Torta rustica povera

La torta rustica povera è preparata con pasta sfoglia e farcita con pochissimi ingredienti che trovate semplicemente in dispensa. Nasce come accompagnamento a un secondo di pesce per una cena in cui non era previsto il primo. Il risultato è stato veramente molto soddisfacente e per questo ve la propongo. Io, come vi ho già detto, l’ho preparata per accompagnare il pesce, ma vi assicuro che andrebbe bene con qualsiasi altro secondo e se preferite anche come stuzzicante antipasto dal sapore mediterraneo.

[banner size=”468X60″ type=”images”]

 

Ingredienti per 4 persone:

  • un rotolo di pasta sfoglia (forma tonda);
  • 1 grossa cipolla bianca da forno;
  • 150 gr di pangrattato;
  • 10 pomodori datterino rossi;
  • 3 cucchiai di capperi in salamoia;
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco;
  • 1 cucchiaio di origano secco;
  • sale;
  • olio d’oliva.

Lavate, asciugate bene e tritate finemente il prezzemolo. Mondate la cipolla tagliatela a fette e quindi tritatela finemente, infine ubitela al prezzemolo.

In una ciotola mettete il pangrattato, il prezzemolo e la cipolla, i capperi sciacquati sotto l’acqua e  l’origano. Bagnate tutto con un filo di olio, salate appena e con un cucchiaio mescolate tutto. tenete da parte

Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro parti nel senso della lunghezza. Teneteli da parte, serviranno per guarnire.

Fate scaldare il forno a 180°C.

Intanto stendete la sfoglia fredda da frigo su una teglia tonda. Distribuitevi sopra uniformemente il composto di pangrattatato , livellate e decorate a raggiera o come più vi piace coi pomodorini tagliati. Infine piegate i bordi della torta verso l’interno.

Infornate e fate cuocere per circa 20 minuti, sfornate comunque appena i bordi di pasta sfoglia si saranno bene dorati.

Servite tiepido e buon appetito!

…MMmmm Yummy!

CONSIGLIO: potete preparare questa facilissima e semplicissima torta salata anche con sufficiente anticipo e scaldarla in forno al momento di servirla. Tenete conto che se la cuocete e poi la riscaldate la sfoglia potrà non essere più croccante come appena cotta. Se non sapete rinunciare alla sua croccantezza allora vi consiglio di preparare la torta  e conservarla in frigo nella teglia coperta con una pellicola trasparente bene chiusa e poi di cuocerla solo poco prima di servirla.

 

[banner size=”336X280″]

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Say Yummy

Mi chiamo Emanuela e sonoun ingegnere, ma con la passione per la cucina. La preparazione dei pasti per me è sempre stata la parte creativa e rilassante della giornata. Mi piace mangiare sano ed equilibrato senza dimenticare il gusto e con un occhio di riguardo anche al portafoglio. Vi propongo, nel mio blog, varie ricette della tradizione italiana e altre che ho scovato in giro per il mondo, mi permetto anche di consigliarvi alcune mosse frutto della mia esperienza sperando che vi possano essere utili nella riuscita delle vostre preparazioni. Seguitemi e scrivetemi se anche voi avete consigli o suggerimenti da darmi!!!!

6 Risposte a “Torta rustica povera”

    1. Ciao, Veep! Anche secondo me l’aspetto è proprio invitante, soprattutto i colori per chi adora i prodotti da forno sono irresistibili. Grazie per l’apprezzamento, molto gradito!! Torna a trovarmi 😉

    1. Grazie, Carla! è una torta veramente molto semplice, veloce, buona in diverse occasioni…scegli tu come abbinarla e poi fammi sapere che sono curiosa!! 😀

    1. Grazie, Giovanni!! da vera golosa anche io adoro le torte salate e poi le si può sempre reinventare per tante e diverse occasioni! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.