Crea sito

I fagioli utilizzati per fare questa confettura sono impropriamente chiamati “soia rossa” o fagioli azuki (Vigna angularis), che in realtà con la soia gialla (Glycine max) non hanno nulla a che fare appartenendo a specie e genere differenti.

Nella cucina orientale i fagioli azuki sono comunemente mangiati zuccherati, e io che purtroppo non amo molto i fagioli, sono golosissima di un dolce giapponese confezionato con questa pasta di fagioli zuccherata: delle tortine di pasta a the verde ripiena di anko e ricoperta di sesamo prima di essere fritta.

 

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Porzioni:

Ingredienti

  • 1 tazza Fagioli azuki secchi
  • 1 tazza Zucchero
  • Acqua

Preparazione

    • La notte prima mettere a bagno i fagioli secchi in abbondante acqua fredda.
    • Il giorno dopo scolarli e metterli in una pentola capiente.
    • Aggiungere 3 tazze di acqua e portare rapidamente a bollore.
    • Abbassate il fuoco, lasciate bollire per 5 minuti, poi spegnete, scolate i fagioli dall’acqua di cottura e lavate la pentola.
    • Coprite di nuovo i fagioli con 2 o tre tazze di acqua fredda, aggiungete lo zucchero e riportate a bollore, per poi abbassare il fuoco e far cuocere a fuoco lento per circa due ore, fino a quando i fagioli non sono morbidi e ben cotti.
    • Aggiungete altra acqua durante la cottura se è necessario, alla fine i fagioli devono essere umidi ed avere un po’ di liquido.
    • A questo punto inserite il minipimer nel composto e frullate per ottenere una bella crema.

Note

Vai alla barra degli strumenti