Torta tenerina a modo mio

La Torta tenerina, specialità del ferrarese, è una golosità per il suo intenso sapore di cioccolato. Con un interno morbido e una sottile crosticina croccante sulla superficie, questa torta conquisterà tutti per la sua morbidezza. La particolarità di questa torta è l’assenza di lievito e, specificamente in questa ricetta che vi propongo, la presenza di latte che la rende più leggera. Un dessert semplice da realizzare, dal successo garantito: per esaltare tutto il suo sapore provate a servirlo insieme ad una delicata Crema chantilly o a dello Zabaione montato.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo da 25cm di diametro

  • 250 gcioccolato fondente
  • 5uova
  • 50 gburro
  • 50 glatte
  • 180 gzucchero
  • 70 gfarina 00

Preparazione della Torta tenerina a modo mio

  1. Per la preparazione della Torta tenerina a modo mio, assicuratevi prima di tutto che gli ingredienti siano a temperatura ambiente.

    Iniziate sciogliendo il cioccolato in un pentolino a bagnomaria o nel microonde, mescolandolo però spesso per fare in modo che non si bruci. Una volta cremoso, togliete il pentolino dal fuoco e mettete il burro nel cioccolate. Mescolate fino a quando non si sarà sciolto completamente. Versate il late, mescolate di nuovo fino ad assorbimento e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

    Occupatevi ora dell’impasto: dividete gli albumi dai tuorli. Montate prima gli albumi (hanno infatti bisogno di fruste pulite e asciutte!) con metà dello zucchero (avendo cura di versare lo zucchero poco alla volta e solo dopo un minuto) finché non saranno della stessa consistenza della panna montata, poi riponete la ciotola in frigo.

    Montate ora i tuorli con la parte restante dello zucchero finché non saranno chiari. Aggiungete ora ai tuorli il composto di cioccolato, burro e latte ormai freddo e mescolate on le fruste.

    Prendete ora fuori dal frigo gli albumi, incorporateli delicatamente all’impasto in più volte fino a completo assorbimento.

    Da ultimo aggiungete la farina a più riprese, mescolando dal basso verso l’alto molto delicatamente per non smontare il composto.

    Imburrate e infarinate (o ricoprite di carta forno) uno stampo da 25cm di diametro e infornate a 180° per circa 30 minuti.

    Anche in questo caso la prova stecchetto vi può aiutare; è comunque evidente quando la torta è cotta per la presenza di piccole crepe sulla superficie.

    Sfornate la vostra torta, fatela raffreddare e servitela spolverizzata con del semplice zucchero a velo come da tradizione. Buona merenda!

Conservazione

Potete conservare la Torta tenerina a modo mio per qualche giorno a temperatura ambiente chiusa. In alternativa potete congelarla, meglio se a fette.

Curiosità

Nel dialetto ferrarese veniva chiamata anche ” Torta Taclenta”, che in italiano significa appiccicosa.

/ 5
Grazie per aver votato!