Crea sito

I baozi ripieni di maiale arrosto sono uno snack di origine cinese ma ormai diffuso in tutto il mondo.

Questi gustosi panini al vapore sono uno dei piatti base di questa variegata e millenaria tradizione culinaria e possono essere gustati in ogni momento della giornata. I cinesi amano mangiarli per colazione, comprandoli dai venditori ambulanti e portandoli con sé in comodi sacchetti di plastica.

I baozi possono essere farciti con molti ripieni diversi: la ricetta che vi proponiamo è quella dei 叉烧包, chashaobao, ripieni di carne di maiale e tipici della cucina della regione di Canton.

 

  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 20 Ravioli

Ingredienti

Per la pasta

  • 250 g Farina 00
  • 150 ml Acqua tiepida
  • 1 pizzico Sale

Per il ripieno

  • 150 g Carne di suino (macinata)
  • 50 g Gamberi (sgusciati)
  • 100 g Cavolo cinese
  • 1 Carota
  • 1 Scalogno
  • 2 g Zenzero fresco
  • 2 cucchiai Salsa di soia
  • Erba cipollina

Preparazione

  1. Per preparare i ravioli cinesi al vapore occorre iniziare preparando la pasta per i ravioli.

    Disponete la farina a fontana in una ciotola e aggiungete un pizzico di sale; incorporate l’acqua poco a poco. Mettete l’impasto su una spianatoia infarinata e iniziate a lavorarlo con le mani finchè sarà compatto e sodo. Avvolgetelo con della pellicola e lasciatelo riposare un’ora in un luogo fresco e asciutto. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno: tritate finemente il cavolo cinese che avrete precedentemente lavato.

    Tritate la carota con lo scalogno. Sminuzzate anche i gamberi freschi e aggiungeteli in una ciotola insieme al macinato di maiale, incorporate poi il cavolo cinese, la carota e lo scalogno. Grattugiatevi sopra lo zenzero fresco, condite con due cucchiai di salsa di soia e aggiungete dell’erba cipollina tritata. Amalgamate bene il tutto e lasciate riposare il ripieno mezz’ora in frigorifero affinchè tutti gli ingredienti si insaporiscano.

    Quindi occupatevi della pasta. Trascorso il tempo di riposo necessario, stendete la pasta su una spianatoia infarinata, ricavatevi dei dischi di circa 7 cm, aiutandovi con un tagliapasta o con un bicchiere. Successivamente con un piccolo mattarello spianate ulteriormente i dischi di pasta ottenuti per renderli ancora più fini. Disponete quindi un cucchiaio abbondante di ripieno al centro di ogni raviolo inumidite il bordo dei dischi con dell’acqua e chiudete il raviolo a mezzaluna premendo sui bordi per fare aderire la pasta.

    A questo punto prendete in mano il raviolo ed effettuate delle piccole pieghe da un’estremità all’altra. Ponete un cestelletto di bambù per la cottura a vapore in un wok riempito con circa 1,5 cm di acqua in ebollizione (se non l’avete va benissimo qualsiasi cestello per cottura a vapore), foderate il fondo con delle foglie di cavolo (cinese o cavolo verza) e ponetevi i ravioli (facendo attenzione che non si tocchino tra di loro). Chiudete il coperchio del cestello e cuocete per circa 15 minuti, fino a quando la pasta dei ravioli inizierà a diventare piuttosto trasparente.

    Prima di servire i ravioli cinesi al vapore irrorateli con della salsa di soia.

     

Note

I ravioli cinesi al vapore possono essere realizzati anche a forma di fagottino. Procedete seguendo la ricetta effettuando dei dischi di pasta, unite le estremità al centro dando la forma dei fagottini e girate leggermente le punte per farli chiudere meglio.

 

 

 

Vai alla barra degli strumenti