PIADINA LIGHT SENZA GLUTINE

Piadine NON romagnole. 

Se c’è una cosa che l’Emilia Romagna mi ha insegnato, da quando mi ci sono trasferita, è che con la cucina non si scherza. Che le ricette della tradizione vanno preservate e tramandate come piccoli tesori. 


La celiachia però mi ha insegnato un’altra cosa: che se cambiano le esigenze alimentari bisogna anche un po’ cambiare la mentalità con cui ci si approccia alla tradizione. Sostituire le farine glutinose con pari peso di mix sglutinati, semplicemente non funziona. Non basta. Allora come fare? 


Si sperimenta. Si lasciano da parte le proprie cieche convinzioni e ci si mette alla prova, sperimentando mix e procedure e migliorandosi di volta in volta. 


Come ho fatto io con queste piadine. Le ho viste per la prima volta su un blog americano , fatte con pari peso di farina di riso, acqua, poco sale e poco olio. Le ho provate, ma non funzionava. Ho riprovato modificando mix, poi l’acqua, poi il procedimento e alla fine sono arrivate, sono loro: le mie piadine NON romagnole, light e senza glutine. 

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfarina per pizza Nutrifree (in alternativa, farina di riso finissima senza glutine)
  • 400 gacqua
  • 1 cucchiainosale fino (raso)
  • 2 cucchiainilievito istantaneo per preparazioni salate senza glutine
  • 1 cucchiainopaprika dolce o zafferano (facoltativo, per dare colore all’impasto)

Preparazione

  1. In una pentola, mettete l’acqua con il sale e la paprika. Quest’ultima non è necessaria ma a me piace avere un’impasto meno pallido. 

    Accendere il fuoco e portare a bollore. Appena inizia a bollire, abbassate il fuoco al minimo e versate all’interno tutta la farina, mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando non avrete una palla soda. 

    Trasferitevi su un piano leggermente infarinato e continuate ad impastare per rendere omogeneo il tutto. Quando si sarà ben intiepidito, aggiungete il lievito istantaneo e impastate in modo che sia ben distribuito. Dividete in sei palline e lasciate riposare coperte con della pellicola. 

    Per stenderle, infarinate il piano le palline e stendetele con un mattarello fino ad ottenere un disco sottile. 

    Fate cuocere i dischi su una padella antiaderente ben calda 2/3 min per lato.

    Potete anche congelare le palline: basterà tirarle fuori qualche ora prima, farle scongelare per bene e poi procedere con la stesura come sopra. Potete congelare anche le piadine già stese e cotte: una passata al microonde e saranno perfette. 

Potete variare il mix di farine: preferisco sempre i mix per pane o per pizza Nutrifree, ma vengono bene anche con lo stesso peso di farina di riso o mix Lidl; la Caputo invece ho notato che necessita di un pizzico di acqua in più.

Potete anche congelare le palline: basterà tirarle fuori qualche ora prima, farle scongelare per bene e poi procedere con la stesura come sopra. Potete congelare anche le piadine già stese e cotte: una passata al microonde e saranno perfette. 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.