Vin Brulè

A voi la nonna lo diceva? “Tesoro sei raffreddata bevi una tazza di vino caldo e vai a dormire, vedrai domani mattina sarà tutto passato”. A pensarci oggi sono cose da telefono azzurro ma allora quel sorso di vino caldo era così piacevole da far veramente passare il raffreddore. Altri non è che il Vin Brulè o “vino caldo” che è solito prepararsi con vino rosso anche se non manca la versione con il vino bianco. E’ una bevanda semplicissima da preparare, dovrete solo avere qualche accortezza. In primo luogo il vino, deve essere corposo e non scadente. Capisco che non stapperete una edizione limitata ma un buon Montepulciano D’Abruzzo Riserva non vi farà aprire un mutuo in banca. Buon vino darà sicuramente come risultato un ottimo Vin Brulè. Il secondo accorgimento è pulire per bene la buccia degli agrumi evitando di tagliare anche la parte bianca. Farà diventare tutto amaro. In ultimo ma non meno importante … non deve MAI bollire. Solo prendere calore molto dolcemente.

Vediamo insieme come preparare il Vin Brulè e riscaldare le nostre giornate invernali.

Vin Brulè
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaEuropea

Ingredienti per il Vin Brulè

  • 500 mlvino rosso (corposo)
  • 100 gzucchero di canna
  • Mezzaarancia (la scorza)
  • Mezzolimone (la scorza)
  • 1cannella in stecca
  • 3chiodi di garofano
  • q.b.noce moscata
  • Mezzo cucchiainozenzero in polvere

Strumenti

  • 1 Casseruola
  • 1 Pelapatate
  • 1 Colino
  • 2 Tazze

Preparazione del Vin Brulè

  1. Lavare la buccia degli agrumi sotto l’acqua corrente soprattutto se non sono dei vostri alberi.

    La buccia degli agrumi è sempre ricca di sporcizia e bisogna pulirla accuratamente.

    Con l’aiuto di un pelapatate, tagliare la buccia di mezza arancia e mezzo limone.

  2. In una casseruola, o un bollilatte capiente, versare il vino e porre sul fuoco più piccolo al minimo. Aggiungere la buccia degli agrumi e tutte le spezie.

    Appena avrà preso calore (ci vorrà qualche minuto per vedere il fumo) versare lo zucchero.

    Attendere che sia completamente sciolto.

  3. Mi raccomando tenere sempre al minimo la temperatura … non deve assolutamente bollire.

    Appena sarà sciolto filtrare il composto con un colino di stoffa.

    E’ importante che sia di stoffa, all’interno ci sono le spezie in polvere ed un normale colino a maglie non riuscirebbe a filtrare tutto.

  4. Potete conservare il Vin Brulè in frigorifero per tre giorni, sarà sufficiente riscaldare la bevanda e gustare.

    Servire fumante decorando con fette di arancia e stecche di cannella.

Se questa ricetta ti è piaciuta potresti provare anche la versione estiva … le pesche al vino rosso (per la ricetta clicca qui) anch’esse caro ricordo d’infanzia.

Visita il mio blog ci sono tantissime ricette di cocktail alcolici e non, da gustare in compagnia. Lasciami un commento sotto e fammi sapere se ti è piaciuta la ricetta.

Ora provaci tu 🙂
Realizza in casa le mie ricette e mandami una foto del piatto finito sulla mia pagina Facebook cliccando qui. Se hai bisogno di consigli o di un parere non esitare a contattarmi, risponderò con piacere e ricorda … mettici il cuore.

Link sponsorizzati inseriti nella pagina.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.