Spiedini di pollo al miele con finto puré di patate

Gli spiedini di pollo al miele con un finto puré di patate possono essere un facile soluzione per un invito a cena non troppo impegnativo. Non occorre tanto tempo per la preparazione degli spiedini fatto salvo il tempo di marinatura del pollo. Per prepararli ho fatto marinare delle fettine di petto di pollo in una birra scura artigianale a cui ho aggiunto dell’olio d’oliva per un’oretta, poi li ho cotti in padella e infine li ho conditi con una glassa di miele di castagno. Li ho serviti accompagnandoli con un finto puré di patate e cipolle dorate. Scaricate la ricetta e cogliete l’occasione per invitare i vostri amici!

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di petto di pollo tagliato a fettine sottili;
  • un bicchiere di birra rossa Giovio birra Alta Quota ;
  • 2 cucchiai di miele di castagno Parco degli Aceri;
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero macinato.
  • 4 grosse patate;
  • una grossa cipolla;
  • sale;
  • un pizzico di peperoncino piccante secco.

min-3287

Battete le fette di pollo tra due fogli di pellicola. Riunite in una ciotola il sale e il pepe e mescolateli insieme. Cospargete il pollo con il misto di sale e pepe e strofinatelo con i polpastrelli delle dita, quindi tagliatelo a striscioline di larghezza di due centimetri. Riponete la carne in una ciotola e coprite con la birra e l’olio d’oliva. Lasciate marinare per almeno un’ora fuori dal frigorifero, preservandolo con un foglio di pellicola trasparente.

Sbucciate le patate e tagliatele a dadini, ungete il fondo di una ampia padella antiaderente con dell’olio d’oliva (4-5 cucchiai circa). Distribuite i dadini di patate nella padella e il peperoncino seccco; a fuoco moderato lasciate ammorbidire le patate avendo cura di coprire con un coperchio. Pulite e battete la cipolla. Trascorsi 5 minuti circa, a metà cottura delle patate, unite le cipolle e continuate a cuocere fino a quando la cipolla non si sarà ben dorata e le patate avranno formato la crosticina. Infine spegnete il fuoco e con una forchetta schiacciatele grossolanamente, aggiustatele di sale e tenete in caldo.

Preparete gli spiedini tagliando le strische in pezzi lunghi 10 cm circa e infilzandoli con dei lunghi stecchini prima da un lato e poi dall’alto a formare una U. Serrate bene le strisce di carne a formare uno spiedino ben compatto. Ungete con un filo d’olio una padella antiaderente scaldatelo sul fuoco e quando sarà ben caldo adagiate gli spiedini e fateli rosolare per bene da tutti e quattro i lati. Quando saranno cotti e ben dorati toglieteli dal fuoco e riponeteli al caldo in un piatto. Nella stessa padella unite il miele, l’aceto balsamico e due 2-3 cucchiai della marinatura del pollo. Fate ridurre il tutto e appena si sarà formata una glassa densa spegnete il fuoco e versatela sugli spiedini.

Servite gli spiedini ben caldi con il finto purè di patate e Buon Appetito!!

…MMMmmmm Yummy!!!!

min-3283Per la realizzazione di questa ricetta si ringraziano vivamente le ditte: Birra Alta Quota e Parco degli Aceri produttrici di prodotti artigianalli di ottima qualità. Garantito!!!

birraAltaQuota

Parco degli Aceri
Parco degli Aceri

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Say Yummy

Mi chiamo Emanuela e sonoun ingegnere, ma con la passione per la cucina. La preparazione dei pasti per me è sempre stata la parte creativa e rilassante della giornata. Mi piace mangiare sano ed equilibrato senza dimenticare il gusto e con un occhio di riguardo anche al portafoglio. Vi propongo, nel mio blog, varie ricette della tradizione italiana e altre che ho scovato in giro per il mondo, mi permetto anche di consigliarvi alcune mosse frutto della mia esperienza sperando che vi possano essere utili nella riuscita delle vostre preparazioni. Seguitemi e scrivetemi se anche voi avete consigli o suggerimenti da darmi!!!!

2 Risposte a “Spiedini di pollo al miele con finto puré di patate”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.