Zucca alla piastra

Zucca alla piastra o alla griglia o in padella antiaderente, poco importa il mezzo, l’importante è il risultato. Un contorno ottimo da servire in compagnia di carne o pesce ma può diventare la base per una squisita parmigiana di zucca, insolita, gustosa, particolare. Vediamo insieme come preparare la zucca alla piastra da tenere sempre pronta per arricchire i vostri antipasti o da farcire con una spalmata di formaggio spalmabile e servire a cannolo.

zucca alla piastra
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la zucca alla piastra

  • 320 gzucca (pulita)
  • 1 spicchioaglio
  • 1 cucchiaioaceto di mele
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.prezzemolo
  • q.b.sale

Strumenti

  • 1 Coltello
  • 1 Padella
  • 1 Tagliere

Preparazione della zucca alla piastra

  1. Con l’aiuto di un coltello o di un pelapatate, tagliate la zucca a fettine sottili dopo averla pulita e pelata dalla buccia.

    Io per cuocerla ho utilizzato una padella antiaderente. Nello specifico ilimiti Padella Antiaderente, in pietra, compatibile con tutte le stufe. Credetemi non serve nemmeno un filo di olio per cuocere l’uovo al tegamino.

  2. Mettete la padella sul fuoco e far riscaldare, se avete paura che la zucca si attacchi, potete spargere un po’ di sale fino sul fondo. Con la padella in pietra non ce ne sarò bisogno.

    Quando la padella sarà rovente, disponete le fettine a cuocere per circa sette o otto minuti per lato.

    Nel frattempo preparare il trito di aglio e prezzemolo in un contenitore.

    Aggiungere l’olio evo e l’aceto di mele. Emulsionare con una forchetta per qualche minuto.

    Disporre nell’intingolo le fettine di zucca ormai cotte e lasciar marinare per almeno 15 minuti.

  3. La vostra zucca alla piastra è pronta per essere servita.

Se questa ricetta ti è piaciuta potresti provare anche la vellutata di zucca e funghi (per la ricetta clicca qui), cremosa senza l’utilizzo di panna e dal profumo di buono che hanno tutti i piatti della cultura contadina.
Ora provaci tu 🙂
Realizza in casa le mie ricette e mandami una foto del piatto finito sulla mia pagina Facebook cliccando qui. Se hai bisogno di consigli o di un parere non esitare a contattarmi, risponderò con piacere e ricorda … mettici il cuore.
Link sponsorizzati inseriti nella pagina.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.