Crea sito

Gli arancini marchigiani non sono certo degli arancini ripieni di riso… anche perché, quelli si sa, sono originari siciliani!

Gli arancini delle Marche sono dei dolcetti fritti di Carnevale, molto friabili e semplici da realizzare. Si preparano ottenendo una sfoglia di pasta sulla quale si distribuisce zucchero semolato e scorza di arancia grattugiata. Poi la sfoglia viene arrotolata su se stessa e subito dopo tagliata a fette, in modo da ottenere delle girelle. Le girelle vengono fritte e passate nel miele.

Gli arancini prendono il loro nome dalla tradizione di mettere nel loro impasto la buccia delle arance grattugiate, ma esiste anche un’altra versione di questi dolcetti che fa uso della scorza di limone grattugiata e che vengono perciò chiamati limoncini.

Tipici di Ancona e provincia, gli arancini di Carnevale si preparano oggi in tutte le Marche, sia nelle case private che nei forni e nelle pasticcerie locali. Assumono anche il nome scherzoso di Fichette – nella zona del Montauro – così come scherzoso è il periodo in cui si preparano, fino a giungere al nome di Datteri di Carnevale.

  • Preparazione: 30 + lievitazione Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 30 Arancini

Ingredienti

  • 600 g Farina
  • 260 g Zucchero
  • 250 ml Latte
  • 50 g Burro
  • 2 Uova
  • 25 g Lievito di birra
  • 3 Arance (Buccia grattugiata)
  • Olio per friggere

Preparazione

    • Mescolate 200 gr di zucchero con la buccia grattugiata delle 3 arance. Intiepidite il latte e scioglieteci il lievito di birra.
    • Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro e preparate la pasta aggiungendo i rimanenti 60 gr di zucchero, le uova, il latte con il lievito sciolto e il burro ammorbidito.
    • Impastate sino ad ottenere un composto omogeneo, formateci una palla e mettetelo in un recipiente infarinato a lievitare coprendolo con un panno. Lasciate lievitare per un paio d’ore.
    • Aiutandovi con un mattarello stendete la pasta (possibilmente in forma rettangolare) ad uno spessore di circa mezzo centimetro.
    • Coprite la sfoglia con il mix di scorza grattugiata e zucchero e arrotolatela su se stessa, avendo cura di creare un rotolo molto stretto.
    • Tagliate il rotolo a fettine di circa 1 cm l’una e lasciatele riposare per mezz’oretta su di un piano.
    • Friggete pochi arancini per volta in abbondante olio caldo di arachide e, dopo averli girati da ambo i lati, scolateli possibilmente su della carta paglia o carta da pane per evitare che si attacchino alla carta assorbente classica.
    • Completate gli arancini di Carnevale, cospargendoli a piacere con le codette di zucchero colorate.

Varianti

  1. Per rendere più leggeri questi dolci si possono anche cuocere in forno a 180° per 20 minuti invece che friggerli.
  2. Se preferite, potete mettere al posto della buccia grattugiata di una delle tre arance, quella di un limone, anche se in questo caso sarebbe più preciso parlare di limoncini di Carnevale.

 

/ 5
Grazie per aver votato!
Vai alla barra degli strumenti