Ciambella romagnola soffice

Ciambella romagnola soffice, di ricette di questo dolce tipico della Romagna  ce ne sono tantissime, sia nel web che tramandate da generazioni. Ritengo che questa sia la ricetta più buona; e da brava romagnola ve la consiglio con orgoglio. La ciambella per mantenerne la forma originale, andrebbe cotta a filoncini o pagnottelle sulla placca del forno, ma io preferisco cucinarla nello stampo e cambiare forma di volta in volta. Comunque aldilà della forma resta il suo sapore unico, è ottima se accompagnata da un bicchiere di vino dolce tipo Albana di Romagna. La ciambella romagnola soffice si gusta sempre più che volentieri in ogni occasione, vediamo insieme come realizzarla.

Ciambella romagnola soffice

Ciambella romagnola soffice

Ingredienti 

Ho utilizzato uno stampo da ciambella di 26 cm

  • 500 gr. di farina 00
  • 300 gr. di zucchero semolato
  • 100 gr. di burro morbido
  • 100 gr. di margarina
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 200 ml. di latte
  • zucchero in granella quanto basta

Procedimento

Accendere il forno (statico) a 180°.

In una ciotola capiente setacciate la farina con il lievito, creare un buco in mezzo e mettete lo zucchero, le uova, il burro e la margarina, il sale e la scorza del limone.

Con le fruste elettriche a bassa velocità iniziate a mescolare gli ingredienti procedendo ad incorporare la farina tutt’attorno e aggiungendo quando serve il latte poco alla volta per mantenere il composto morbido.

Alzate la velocità delle fruste e mescolate ancora finchè risulti un composto cremoso.

Imburrate e infarinate lo stampo da ciambella 26 cm, versate l’impasto ottenuto, spargere sopra lo zucchero in granella e infornare per almeno 50 minuti (fare la prova stecchino).

Ponete lo stampo a raffreddare sulla gratella e dopo 15′ capovolgerlo così che il fondo del dolce raffreddi bene per non rimanere molliccio. Ed ecco la mia ciambella…col vino è fantastica!

Ciambella romagnola soffice
Ciambella romagnola soffice

Se clicchi MI PIACE alla mia pagina di FACEBOOK non perderai le mie ricette e aggiungerai valore al mio lavoro!

Altre ricette simili: CIAMBELLE CIAMBELLONI  PLUMCAKE

32 Risposte a “Ciambella romagnola soffice”

    1. Magari era il peso delle uova? La prossima volta elimina un albume magari utilizza solo il tuorlo. Un abbraccio Giada

  1. Ciao, volevo farti i complimenti per le tue ricette e i preziosi consigli che dispensi…Amo tantissimo cucinare e devo dire che me la cavo abbastanza bene…da oggi avrò un supporto in più… 😉 Ah! ho preparato la torta soffice al limone…è squisita!!! A presto…

  2. Eccola, la “Brasadela”, giusto? Solo che in tv l’ha fatta tipo impasto crostata, sulla spianatoia, (morbido non fluido) e con 1 solo uovo.
    Credo che la tua sia più a prova di riuscita!! Mi ispira di più!
    Prima di infornare han fatto una glassa con 1 albume, 130 g di zucchero e 75 g di mandorle sgusciate tritate (tipo colomba pasquale).
    Bacioni e grazie

    1. Marta l’ho specificato che la tradizione vuole sia fatta a filoncini bassi sulla teglia, però siccome a me piace alta e soffice la faccio nello stampo da ciambella e con solo zucchero in granella niente glasse o affini. Marta sentirai che sofficità..è troppo buona!

    1. Ciao Daniela, solo se a voi piace, il liquore non è previsto nella ciambella, ma le ecezzioni sono gradite 😉 benvenuta e buona domenica!

  3. ciao Silvana scusa se ti fò tante domande è che voglio fare la ciambella romagnola ma non o la margarina posso mettere tutto burro però 200 g mi sembrano troppi aspetto risposta grazie

    1. Roberta, se non hai la margarina fai così: metti 150 g di burro e aggiungi un po’ più di latte a quello previsto, vai un pochino ad occhio, il composto deve risultare cremoso non troppo molle, magari non serve nemmeno il latte in aggiunta, però nell’eventualità aggiugine 2-3 cucchiaiate poi vedi..ciaoo e buona domenica!!!

