Ciambella di ricotta

La ciambella di ricotta è profumata e soffice. Un invito allettante, ogni fetta di questa ottima ciambella si presta ad essere inzuppata oppure mangiata con un velo di marmellata diventa una gustosa colazione o merenda. Facile e veloce da preparare, lo stampo da ciambelle (con il tubo al centro) è l’ideale per una cottura uniforme. Un ricordo dolce per me; da bambina quando accompagnavo la mamma a fare la spesa, ero sempre attirata dalla visione di questa ciambella che faceva bella mostra di se sul ripiano dei dolci del fornaio, ero come ipnotizzata..la mamma allora me ne comprava una fettina…..nel tempo provando ad imitarla ho cercato di ritrovare lo stesso profumo e sapore..non ci sono ancora riuscita..ma mi accontento, questa ricetta ci va davvero vicina..ma non mi arrendo!

Ciambella di ricotta Blog Profumi Sapori & Fantasia

Ingredienti per : Ciambella di ricotta

Ho utilizzato uno stampo da ciambella di 24 cm

  • 300 g. di farina 00
  • 300 g. di ricotta di latte intero freschissima
  • 300 g. di zucchero semolato
  • 1 bustina di vanillina oppure una fialetta di aroma vaniglia
  • 3 uova medie intere
  • 1 pizzico di sale fine
  • 30 g. di burro (circa 3 cucchiai) morbido
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • poco burro e farina per lo stampo
  • zucchero a velo per decorare

Ciambella di ricotta Blog Profumi Sapori & FantasiaProcedimento

Accendere il forno in modalità statico a 180°.

Sgusciare le uova e separare i tuorli dagli albumi, montare questi ultimi a neve con 1 pizzico di sale fine.

In una ciotola mettere i tuorli, lo zucchero e la ricotta, poi con una frusta o un cucchiaio di legno amalgamare bene con vigore, unire anche il burro morbido e la vanillina.

ciambella di ricottaCiambella di ricottaCiambella di ricottaCiambella di ricotta

Setacciare la farina con il lievito poi aggiungerla a cucchiaiate al composto, mescolando bene, per ultimo unire gli albumi con movimenti dall’alto al basso per non smontarli.

Versare l’impasto nello stampo già imburrato e leggermente infarinato, infornare già caldo per 40-45′

poi sfornare.

Con l’ausilio di due gratelle sformare la ciambella di ricotta dallo stampo e lasciarla raffreddare….prima di servirla spolverizzare a piacere con zucchero a velo.

Iscriviti alla mia Newsletter, riceverai gratuitamente le mie ricette nella tua posta. Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto!

Iscriviti alla mia NLSeguimi su Facebook

60 Risposte a “Ciambella di ricotta”

    1. si capisco che non è granulosa come quella fresca di banco ma puoi utilizzarla Stefania..ciao e buona domenica

    1. No no tranquilla ma se vuoi trasformare uno stampo da ciambelle metti al centro dello stampo un bicchiere resistente al calore oppure foderato all’esterno con carta d’alluminio e imburrato e infarinato, tienilo fermo al centro mentre aggiungi il composto. Ed ecco lo stampo per ciambelle con il buco al centro. Sennò vai con lo stampo senza buco..un abbraccione!

      1. L’ho fatta! L’ho fatta cuocere con partenza a freddo,come altre venute bene ma…. In forno era cresciuta meravigliosamente …dopo è andata giù , non dico che è immangiabile ma non è la stessa cosa…

      2. Guarda Tania non so quale alchimia sia, se i prodotti che utilizziamo o non so davvero, ultimamente anche a me non è che riescono al meglio le ciambelle. Quasi mi sono rassegnata infatti se noti è un po’ che non le pubblico e non so darmi una risposta. Mi dispiace..

      3. Il gusto mi piace e se fosse venuta sarebbe stata tra le più buone che ho mangiato,anche mio marito dice che è buona…
        Ti dirò, io non mi arrendo, la voglio provare a fare un’altra volta!
        Ti farò sapere..grazie ancora Silvana!
        Un abbraccio!

    1. Certo che si Consuelo, la ricotta di pecora o chiamata romana è più saporita lo stampo di silicone va bene, anche se io lo imburrerei un pochino.

  1. Complimenti ancora Silvana! fatta ieri ed oggi è buonissima..ne avevo già fatta una simile ma senza burro e vaniglia..buona buona!!

  2. Ciao Silvana grazie per tutte queste belle ricette. Ho fatto la ciambella ed è’ strepitosa! L’ho infornata a forno freddo come hai consigliato in un post. Vorrei ridurre lo zucchero cerco di moderarne l’utilizzo. Se ne uso 200 gr sbilanciò troppo la ricetta? Grazie

    1. No Angelica la quantità dello zucchero è sempre a piacere, alcuni pensa utilizzano dolcificanti come fruttosio o altro. Non scendere mai sotto ai 150 g, montare uova e zucchero ti sarà difficile poi. Un’abbraccio e buon fine settimana.

