Argento Pulito con i Rimedi della Nonna

Che meraviglia gli oggetti in argento, stanno su tutto, classico, moderno, ma sicuramente non stanno bene con addosso una terribile patina nera! Quanta fatica ogni volta per portarli all’antico splendore e soprattutto quanto ci costa pulirli?

Stop a detergenti esageratamente costosi, i rimedi della nonna sono infallibili e soprattutto economici 😉 Vediamo insieme come lucidare l’argento con ingredienti naturali e reperibili ovunque.

1. Sale grosso e alluminio

 

Un rimedio efficace – soprattutto per ciondoli, monete e posate difficili da pulire – è utilizzare il sale grosso in combinazione con la carta stagnola. Basterà foderare con dell’alluminio un capiente contenitore di vetro, gettarvi qualche manciata di sale grosso e riempirlo con gli oggetti d’argento da pulire. Aggiungiamo poca acqua bollente e attendiamo circa un’ora. Trascorso questo tempo, asciughiamo gli oggetti con un panno morbido.

2. Bicarbonato di sodio

Riscaldiamo un litro d’acqua in una pentola, aggiungiamo 50 grammi di bicarbonato di sodio e facciamo bollire. Leviamo dal fuoco, facciamo raffreddare e immergiamo gli oggetti di argento in acqua fino a quando il nero dell’ossidazione sarà del tutto scomparso. Sciacquiamo e asciughiamo per bene i nostrioggetti.

3. Succo di limone

Versiamo sull’oggetto da lucidare del succo di limone, aggiungiamo 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio e strofiniamo con un panno di cotone. Non vi spaventate, il colore verde che vedrete strofinando è la parte ossidata che si sta rimuovendo. Una volta sparite le macchie, sciacquiamo l’oggetto sotto l’acqua corrente e asciughiamo con un panno pulito.

4. Dentifricio

Copriamo la parte ossidata dell’oggetto d’argento con poco dentifricio e strofiniamo con un panno morbido. Risciacquiamo e asciughiamo: il risultato sarà stupefacente!

5. Acqua di cottura delle patate

Non è un rito di qualche antico sciamano, non temete. L’amido è un grande amico dell’argento: ecco perché, se immergiamo gli oggetti da lucidare nell’acqua di cottura delle patate (filtrata) l’argenteria tornerà come nuova. Per avere un risultato top aggiungiamo all’acqua di cottura delle patate un cucchiaio di aceto.

Vi sembra impossibile che sia così facile? Beh, non vi resta che provare! 😉

Precedente Spaghetti allo scoglio (veloce) Successivo Zucca Rossa del Contadino