Riso Basmati-Cottura

 

 

Basta seguire pochi, ma precisi accorgimenti per ottenere una perfetta cottura del riso basmati e poterlo gustare nelle tante preparazioni dal sapore esotico alle quali ben si presta. Io per prepararlo seguo i consigli di una mia amica cingalese che mi ha insegnato a cuocerlo.

Vi presento il procedimento base, seguiranno idee per gustosi arricchimenti e piatti di accompagno!!

[banner size=”468X60″ type=”images”]

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 12 pugni di riso;
  • acqua;
  • sale.

Si comincia ponendo il riso in una capiente ciotola. Riempite la ciotola con abbondante acqua e cominciate a lavare il riso strofinadolo delicatamante tra i palmi delle mani. Poi buttate via l’acqua che sarà diventata lattiginosa, riempite la ciotola nuovamente di acqua e ripetete nuovamente l’operazione. Ripetete tutto più volte fino a quando non avrete lavato il riso dall’amido, ve ne accorgerete perchè l’acqua dell’ultimo lavaggio sarà limpida.

Lasciate riposare il riso nell’acqua per 15 minuti circa.

Munitevi di una pentola rivestita di materiale antiaderente (se l’avete, potete usare la paellaera) con il coperchio.

Scolate il riso e mettetelo nella pentola. Copritelo con nuova acqua  fino a superare il suo livello di 3-4 centimetri (la mia amica per quantificare questo, mi ha indicato una volta e mezzo la falange del suo indice), aggiungete un cucchiaino di sale fine e mettete sul fuoco a fiamma moderata coprendo con il coperchio.

Appena comincia l’ebollizione dell’acqua, togliete il coperchio e lasciate evaporare l’acqua fino a completo assorbimento senza mai mescolare (è molto importante che il riso non venga mescolato perchè altrimenti si rischierebbe di romperne i chicchi e di agglomerarlo). Controllate che tutta l’acqua sia evaporata piegando un po’ la pentola, infine spegnete e servite secondo la vostra ricetta.

Tra tutte le varietà di basmati che ho assaggiato la migliore dal punto di vista del gusto è stata quella denominata ‘tilda’, decisamente più profumata delle altre e dal chiccho più allungato. Io l’ho trovata in un negozio di spezie alimentari, venduta sfusa al prezzo di 4euro/kg. Spero che queste mie indicazioni gastronomiche vi possano essere di aiuto per gustare a pieno la bontà di questo riso, che sinceramente io mangerei anche così da solo in bianco.

….MMmmmmm Yummy!!

Uso il riso basmati per :

 

[banner size=”336X280″]

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da Say Yummy

Mi chiamo Emanuela e sonoun ingegnere, ma con la passione per la cucina. La preparazione dei pasti per me è sempre stata la parte creativa e rilassante della giornata. Mi piace mangiare sano ed equilibrato senza dimenticare il gusto e con un occhio di riguardo anche al portafoglio. Vi propongo, nel mio blog, varie ricette della tradizione italiana e altre che ho scovato in giro per il mondo, mi permetto anche di consigliarvi alcune mosse frutto della mia esperienza sperando che vi possano essere utili nella riuscita delle vostre preparazioni. Seguitemi e scrivetemi se anche voi avete consigli o suggerimenti da darmi!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.