Gnocchi di funghi e patate

Gli gnocchi di funghi e patate si distinguono da tutte le varianti di gnocchi per l’incredibile sapore che sprigionano dopo la cottura. I funghi essiccati vengono aggiunti direttamente all’impasto e mescolati alla purea di patate dopo un breve ma indispensabile procedimento. Se in famiglia amate i funghi oppure avete in programma un pranzo con estimatori di questi profumati vegetali allora salvatevi la ricetta…farete sicuramente un figurone portare in tavola gli gnocchi di funghi e patate conditi anche con burro fuso con pezzetti di noci o nocciole e scagliette di parmigiano.

Gnocchi di funghi e patate
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 800 g patate
  • 40 g funghi porcini (secchi)
  • 250 g farina tipo 1
  • q.b. farina per la spianatoia
  • q.b. pizzico di sale fino

Preparazione

  1. Lavate e pelate le patate poi potete cuocerle a vapore (nella pentola a pressione tagliate a tocchi per circa 15 minuti dal fischio) oppure lasciando la buccia e farle cuocere in casseruola con partenza in acqua fredda per circa 40 minuti (il tempo di cottura è indicativo spesso dipende dalla qualità delle patate) comunque testate la cottura con una forchetta.

    Nel frattempo mettete in ammollo i funghi secchi in una ciotola con acqua tiepida per circa 15 minuti, poi scolateli strizzateli e tritateli fini.

    A cottura verificata delle patate potrete schiacciarle subito ancora bollenti seguendo questo tutorial: schiacciare le patate con la buccia oppure lasciarle intiepidire per poi sbucciarle e ridurre in purea.

    Raccogliete, in una ciotola, sia le patate schiacciate che i funghi tritati, aggiungete qualche spizzicata di sale fino e mescolate aggiungendo la farina poca per volta fino ad ottenere un composto di giusta consistenza.

    Non aggiungete altra farina alla quantità indicata ma lavatevi spesso le mani per lavorare il composto e ridurlo in rotolini per poi tagliarli a gnocchi.

    Tenete sulla spianatoia farina q/b aggiungendone una spolverata di tanto in tanto per potere lavorare l’impasto.

  2. A mano a mano che formerete gli gnocchi posizionateli su vassoi cosparsi di farina di semola; se vorrete congelarli basterà sistemare i vassoi nel congelatore poi, una volta che gli gnocchi saranno induriti dal gelo, raccoglieteli in sacchetti a porzioni pronti all’occorrenza.

Note

Altre ricette correlate potrai trovarle su questa pagina di raccolta: PASTA FRESCA FATTA IN CASA

Se clicchi MI PIACE alla mia pagina di FACEBOOK non perderai le mie ricette e aggiungerai valore al mio lavoro!

 
Precedente Polpette di verza e patate al forno Successivo Costine di maiale con patate e verdure

Lascia un commento