Liquore ai Fichi d’India – Specialità Siciliana

Il sapore della Sicilia, il sole ed il colore di questa terra meravigliosa tutte in un bicchierino di Liquore ai Fichi d’India.

La preparazione del liquore ai fichi d’India è abbastanza lunga, ci vorrà infatti un mese e mezzo prima di poterlo degustare, ma vi assicuro che ne vale la pena! Porterete a tavola un liquore particolare e dal colore deciso e caldo!

Gustatelo freddo magari accompagnandolo con dei biscotti secchi e vedrete che goduria, vi sentirete in Sicilia!

Se la ricetta del Liquore ai Fichi d’India vi è piaciuta condividetela e seguite la pagina Facebook di Sale & Zucchero. 

Entra nella nostra community culinaria e lasciati ispirare dalle mie ricette!

Alla prossima ricetta!

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 1 litro di liquore
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Fichi d'india sbucciati e puliti 500 g
  • Acqua 500 ml
  • Alcol puro alimentare 500 ml
  • Zucchero 375 g

Preparazione

  1. Tagliate i fichi d’India (già puliti) a pezzetti, possibilmente prendeteli di più colori per ottenere un effetto estetico migliore, e metteteli in un contenitore di vetro di quelli richiudibili ermeticamente.

    Versate l’alcool e richiudete per bene il contenitore o barattolo di vetro.

    Assicuratevi che il contenitore sia ben chiuso per evitare che l’acool evapori. A questo punto lasciate macerare per 7 giorni in un luogo buio ed asciutto.

    Trascorsa la settimana, filtrate con un colino ed eliminate la frutta, tenendo da parte l’alcool filtrato.

    In un pentolino versate l’acqua e lo zucchero e mettete sul fuoco.

    Non appena lo zucchero si sarà sciolto togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

  2. Aggiungete lo sciroppo all’alcol, che avete ottenuto prima filtrando, chiudete il recipiente e lasciate riposare per altri 7 giorni.

    Trascorso questo tempo filtrate per un’ultima volta, questa volta però mettete una pezza di cotone nel colino in maniera tale da togliere ogni impurità al liquore e renderlo limpido.

    Lasciatelo riposare per un mese e … servitelo!

Prova anche….

Precedente Farfalle pesto di rucola e pomodori secchi Successivo Filetti di Peperoni Rossi in Agrodolce

Lascia un commento