  4. o fatto il dolce al mascarpone buonissimo proverò quello all’yogurt e gocce di cioccolata comunque complimenti brava poi ti farò sapere ciao

  5. non sempre metti la frumina perchè vedo che in alcuni dolci cè e altri no la possiamo mettere su tutti e quanta mi regolo dividendo 1 terzo della farina che metto grazie ciao

    1. Ciao Roberta e benvenuta, si a volte l’aggiungo come anche la fecola, a volte no però rende i dolci molto soffici. Si la proporzione va bene Roberta…ciaoo

  6. sono un cuoco ,dapprima pasticcere x cui esercito entrambi i mestieri anche su navi da crociera per cui intenditore nella materia di pasticceria e devo dire che ho confrontato le varie ricette e malgrado le mie esperienze ho notato che le tarature sono precise complimenti e qualche ricetta lh o rubata almeno nelle ricette nostrane delle varie regioni essendo un buongustaio …..un gran bel sito complimenti ……Tobia

    1. Grazie di cuore Tobia, un’apprezzamento da parte tua mi riepie di gioia, la mia cucina casalinga funziona! Spero di rileggerti presto qui sul mio blog! 😀

  7. Cara Silvana,
    ho fatto il tuo ciambellone romagnolo ed e’ venuto buonissimo. Ho seguito la ricetta a menadito, sostituendo solo lo zucchero in superficie con goccie di cioccolato. E’ venuto veramente molto buono, grazie della ricetta. Ho avuto fiducia nel tuo consiglio di non alterare le proporzioni, ed avevi ragione.
    Il discorso dell’olio vorrei pero’ chiarirlo. Oggi ne ho messo 132 grammi, in sostituzione dei 200 di burro. Non si e’ sgonfiato, non e’ diventato gommoso, e’ soffice, quindi credo che l’olio occorra nella quantita’ necessaria.
    Grazie e ciao

  8. ciao cara silvana io non avendo il forno ventilato ma quello tradizionale elettrico cambia forse il tempo di cottura e i gradi aspetto una tua sicura risposta grazie delle tue speciali ricette anche domani ne portero 2 in tavola

    1. No Rossella, per quanto riguarda la cottura della ciambella è statico, quindi il tuo va benissimo, quando è ventilato aumenta un po’ i gradi ed il tempo, vedrai che avrai un’ottimo risultato, poi i forni non sono tutti uguali, con l’esperienza imparerai tempi e cotture..io ho fatto tanti di quesgli errori però un’occhio attento lo metto sempre per ogni ricetta…grazie e ancora grazie della fiducia…un’abbraccio!!

    1. La vera ciambella romagnola si fa come si vuole, col buco o senza, l’ho premesso nella descrizione della ricetta, sappi che circa 40 anni fa, in alcuni forni e panifici si vendeva appunto col buco e poi ripeto l’impasto e le dosi sono quelle che contano, no la forma! Buona giornata! E non ho mai scritto VERA, semplicemente ciambella romagnola.

  9. Silvana è vero ho visto in tv fare la ciambella romagnola (e ti ho pensata ) a mò di filoncino, non ricordo se gli ingredinti sono gòli stessi però ma penso di si, ma secondo me viene complicato farla sul tagliere…la tua è fantastica, se mai dovessi decidere opto per quella di silvanuzza miaaaaaaa !!!! bacio

    1. Ciao Adele, si è vero si fa del pasticcio, nello stampo invece è tutto più comodo, ho scoperto che anche “una volta” facevano la ciaaaambella nello stampo…perciò si fa in tutti i modi, sono gli ingredienti quelli fedeli alla ricetta. Grazie Adele un bacione

    1. Alma che dirti?? Per me è stato un’onore averti qui nel mio piccolo spazio, spero di incontrarti ancora..grazie!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.