Plumcake allo yogurt

Ecco a voi un’altra ricetta per la prima mattina di ispirazione del grande maestro Iginio Massari! Quante volte troviamo in frigo barattoli di yogurt che rischiano di scadere? Soprattutto in estate succede spessissimo. Questa ricetta del Plumcake allo yogurt prevede anche l’utilizzo del burro, sempre sostituibile con l’olio (80g d’olio = 100g burro) ma con risultato leggermente diverso. Rendete unica questa ricetta base: io ad esempio ho utilizzato 30g di farina integrale, 50g di farina di cocco, uno yogurt all’ananas e 50g di zucchero di canna!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaTedesca

Ingredienti per il Plumcake allo yogurt

  • 260 gfarina 00
  • 5uova
  • 200 gburro
  • 160 gzucchero (200g se utilizzate uno yogurt senza zuccheri)
  • 125 gyogurt
  • 60 gfecola di patate
  • 16 glievito in polvere per dolci
  • 1 bustinavanillina
  • q.b.sale

Preparazione del Plumcake allo yogurt

  1. Per preparare il vostro Plumcake allo yogurt, assicuratevi prima di tutto che i vostri ingredienti si trovino a temperatura ambiente. Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola con le fruste.

    Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake (o foderare con carta forno) e versare al suo interno il composto. Con un coltello oliato (o imburrato) praticare un taglio nel mezzo del vostro Plumcake allo yogurt nel senso della lunghezza.

    Infornate a 185° per 20 minuti, poi abbassare la temperatura a 170° e proseguite la cottura per 40 minuti circa.

    Dopo aver fatto la prova stecchino, sfornate il vostro dolce, fatelo raffreddare, ponetelo su un piatto da portata e infine copritelo con abbondante zucchero a velo (o cacao, a seconda del gusto!). Bon appetit!

Conservazione

Il Plumcake allo yogurt si può conservare una settimana a temperatura ambiente chiuso. In alternativa si può congelare per un mese, meglio se a fette in modo da scongelare solo la parte desiderata.

Curiosità

In origine questa torta si chiamava Pflaumenkuchen (torta alle prugne).

Di forma rettangolare, composta da pasta frolla, con pezzetti di prugna. Nacque in Germania e si diffuse in seguito nei Paesi anglossassoni.

Una strana teoria narra che il plumcake fosse un piatto a base di carne cotta nel vino, condita con prugne e spezie etrasformato in dolce nell’epoca vittoriana.

Il dolce che noi conosciamo con questo nome, in Inghilterra viene chiamato poundcake, dove il termine pound (libbra) sta ad indicare la stessaunità di misura per ciascun ingrediente (una libbra di farina, una di uova, una di burro, una di zucchero e una di frutta) in modo da rendere più facile la memorizzazione della quantità di ingredienti.

/ 5
Grazie per aver votato!