Crea sito

LIQUORE AL FINOCCHIETTO selvatico

È tempo del finocchio selvatico, una pianta spontanea, di cui spesso, quando è in fiore, ci capita di avvertire il profumo nell’aria. Si tratta di una pianta aromatica conosciuta fin dai tempi antichi, che tra la fine del mese di agosto e per tutto il mese di settembre si raccoglie e si conserva per via di tutte le sue innumerevoli virtù. In particolare mi soffermo su una preparazione in cui si utilizza la parte fiorita della pianta, ossia il LIQUORE al finocchietto selvatico.
Può essere usato come digestivo a fine pasto ma anche per preparare macedonie, per insaporire determinati alimenti o per deliziare il palato di chi preferisce digestivi più leggeri, aromatici ma non troppo alcolici! Io adoro prepararlo perché è un regalo sempre gradito.
Del finocchio selvatico non si utilizzano solo i semi, ma anche i fiori freschi per alcune particolari preparazioni. Quello che vi propongo oggi è il liquore al finocchietto selvatico, o più semplicemente finocchietto.
Della pianta si utilizzano solo i fiori gialli e il piccolo stelo, entrambe parti fortemente aromatiche.
Naturalmente verdi.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gfiori di finocchietto (una manciata)
  • 1 lalcool puro
  • 400 gzucchero
  • 1 lacqua

Preparazione

  1. Prendete i fiori che avete raccolto e poneteli in un recipiente di vetro, versate all’interno un litro d’alcol puro da cucina e chiudete ermeticamente. Lasciate in infusione in un luogo buio per almeno 5 giorni. Il tempo di riposo dipende dall’intensità di aroma che volete dare al vostro liquore. Più tempo ,macera nell’alcool più intenso è il sapore.

    Trascorso questo periodo filtrate l’alcol e separatelo dal finocchietto che ormai sarà completamente disidratato e giallo.

    In una pentola a parte mettete 1 lt. d’acqua con 400 gr. di zucchero. Quindi portate ad ebollizione e mescolate fin quando lo zucchero non sarà ben sciolto, non oltre.

    In una pentola alta, aggiungete l’acqua e portatela a bollore, poi unite lo zucchero e fatelo sciogliere, infine versate il vostro alcool e mescolate bene. Quando il liquore si sarà raffreddato potete imbottigliarlo e diventerà pronto per il consumo.

Consigli pratici

Seguendo la ricetta otterrete 2 litri abbondanti di liquore, che suddividerete in bottiglie di vetro di vostro piacimento. Il colore del vostro liquore al finocchietto sarà verde intenso, il gusto pieno, l’aroma indescrivibile!

Il liquore si serve freddo, meglio se ghiacciato, ed è un perfetto digestivo da assumere dopo i pasti. Per una buona idea regalo invece potete versare il liquore in bottiglie particolari.

3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.