CHEESECAKE VERTIGO SENZA GLUTINE E LATTOSIO

“Hello, hello (hola) I’m at a place called Vertigo (¿dónde está?)”, cantavano gli U2 nel 2004. Un capolavoro.

Con l’arrivo dei primi raggi di sole è iniziata ufficialmente anche la stagione delle cheesecake.
La versione biscolore che vi proprongo è una delle più semplici, cotta in forno e con ingredienti che tutti abbiamo in casa.
Molti la chiamano cheesecake variegata, altri zebrata mentre io, sin dalla prima volta che l’ho vista, ho pensato alla celeberrima Vertigo degli U2, una delle mie canzoni preferite. Ed è così che è nata la mia Vertigo Cheesecake.

Vertigine alla vista, ma soprattutto nel gusto! È buona di un buono indescrivibile, tant’è che la prima a farla a fuori è stata l’unica senza intolleranze in casa.

È senza glutine e senza lattosio o burro e ho anche cercato, per quanto possibile, di ridurre la quantità di zuccheri.

P.s. per il ripieno mi sono ispirata alla cheesecake all’italiana di Benedetta Rossi, anche se con qualche bella modifica sulle proporzioni.

  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

  • 160 gbiscotti senza glutine
  • 50 mllatte senza lattosio

Per il ripieno

  • 4uova
  • 100 gzucchero
  • 400 gphiladelphia senza lattosio ((o altro formaggio spalmabile SL))
  • 100 gpanna da cucina senza lattosio
  • 6 cucchiaifecola di patate senza glutine
  • 2 cucchiaicacao amaro in polvere senza glutine
  • q.b.scaglie di cioccolato ((facoltativo))

Preparazione

  1. Partiamo dalla base: tritare in un mixer i biscotti con il latte.

    Traferire in uno stampo a cerniera coperto di carta forno e foderare la base con i biscotti. Schiacciate bene i biscotti, livellandoli e compattandoli con l’aiuto del fondo di un bicchiere.

    Facciamo raffreddare la base in frigorifero e intanto dedichiamoci al ripieno.

    Sepapare le uova: montare i tuorli con lo zucchero e la vanillina fino ad avere un composto chiaro e spumoso. Tenere gli albumi da parte.

    Aggiungere alla montata di tuorli la Philadelphia e la panna da cucina e continuare a montare per qualche altro minuto. Dividere questo composto un due ciotole.

    Nella prima aggiungere 4 cucchiai di fecola, nell’altra due cucchiai di fecola e due di cacao amaro. Mescolare in entrambi i casi con le fruste elettriche per eliminare tutti i grumi.

    Riprendiamo ora la ciotola con gli albumi e montiamoli per bene con le fruste elettriche BEN PULITE (ricordate: se ci sono tracce di grasso gli albumi non montano. Non c’è bisogno di aggiungere il famoso pizzico di sale, al massimo potete aiutarvi con un paio di gocce di succo di limone). Gli albumi dovranno risultare montati a neve, ma non eccessivamente solidi.

    Aggiungere metà degli albumi al composto bianco e metà al composto nero. Amalgamare ciascuno dei due composti con una spatola, facendo movimenti delicati dal basso verso l’alto per non smontare il tutto. Se volete, potete aggiungere come me delle scaglie di cioccolato fondente all’impasto scuro per renderlo ancora più goloso.

    Ora non resta che assembare la torta!

    Riprendere la base cheesecake dal frigo e versare al centro dello stampo, alternandoli, due mestolini di impasto bianco e due mestolini di impasto scuro. Versate gli impasti sempre al centro, l’uno sopra l’altro, a creare il disegno ci penseranno loro da soli, allargandosi.

    Quando entrambi i cimposti saranno finiti, possiamo infornarli.

    Cuocere la cheesecake in forno caldo a 170°C per 50 min.

    Sfornare e lasciar raffreddare completamente prima di rimuovere l’anello ed estrarre la cheesecake vertigo dallo stampo.

– Per la base va bene qualsiasi biscotto secco senza glutine e senza lattosio.

– Potete sostituire la philadelphia con qualsiasi altro formaggio spalmabile senza lattosio ( mescolandoli: ricotta, mascarpone o robiola, etc)

– Ovviamente le gocce di cioccolato sono del tutto facoltative, potete non metterle.

– Nella base, in alternativa al latte potete usare la stessa quantità di olio di semi o del burro sciolto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.