Crea sito

La mia pizza in teglia ad alta idratazione

La pizza è una delle ricette che tutti proviamo a realizzare, oggi vi propongo la ricetta per preparare la mia pizza in teglia ad alta idratazione. Questa ricetta è il risultato di varie prove per ottenere un risultato che mi rendesse soddisfatta: un’ottima Pizza in teglia: soffice ma croccante fuori, leggera e digeribile.
Il segreto per una pizza leggera è una lievitazione di 24 ore e usare poco lievito.
Per realizzarla non vi serve per forza la planetaria (se l’avete usatela ovviamente), bastano solo una ciotola ed un cucchiaio di legno. In questa realizzazione non ho usato la planetaria per permettere a chiunque di realizzarla.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti impasto

  • 300 gfarina 0
  • 200 gfarina tipo 1
  • 100 gfarina integrale
  • 3 glievito di birra secco
  • 18 gsale
  • 20 golio extravergine d’oliva
  • 350 gacqua
  • 10 gmalto diastasico (facoltativo)
  • 1 cucchiainomiele

Ingredienti per condire

  • 1 confezionepomodori pelati
  • 250 gmozzarella per pizza

Per realizzare la mia pizza in teglia ad alta idratazione

  1. Per cominciare sciogliete il lievito in un bicchiere con pochissima acqua tiepida, aggiungendo il cucchiaino di zucchero o miele, e lasciate riposare per dieci minuti.

    Dopo 10 minuti, mettete la farina nella ciotola e aggiungete 250 grammi di acqua e il lievito, mescolate con il cucchiaio in modo molto grossolano e lasciate riposare 5 minuti. Nel frattempo versate in un bicchiere l’olio e i rimanenti 100 grammi di acqua e aggiungete il sale.

    Passati 5 minuti aggiungete il tutto al l’impasto e mescolate bene con il cucchiaio di legno, cercando di lasciare meno grumi possibile, infine coprite con la pellicola e mettete in frigorifero fino al giorno successivo.

  2. Il giorno successivo tirate l’impasto fuori dal frigo, e mettetelo a stemperare nel forno spento per circa 4 ore

    Per darvi delle indicazioni sui tempi, io preparo l’impasto alle 18:00 e lo tiro fuori dal frigo ad ora di pranzo.

    Passate 4 ore infarinate con abbondante farina la spianatoia e ribaltateci sopra l’impasto aiutandovi con una spatola oliata.

    A questo punto fate delle pieghe aiutandovi con la farina e con una spatola, io uso quelle della pavoni che ho acquistato qui, per rendere l’impasto più compatto.

    Quando non si attacca più al piano, infarinatelo nuovamente e mettete l’impasto a riposare per mezz’ora coperto con uno straccio umido.

  3. Oliate una teglia e metteteci l’impasto, stendendolo con le mani oliate. Coprite con la pellicola e lasciate riposare per un’ora.

    Io a questo punto faccio una precottura solo con i pelati: scaldate il forno al massimo (io 250°), prendere l’impasto e rompeteci sopra i pelati con le mani, fino a coprire tutta la superficie. Quando il forno sarà caldo, cuocete la pizza per 15/20 minuti

  4. Prima di cena prendete la base cotta e raffreddata e aggiungete la mozzarella per pizza e condite a piacere. Cuocere nuovamente a 250° per 5/8 minuti in base al condimento scelto.

Questa ricetta contiene link di affiliazione

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.