Crea sito

Carciofi con cotolette di pollo

Carciofi con cotolette di pollo

I carciofi in questa stagione sono una vera bontà e poi sono anche a buon prezzo perciò via libera ai carciofi con cotolette di pollo. Un ottimo accostamento di ingredienti e sapori: il gusto dolciastro dei carciofi accentuato anche dai piselli freschi cotti nell’intingolo, accompagnano le cotolette di petto di pollo belle gonfie e dorate con doppia impanatura per non farci mancare nulla, ma soprattutto per dare un aspetto appetitoso alla solita fettina di pollo che a volte non sempre attira. La preparazione non è molto dietetica ma per ovviare al problema “calorie” potete sicuramente apportare qualche facilissima modifica, per esempio impanare la fettina con latte e pangrattato oppure albume di uovo e cuocere la cotoletta così ottenuta in forno. I carciofi non sono calorici, la preparazione è tutta vegetale perciò alla fine, con qualche piccola variante e accorgimento, potrete gustare i carciofi con cotolette di pollo in versione leggera. Ci proviamo a prepararle, qualunque sia la vostra scelta?

Carciofi con cotolette di pollo

Carciofi con cotolette di pollo

Ingredienti per 4 persone

Per le cotolette

  • 4 fette di petto di pollo non troppo piccole
  • 2 uova medie
  • pangrattato quanto basta
  • sale e pepe
  • succo di limone a piacere
  • olio di semi di arachidi per la cottura

Per il contorno di carciofi

  • 4 carciofi completi di gambo di taglia media
  • 200 g di piselli freschi
  • 1 cipolla bianca affettata fine
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 pomodori freschi senza buccia a pezzetti
  • 1 bicchierino di vino bianco
  • 100 ml di brodo vegetale
  • sale e pepe

Procedimento

Eliminate dai carciofi le foglie esterne più dure, tagliateli vicino al gambo e con un coltellino affilato arrotondate ogni carciofo eliminando le attaccature delle foglie già tolte. Con un taglio netto eliminate anche le punte poi allargate leggermente le foglie e con un cucchiaino togliete ad ogni carciofo la peluria interna amara chiamata fieno.

A mano a mano che i carciofi sono pronti immergeteli in acqua fredda acidulata con limone. Procedete anche a togliere la buccia esterna ai gambi e tagliateli a pezzetti aggiungendoli ai carciofi.

In una casseruola soffriggete a fiamma bassa la cipolla, aggiungete i carciofi sgocciolati e tagliati a quarti e i gambi; lasciateli insaporire per qualche minuto girandoli con due cucchiai di legno, aggiungete i piselli e i pomodoro tagliati a pezzetti. Salate e pepate poi sfumate con il vino bianco, infine aggiungete il brodo caldo e chiudete la casseruola con un coperchio lasciando cuocere fino a che i carciofi saranno teneri e il sughetto ristretto quanto basta. (testate i carciofi con una forchetta alla base del cuore).

Se il sugo fosse ancora troppo liquido lasciate restringere a fiamma vivace e senza coperchio per qualche minuto.

In una ciotola sbattete le uova con sale e pepe, aggiungete il succo di limone e immergetevi le fette di petto di pollo.

Passate ogni fetta di carne nel pangrattato pigiando fino a che l’impanatura aderisca perfettamente alla fettina di petto di pollo, ripetete l’operazione per ottenere la doppia impanatura.

In una padella scaldate l’olio e friggete le cotolette fino a che saranno dorate da entrambi i lati ponendole a cottura ultimata, su fogli di carta da cucina.

Servite i carciofi con le cotolette di pollo calde o tiepide a piacere e buon appetito.

Per ottenere le cotolette in versione più leggera basterà bagnare la carne in latte non freddo poi procedete con la panatura nel pangrattato, (una sola volta). Ottenute la cotolette adagiatele su una teglia foderata con carta da forno e cucinatele a 200° in forno statico per circa 15-20′ avendo cura di girarle a metà tempo.

Altre ricette correlate: SECONDI DI CARNE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.