Crea sito

Baccalà alla romagnola

A casa mia è una regola fissa o, se vogliamo chiamarla un piacevole e gustoso appuntamento settimanale, portare in tavola il baccalà in umido. Poi che sia accompagnato da fette di pane abbrustolito o da generose fette di polenta non ha importanza, ciò che conta è intingere queste fette nel sugo saporito dell’intingolo e gustare la “polpa a scaglie” del baccalà. Per velocizzare la preparazione preferisco acquistare il baccalà già ammollato, ma se mi capita di acquistare i filetti anche essiccati me lo curo con amore, cambiando spesso l’acqua dell’ammollo, fino ad averlo pronto alla cottura. Sono pochi ma basilari gli ingredienti della ricetta, direi che è anche molto facile ottenere una gustosa pietanza; poi se rimane, e ribadisco il SE, si possono condire gli spaghetti o altra pasta a piacere; a me è capitato e il baccalà alla romagnola era quasi più buono in questa

baccalà alla romagnola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1300 gbaccalà dissalato
  • 50 gpolpa di pomodori freschi
  • 50 gburro
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.farina
  • q.b.olive verdi snocciolate
  • 3patate
  • 1scalogno
  • 1 cucchiainoaceto bianco
  • 2 spicchiaglio
  • 1 cucchiaioprezzemolo tritato
  • 1peperoncino
  • 100 mlbrodo vegetale
  • q.b.pepe e poco sale

Strumenti

  • Padella
  • Cucchiaio
  • Spatola

Preparazione

  1. Lavate ancora una volta velocemente i pezzi di baccalà e tamponateli delicatamente con della carta da cucina. Con le mani procedete a massaggiarne la polpa e accertatevi che non vi siano rimaste delle spine all’interno della carne; poi infarinateli con cura eliminando la farina in eccesso e tenete il pezzi di baccalà da parte.

  2. In una larga padella fate fondere il burro insieme all’olio e rosolate per qualche minuto per parte i pezzi di baccalà poi toglieteli e teneteli in caldo fra due piatti.
    Aggiungete al sughetto della padella lo scalogno tritato insieme all’aglio poi, dopo qualche minuto, aggiungete un peperoncino piccolino, le patate e le olive e infine anche la polpa di pomodoro, salate con moderazione, pepate q/b e sfumate con l’aceto e aggiungete il brodo bollente. Dal bollore lasciate cuocere per 15′ a fiamma dolce.

  3. Aggiungete il baccalà e dopo un 10′ girate i pezzi con attenzione aiutandovi con una paletta per fare insaporire anche l’altro lato del pesce e per finire spargete il prezzemolo poi lasciate riposare l’umido coperto da un coperchio per 10′ circa.
    Servite il baccalà alla romagnola caldissimo con fette di pane tostato oppure polenta grigliata.

Seguimi anche sui Social

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla mia pagina FACEBOOK
basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e commentare con me le varie preparazioni.

Altre ricette correlate: SECONDI PIATTI A BASE DI PESCE

Seguimi anche su PINTEREST

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.