SPAGHETTI ALLA CARBONARA

Gli spaghetti alla carbonara è uno dei capisaldi della cucina italiana, forse tra i piatti più famosi.
Simbolo della città di Roma, difeso con ogni mezzo da tutti gli italiani. Oggi la specialità è una ricetta ben codificata che può contare su pochi semplici ingredienti: pasta, guanciale, pecorino, uova e pepe. In cucina però è bello sperimentare, divertirsi, adattare i piatti in base alle proprie esigenze. Oggi ho sostituito il guanciale con la pancetta, eh si! non si fa…ma è riuscito comunque un piatto ottimo.
Stesso procedimento, stesso risultato.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gguanciale
  • 400 gpasta
  • 4uova
  • 50 gpecorino romano
  • q.b.pepe nero
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Portate ad ebollizione una pentola con abbondante acqua salata: una volta giunta a bollore cuocete la pasta.

    Nel frattempo mettete le uova in una ciotola grande con tre quarti del pecorino grattugiato e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Fate tostare il guanciale ( IO IN QUESTA RICETTA HO UTILIZZATO LA PANCETTA) tagliato a listarelle in una padella antiaderente, senza olio né burro, per un paio di minuti fino a quando non sarà croccante. Non appena sarà tostato, toglietelo dalla padella e unite una parte del grasso al composto di uova e pecorino.

    Amalgamate e aggiungete, se necessario, un po’ di acqua di cottura per donare alla pasta la giusta cremosità. Scolate la pasta al dente e trasferitela subito nella ciotola unendo il guanciale con il resto del grasso e il pecorino: continuate ad amalgamare per evitare che l’uovo si rapprenda troppo.

  2. Portate in tavola con una spolverata di pecorino e un po’ di pepe.

Consigli per una carbonara perfetta

Per la preparazione della carbonara perfetta utilizzate il pecorino romano stagionato oltre i 12 mesi e il guanciale, preferibilmente di Amatrice.

Tagliate il guanciale a listarelle di 1 cm lasciando, se possibile, due parti di grasso e una parte magra al centro. Utilizzate poi il grasso del guanciale per insaporire il composto di tuorli e pecorino.

Potete omettere l’aggiunta di pepe o comunque è meglio non utilizzarne troppo: si tratta infatti di un elemento che si modifica a secondo del gusto personale.

Servite sempre la carbonara con una spolverata di pecorino romano grattugiato a crudo.

Nella mia ricetta ho utilizzato gli spaghetti ma si può optare anche con l a pasta corta, le mezze maniche per esempio, seguendo le stesse indicazioni di preparazione.

VARIANTI DELLA CARBONARA

La Carbonara ha diverse varianti di successo da provare se volete…Una variante light è la

CARBONARA DI ZUCCHINE

un primo piatto con uova e zucchine, dal sapore delicato. Basta tagliare 300 grammi di zucchine, farle soffriggere in una padella con un po’ di cipolla e due cucchiai d’olio di oliva. Gli spaghetti devono essere al dente e le uova vanno sbattute con sale, pepe e pecorino grattugiato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.