Ciambella soffice alle mele panna e nocciole

La ciambella soffice alle mele panna e nocciole è il dolce che vi propongo oggi; è così soffice che si scioglie in bocca e umida quel tanto che basta per assaporare oltre al goloso sapore delle mele in cottura, anche le nocciole in granella mescolate all’impasto. Non ho utilizzato ne burro ne olio ma la panna, al fine di rendere profumata e morbida la ciambella; per quanto riguarda le mele invece,  due le ho ridotte a dadini e le altre due a spicchietti, belle anche come decoro. Come sempre vi propongo una ricetta facile e veloce da preparare; se anche in casa vostra amano le ciambelle o torte alle mele, sono certa che l’accoglieranno con piacere.

Ciambella soffice alle mele panna e nocciole  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per . Ciambella soffice alle mele panna e nocciole

Ho utilizzato uno stampo a cerniera da ciambelle di 24 cm

  • 4 mele medie Golden o Renetta come preferite
  • 300 g di farina 00
  • 200 g di zucchero semolato + 2 cucchiai da spargere in superficie
  • 200 ml di panna fresca liquida (quella da montare) non fredda di frigo
  • 30 g di granella di nocciole
  • 3 uova intere medie a temperatura ambiente da almeno 1 ora
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo per decorare
  • burro + farina per lo stampo

Procedimento

Per prima cosa lavate e sbucciate le mele, eliminate il torsolo; poi due mele riducetele a dadini e due mele a spicchietti, chiudetele in due ciotole separate e sigillatele.

Accendete il forno in modalità statica a 180°, imburrate e infarinate lo stampo.

Nella ciotola dello sbattitore versate lo zucchero con le uova intere, con le fruste alla massima velocità montatele a crema soffice.

Setacciate la farina con il lievito poi aggiungetela a cucchiaiate al composto di uova alternando con la panna, mescolando con le fruste a velocità bassa.

Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiungete le nocciole e incorporatele al composto delicatamente con una spatola, ed infine aggiungete anche le mele a dadini.

Versate il composto nello stampo, livellatelo quanto basta poi a raggiera affondate leggermente le mele a spicchietti, spargetevi lo zucchero e infornate la ciambella in forno già a giusta temperatura per 50′.

Verso fine cottura, se dovesse colorare troppo in superficie ponete un foglio di carta stagnola sulla ciambella.
Ciambella soffice alle mele panna e nocciole  Blog Profumi Sapori & Fantasia

Sfornate, e lasciate raffreddare qualche minuto su una gratella, dopodichè eliminate l’anello dello stampo sganciandolo. Quando la ciambella sarà tiepida capovolgetela su un’altra gratella ed eliminate la parte dello stampo sul fondo, e lasciatela raffreddare completamente.

Trasferite la ciambella soffice alle mele panna e nocciole su un vassoio e spolverizzatela con lo zucchero a velo..è golosissima!

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NewsletterSeguimi su Facebook

28 Risposte a “Ciambella soffice alle mele panna e nocciole”

  1. L’ho provata ieri ed è stato un sucessone! Bene con le proporzioni e con la cottura io ho un forno un pochino vecchiotto e che ha la funzione solo ventilato quindi avevo mille dubbi ma ho risulto così preriscaldato a 180°C poi una volta inserito la torta ho abbassato a 160°C per 40 minuti e credetemi è come nella foto. Ne sono entusiasta perchè ho sempre avuto il problema con i plumcake e i cambelloni cotti stracotti sopra e sotto purtroppo crudi…ancora grazie !

    1. Ne sono proprio felice Alice, brava anche tu ad avere intuito per la cottura..un grande abbraccio e alla prossima ricetta buon fine settimana!

  2. Concordo con tutti i commenti!!anch’io la faccio spesso,sopratutto quando voglio far bella figura con degli ospiti!!!

  3. Grazie mille! …e se congelo anche le rose di pasta sfoglia con le mele? Dopo lo scongelamento però, una scaldatina ci vuole, o no? Scusami, ma tu sei sempre così gentile e… io approfitto! Un bacione.

    1. La pasta sfoglia meglio di no Sabrina poi ti resta smolliccia, quelle meglio farle espresse, già anche così a volte..la sfoglia cede..lascia magari quelle e poco altro per la mattina. Un bacio sabrina e buona domenica!

  4. Ciao Silvana, scusa se ti do ancora fastidio ma volevo chiederti una cosa. Domenica 25 ci sarà la comunione di mia figlia e, tra le tante cose da preparare, ci sarà anche questa ciambella con le mele: secondo te, se la surgelo dopo la cottura e la tiro fuori sabato sera, per l’indomani sarà “mangiabile” ? E le crostate cotte, posso surgelarle e ritrovarle “normali” dopo lo scongelamento? Perdonami, vorrei avvantaggiarmi e chiedo consiglio. Grazie mille, un abbraccio da Sabrina.

    1. Certo che si Sabrina, procedi e congela, vedrai che dopo scongelate e a temperatura ambiente saranno come appena fatte. Non scaldarle eh!! Un’abbraccio anche a te!

  5. Grazie Silvana, anche in ritardo (ma è ovvio che prima non potevi saperlo) gli auguri fanno sempre piacere. Hai detto proprio bene, è da leccarsi le orecchie! Un abbraccio, Sabrina.

  6. Ciao Silvana, questo impasto è una droga, non se ne può fare a meno! L’ho rifatta ieri variandola: invece delle mele ho messo 40 g di pistacchi a pezzetti e, dopo aver messo l’impasto nello stampo, ho messo delle cucchiaiate di nutella tutt’intorno, a caso e, cuocendo, vanno giù, dentro l’impasto…slurp, slurp! Ieri era il mio compleanno e oggi è la festa della mamma… sono due giorni che marito e figli mi festeggiano, è bellissimo! Un bacio e buona festa della mamma anche a te e alle altre lettrici! Ciaoooo! !! Sabrina.

    1. Ma che bella cosa….davvero sono felicissima che vi sia tanto piaciuta questa torta e poi le tue varianti…da leccarsi le orecchie davvero. Auguri di buon compleanno anche se in ritardo e un’abbraccio cara!

  7. Fantastica! Anch’io usato 250 ml di panna…. e
    poi l’ho cotta nel fornetto Versilia, e’ venuta
    benissimo. Grazie!!!!!

  8. Ciao Silvana, l’ho fatta ieri sera per la colazione di stamattina e già sta a metà e mia figlia se l’è portata a scuola per la merenda mattutina. Buonissima e morbidissima, di panna ne ho messa 250 ml (tutta la confezione) perché non mi andava di lasciarne 50 ml che, se non si consuma subito, si rovina. Grazie, grazie, grazie di queste bontà sane, genuine e golosissime. Un bacio da Sabrina.

    1. Felicissima Sabrina che vi sia piaciuta, qua da me si volatilizzano..ho in work progress un plumcake con la panna e nutella ma tutto nell’impasto e non c’è farcia e proviamolo… 😉

  9. che golosità la mia preferita, la torta alle mele, qui a casa è gradita a molti, a qualcuno non proprio, con la panna, poi ancora più goloa, grazie per la ricetta e buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.