      1. Grazie mille x la risposta. I miei bimbi hanno divorato la ciambella. Ora provo altre ricette.

      2. Grazie Angelica di ciambelle genuine ne troverai tante…alla prossima allora buon week end!

  3. non ho mai mangiato un dolce così buonoooooo! complimenti da oggi in poi diverrà il mio dolce preferitooooooooo!!!!!! <3 <3 <3

  4. Che bella la sua ciambella, signora! 🙂 Davvero invitante! Per renderlo più goloso si possono aggiungere delle gocce di cioccolato o un po’ di succo di limone o arancia, sì? Buon pomeriggio!

    1. Treragazzi…..beh dai sorvoliamo su signora, mi chiamo Silvana e diamoci del tu, siamo colleghi no? Potete aggiungere quello che vi piace, via libera alla fantasia! E alla gola! Buon lavoro ragazzi!

  5. Ciao Silvana,

    ti scrivo dalla germania..
    ho visto questa bellissima ricetta e l’ho appena fatta, facilissima, è ancora nel forno!

    Solo una domanda: ma è normale che l’impasto sia piutosto compatto e non liquido? mi ricorda un’impasto da pizza… sbaglio qualcosa???

    Grazie per condividere le tue bellissime ricette e per la tua risposta!

    nina

    1. Ciaoo Nina che piacere averti qui…allora da come risulta anche dalla foto del procedimento l’impasto è pittosto consistente, non deve essere liquido, ma non mi sembra che ricordi la pizza. Vai tranquilla, se hai seguito il passo passo della ricetta sarà squisita! A presto!

  6. Questa ciambella è superlativa!!!!!!!!!!! :)))
    La prima volta che l’ho fatta l’ho regalata a persone che non conoscevo direttamente e ho ricevuto migliaia di complimentiiii.
    Grazie Silvana!!!!!!!!!!!!

    1. Simona hai ragione, la ciambella di ricotta è superlativa, ogni volta che la faccio si leccano le orecchie..ahaahhah..un caro saluto!

  7. Ho provato a fare questo tipo di ciambellone ed ora è l’unico che continuo a fare, sia nella versione classica, che con qualche mia modifica (con gocce di cioccolato o con cacao). Ancora mi meraviglio x quanto viene soffice, i miei bimbi l’adorano. Grazie. 😀

    1. Daniela infatti è uno dei migliori come ciambellone, sono contentissima che ai tuoi bimbi piace molto…buona giornata cara!

  8. Ciao,ma la ricotta come deve essere?Di mucca ,di pecora?E poi, una volta cotta si sente il sapore della ricotta, visto che a mio marito non piace quel sapore?Io mi mangio anche le pietre non ho ploblemi 0.0″….. ciao e grazie.

    1. Noemi meglio la ricotta di latte intero è più delicata come sapore quella di pecora è indicata per ripieni e altre preparazioni…buona torta!!!

      1. ciao io l’ho sempre fatta con la ricotta di pecora….in sardegna i dolci con la ricotta di pecora sono un classico…ma certo deve piacerti la ricotta un bacio

      2. La ricotta di pecora detta anche romana è la più buona davvero..io quando posso la uso sempre..ciao Maria Graziae benvenuta!

  9. Ciao! Ho provato a fare oggi questa ciambella…è deliziosa!!!!!
    Io ho apportato qualche modifica 😉 ho fatto una versione marmorizzata al caffè e l’ho pubblicata sul mio blog..è veramente buona!!!
    Grazie dello spunto!

    1. Ottima la tua versione Pamela, grazie per avere inserito il link al mio blog….bravissima spero a presto!!!! 😀

  10. Buona, forse aggiungere un po’ di latte nel caso in cui la ricotta usata sia molto compatta potrebbe aiutare a farla venire più soffice.
    Ho provato ad aggiungere ad una parte dell’impasto farina di cocco e gocce di cioccolato ( a questo punto il latte è d’obbligo), davvero buona!

    1. Benvenuta Roberta, in genere la ricotta la lavoro con una forchetta per renderla più soffice…brava la variante..un’ottima idea..grazie !!

    1. Sabrina in genere uso uno stampo da 24 cm, anzi è meglio che lo specifico nella ricetta un’abbraccio e grazie della visita!

  11. Non ci si deve arrendere mai Silvana…anche se questa tua ciambella è già bella e buona così…ne sono certa ,brava sempre un bacione

  12. visto che ho già fatto colazione ne prenderei una fetta per la merenda.. sarebbe un peccato non assaggiarla 😉

  13. Buon giorno ! Una fettina per colazione la gradirei anche io,grazie.E vero la ricotta dentro il dolce da una sofficità incredibile per non parlare anche del gusto.Mi piace la ricetta,brava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.