Saccottini bicolore

Avete presente quei bei saccottini bicolore che si vedono nei bar o tra gli scaffali del supermercato? Quelli che ogni volta che li vedi ti sale la voglia masochista di chiedere al barista se ne hanno senza glutine, pur sapendo che stai per schiantarti contro il muro della delusione?

Ecco, dopo aver preparato questi saccottini bicolore senza glutine potrete dire addio a qualsiasi voglia malsana. Credetemi, non sono buoni come quelli del bar, lo sono infinite volte di più! Li ho fatti e rifatti milioni di miliardi di volte e sono sempre spariti alla velocità della luce. Potete mangiarli semplici o farcirli, dopo la cottura, con della crema di nocciole, marmellata, crema di pistacchio. Provate anche ad affettarli e tostarli nel tostapane!

Senza burro, senza uova, senza lattosio: l’unico accorgimento è il mix di farine impiegato. In questo caso è imprescindibile l’uso del mix Pan Fibra Classico base mais della Ori di Sicilia. Potete usare solo questo mix o anche miscelarlo con alcuni mix per pane (vedi note in fondo), ma non potrete assolutamente farne a meno.

P.s. la ricetta di partenza è quella del Pan Bauletto de La Cassata Celiaca (visitate il suo blog perchè è assolutamente incredibile), cui ho apportato delle modifiche davvero minime.

  • CucinaItaliana

Ingredienti

500 g mix Pan Fibra Classico base mais della Ori di Sicilia
200 g latte senza lattosio
200 g acqua naturale
12 g lievito di birra fresco
10 g miele
10 g sale fino
50 g olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio cacao amaro in polvere senza glutine

Strumenti

Passaggi

Nella planetaria versare tutti il latte, l’acqua, il miele e il lievito sbriciolato. Mescolare fino a sciogliere tutto e lasciar riposare un paio di minuti.
A questo punto aggiungere la farina e impastare per una decina di minuti, assicurandosi che tutto venga ben amalgamato e non resti attaccato alle pareti. Aggiungere allora il sale e l’olio e continuare ad impastare fino al completo assorbimento.
Prelevare metà dell’impasto e metterlo momentaneamente da parte su un piano ben oleato. All’impasto rimasto in planetaria aggiungere il cucchiaio di cacao e un paio di cucchiai di acqua e fare amalgamare il tutto in modo omogeneo.
Sul piano ben oleato stendere l’impasto bianco, dandogli forma di rettangolo. Fare un simile rettangolo anche con l’impasto al cacao. Con attenzione (fatevi aiutare, se necessario) trasferite l’impasto nero su quello bianco e passare leggermente con il mattarello per far sì che i due aderiscano bene.
Iniziate ad arrotolare il rettangolo partendo dal lato lungo, cercando quanto più possibile di fare una spirale stretta. Ottenuto il filoncino, tagliate dei paninetti di circa 5cm di lunghezza e adagiarli, distanziat, in una teglia rettangolare coperta di carta forno.
Coprire con pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio.

Cuocere in forno già ben caldo, a 200°C (modalità statica) per circa 35/40 min. Sfornate e lasciate raffreddare completamente (io lo copro con un tovagliolo di stoffa pulito) prima di affettarlo.

NOTE

Potete sostituire la metà della farina con 250g di Mix per pane Nutrifree, il risultato sarà leggermente più rustico.

Io preferisco usare del latte delattosato, ma potete utilizzare anche del latte vegetale.

I tempi di lievitazione variano a seconda della temperatura della casa: prendetevi un po’ di tempo e prestategli attenzione.

Il forno deve essere già perfettamente a temperatura nel momento della cottura.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.