Pizza in padella

Quando avrete voglia di pizza, potrete farla in casa senza nessun tipo di forno. La pizza in padella vi stupirà e vi garantisco che non avrà nulla di meno di tante pizze fatte in pizzerie con forni elettrici…L’ho sempre mangiata sin da quando ero bambina, mia madre la faceva tutti i sabati. Io e la mia famiglia preferiamo la pizza sottile, e friabile, ecco perchè aggiungo dello strutto, quindi non con il cornicione alto. Per la preparazione della pizza in padella ho dato una idratazione al 70% e meno lievito per una lievitazione più lunga. E’ differente dal’ Impasto per pizza, un altro tipo di impasto che differisce per la percentuale di lievito usato e i tempi di lievitazione. Ottimo uguale per preparare questo tipo di pizza. Per questa ricetta vi servirà, farina, lievito fresco, strutto, acqua e sale. Ho lasciato maturare in frigo per 5 ore (se potete anche di più diminuendo ancora il lievito), poi a temperatura ambiente per 2, ho formato i panetti e lasciato lievitare ancora 2 ore. Per la preparazione dei Panzerotti baresi potrete utilizzare i due tipi di impasti, quello a lunga lievitazione Per la cottura uso una piastra in alluminio antiaderente effetto pietra, https://www.amazon.it/Alluflon-0001853824-Etnea-Piastra-24/dp/B00KYMS56K, ma va bene anche una qualsiasi padella antiaderente. Adesso a voi la ricetta e buona pizza!!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo9 Ore
  • Tempo di cottura7 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

750 g farina per pizza (La pizza della Casillo tipo 00)

525 ml di acqua tiepida

5 g di lievito fresco

12 g di sale

70 g di strutto

Strumenti

Planetaria, padella antiaderente con coperchio, bilancia.

Passaggi

In una planetaria mettete la farina, sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versatela nella planetaria. Accendete a velocità bassa e fate idratare la farina

Aggiungete lo strutto ammorbidito, alzate la velocita e fate lavorare per circa 5 minuti. Aggiungete il sale, fate lavorare ancora 2 minuti e spegnete.

L’ impasto sarà morbido.

Coprite con pellicola e mettete in frigo almeno 5 ore. Poi tirate fuori dal frigo e fate lievitare ancora 2 ore a temperatura ambiente.

Mettete l’impasto su una base da lavoro con della semola rimacinata, formate dei panetti da circa 200 g l’uno., copriteli e fateli lievitare ancora per 2 ore.

Trascorso il tempo prendete il panetto e iniziate a stendere con le mani, sarà molto morbida ed elastica e non avrete difficoltà.

Aiutatevi sempre con la semola per stendere.

Mettete la base della pizza sula piastra o in padella, senza aggiungere olio.

Non accendete fino a quando non l’avrete condita, altrimenti incomincerebbe a cuocersi sotto.

Mettete la passata di pomodoro, coprendo tutta la base.

Mozzarella a pezzettini, sale, pepe, parmigiano e un filo di olio.

Poi potrete aggiungere gli ingredienti che vorrete.

Io ne ho preparate diverse, tra cui, una con salsiccia di Norcia sbriciolata e wurstel.

Coprite con coperchio e accendete su fornello più grande a fiamma bassa. Fate cuocere per 7 minuti, sollevando la pizza ogni tanto lentamente per controllare la cottura.

La base è ben cotta e friabile.

Le pizze sono pronte. Wurstel e Norcia!!

Norcia, prosciutto cotto, pomodorini ciliegino e rucola!!

Consiglio

Se non avete tempo per la maturazione dell’impasto in frigo e volete la pizza in meno tempo, potete tranquillamente farla lievitare a temperatura ambiente mettendo sulla stessa quantità di farina o poco più, mezzo panetto di levito e aspettare che l’impasto raddoppi. Al contrario, potrete far maturare anche più di 24 ore l’impasto, diminuendo a 2 g di lievito. Potrete anche congelarlo dopo la lievitazione, formate le palline oppure se volete potrete già stendere l’impasto e congelatele. Quando ne avrete voglia scongelate la quantità desiderata facendola rinvenire a temperatura ambiente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!