Crea sito

Come fare un arrosto ripieno a basso costo

Come fare un arrosto ripieno a basso costo e magari congelarlo in attesa dell’occasione giusta per cucinarlo? Ero molto indecisa se pubblicare o meno questo articolo, mi sono detta più volte che ogni brava casalinga conosce i trucchi per risparmiare in cucina e nello stesso tempo cucinare piatti sostanziosi alla sua famiglia. Quando ho visto dal macellaio quella splendida anca di tacchino, nella mia mente l’ho immaginata già disossata e farcita con ingredienti saporiti, perchè la carne di tacchino non è che lo sia molto. Detto e fatto, dopo avere preparato anche gli ingredienti per farcire l’arrosto, mi sono resa conto che con meno di 10 euro ho ricavato un arrosto ripieno per almeno 8 persone, l’ho pesato a fine legatura e pesava la bellezza di 1 kg e mezzo, che ne dite: vado avanti con il procedimento e vi spiego come ho fatto? Naturalmente le varianti per i ripieno sono molteplici: sostituite il prosciutto crudo con la mortadella per esempio e così via, sono certa che risulterà comunque una prelibateza.

Come fare un arrosto ripieno a basso costo  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Come fare un arrosto ripieno a basso costo

  • 1 anca di tacchino dal peso di 1.500 kg già spellata e disossata
  • 150 g di prosciutto crudo non troppo magro
  • 6-8 fettine di pancetta tagliata sottilissima
  • 1 zucchina media tagliata al velo in verticale con la mandolina
  • 5-6 fette di formaggio filante tipo: scamorza dolce, affumicata, provolone ecc.
  • erbe aromatiche tritate: aglio, basilico, salvia, rosmarino, origano

Procedimento

Preparate sul piano di lavoro gli ingredienti per il ripieno e la bardatura come la pancetta. Preparate il trito delle erbe aromatiche e tenetele da parte.

Come fare un arrosto ripieno a basso costo  Blog Profumi Sapori & Fantasia  Su un foglio di carta da forno sistemate la carne di tacchino già pronta alla farcitura e leggermente appiattita con un batticarne ponendo sulla carne carta da forno per non sfibrare la carne.

Come fare un arrosto ripieno a basso costo  Blog Profumi Sapori & Fantasia  Salate e pepate poi fate il primo giro di farcia con le fette di prosciutto leggermente accavallate, sistemate le fette di zucchina, aggiungete il formaggio e le erbe aromatiche.

Iniziate ad arrotolare la carne partendo dal lato più corto, trattenendo di mano in mano il ripieno quanto è possibile. Girate la pancetta della bardatura e avvolgetela attorno al rotolo di arrosto.

Legate con spago da cucina al meglio, non sono molto brava in questo, ma l’arrosto è ben fermato alla fine.

Come fare un arrosto ripieno a basso costo  Blog Profumi Sapori & Fantasia  Ora è pronto per la cottura che preferite oppure da congelare. Per prima cosa avvolgete l’arrosto in un foglio di carta da forno sigillando sopra dalla piega e ai lati fermando con spago come una caramella. Avvolgete ora in cata stagnola ed infine chiudetelo in un sacchetto apposito da congelatore con la data ben impressa. Quando lo vorrete cucinare basterà toglierlo dal congelatore la sera prima e lasciarlo scongelare in frigorifero, dopodichè potrete aggiungerlo in casseruola sia sul fornello che al forno con tutte le verdure o patate che vi piacciono di più.

L’arrosto ripieno è pronto per essere cucinato a piacere.

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi anche su Facebook

10 Risposte a “Come fare un arrosto ripieno a basso costo”

  1. Fatto e servito qualche giorno fa.
    SPETTACOLARE!
    Di solito avanzo sempre qualche fetta di arrosto, ma questa volta lo hanno spazzolato tra pranzo e cena. Servito con patatine cotte con l’arrosto, e porcini (quelli surgelati) cotti in padella.
    1000 grazie 😀 🙂 (^_^)

  2. ciao, scusa, ma poi lo cuoci con la carta forno e la stagnola o le togli? mi ispira e lo preparerò quanto prima…..grazie come sempre. ciao Giuli

    1. La carta sia da cucina che la stagnola l’ho aggiunta per fare vedere come prepararlo al congelatore, no per cuocerlo nell’immediato non servono ne l’una ne l’altra. Ciaoo Giuli

  3. Quando preparo il tacchino mio marito storce sempre il naso comunque sia cotto. (che rabbia!! grrrrr)
    Mò lo sfido!!!! Questa è la ricetta giusta per metterlo nel sacco e fargli cambiare idea. Me lo vedo già cotto con porcini di contorno.
    Ottimo suggerimento Silvana.
    GRAZIE 😀

    1. O mamma tu riesci sempre a fare breccia sulla mia golosità, si parlerà poi di mettere porcini così attorno ad un’arrosto? Sappilo ho le bavette!!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.