PATATE ‘MPACCHIUSE

Le patate ‘mpacchiuse “ara cusentina” hanno il colore dell’oro e il profumo dei boschi della Sila mescolato a quello di antichi focolari domestici, un cuore morbido e delicato circondato da una deliziosa crosticina. Sono un piatto tipico della città di Cosenza, una ricetta semplice e gustosa della tradizione che può presentarsi in diverse varianti. Questo piatto è così definito per il tipo di preparazione che fa sì che le patate si attacchino tra di loro durante la cottura, in modo da risultare appiccicate e quindi ‘mpacchiuse.

Le patate sono molto morbide all’interno con una gentile crosticina esterna e si possono arricchire ed insaporire con tantissimi ingredienti e personalizzarle in base ai vostri gusti (cipolla, funghi, salsiccia).
La storia della patata in Calabria è antica. Risale al Seicento, quando i soliti Carmelitani Scalzi introdussero questo strano tubero arrivato dalle lontane Americhe che fu da molti in Europa guardato con sospetto per il colore, che allora era violaceo, la forma che ricordava certe malattie e anche per la sua tossicità a crudo.

La patata della Sila è fondamentale nella cucina calabra e si presta per la sua duttilità a moltissime preparazioni, la prima delle quali in ordine di importanza è quella delle patate ‘mpacchiuse: piatto povero ma prezioso, cibo prediletto dei calabresi che vi hanno sempre trovato sostentamento ma anche conforto. Si chiamano così perché a fine cottura risultano appiccicate una all’altra, ‘mpacchiuse appunto, in dialetto. Sono semplicissime, vi consiglio di cucinarle subito!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 8patate medie
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • 1 spicchioaglio

Preparazione

  1. Per preparare le patate mpacchiuse segui la ricetta passo passo.

    Lavate le patate, sbucciatele e tagliatele a rondelle non troppo sottili, circa mezzo centimetro. In una padella capiente versate un filo d’olio extravergine d’oliva e fatevi dorare lo spicchio d’aglio. Eliminate l’aglio ed aggiungete nella padella le patate, aggiustate di sale e, se volete, aggiungete anche del peperoncino piccante, mescolate e coprite la padella col coperchio e cuocete per 10 minuti, senza mai mescolare o smuovere il tegame per non farle attaccare sul fondo. Quindi togliete il coperchio e proseguite la cottura per altri 15 minuti a fuoco medio. In questa fase non dovrete mescolare le patate molto spesso. Per ottenere delle patate ben integre dovrete solo saltarle un paio di volte, altrimenti potete mescolarle con un mestolo di legno, delicatamente. A cottura ultimata, prelevate le patate con una schiumarola e trasferitele in un piatto da portata.

    Le patate ‘mpacchiuse sono pronte quando saranno appiccicate tra di loro e ben dorate su tutti i lati. Bisogna, quindi, controllare di tanto in tanto la cottura e girarle non troppo spesso, per evitare che si rompano.

  2. Se volete provare un’altra versione, aggiungete alle patate dopo metà cottura le cipolle affettate finemente e abbondante rosmarino. Servite le patate ‘mpacchiuse ancora calde.

    Buon appetito!

3,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.