. Ciao, Silvana!
    La ricetta mi piace ma in famiglia il coniglio non è amato molto; quali altri tipi di carne (o pesce) potrebbero essere adatti per questo piatto?

    1. Sicuramente il pollo o faraona o tacchino, pollame a carne bianca. Come pesce non saprei la cottura è piuttosto lunga perciò il baccalà è quello più indicato. Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.