Pizza alta in teglia

Stupite i vostri ospiti con una cena a base di pizza! Iniziando a preparare l’impasto subito prima di pranzo, riuscirete a cuocerla mentre chiacchierato con i vostri amici e parenti. Preparatela con i vostri gusti preferiti: verdure, salumi, formaggi… o realizzate una fornarina, semplicemente spennellandola con l’olio per non farla seccare in cottura. Al termine della ricetta, darò qualche consiglio sui condimenti più gustosi per grandi e piccini. Se ne preparate troppa, meglio abbondare!, potrete mangiarla scaldandola il giorno dopo: sarà comunque buonissima. La pizza alta in teglia non ha lievitazioni lunghissime, che richiedono grandi spazi in frigo per far maturare l’impasto e calcoli astronomici per capire quando iniziare a fare l’impasto.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4/5 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 padellino

  • 1 kgfarina per pizza
  • 4 cucchiainisale
  • 500 mllatte e acqua
  • 1lievito di birra fresco
  • 4 cucchiainizucchero
  • cucchiaiolio di oliva

Preparazione della pizza alta in teglia

Per realizzare la pizza alta in teglia, versate in una terrina grande la farina . A parte mescolate il latte e l’acqua tiepida, poi sciogliete il cubetto di lievito con lo zucchero. Aggiungete i liquidi alla farina e impastate. Aggiungete l’olio e solo da ultimo il sale. L’impasto dovrà risultare un po’ ciccoso e appiccicoso. Date le pieghe a intervalli di 15 minuti (almeno 2), poi realizzate una palla e mettetela a lievitare coperta in forno spento con un pentolino di acqua bollente che crei vapore. Lasciatela 3 ore. Trascorso questo tempo, imburrate le teglie, dividete l’impasto in quattro parti e con le mani oliate stendete i quattro pezzi. Lasciate lievitare per altre 2-3 ore. Farcite le vostre pizze e cuocetele a temperatura massima per 15 (o anche 20) minuti, controllando che il bordo si colorisca ma non si bruci.

Gusti pizza

  1. Ospiti dal palato sopraffino? Niente paura, ecco alcune idee per farcire la vostra pizza alta in teglia!

    Per i più classici… tonno e cipolla, funghi e salsiccia, salame piccante.

    Per i più golosi… quattro formaggi, rucola e pendolini con grana a scaglie e aceto balsamico, mozzarella di bufala.

    Per i più sofisticati… capperi e acciughe, fornarina con le verdure, crudo e burrata o stracchino con rucola.

    Per i più piccini… würstel, prosciutto cotto, margherita.

  2. Attenzione ai gusti! Alcuni è bene aggiungerli dopo la cottura. Ecco un elenco di alcuni: salumi, rucola, burrata, grana, stracchino, maionese (per la Rossini).

    Attenzione ai funghi! I funghi, come anche in generale le verdure, tendono a rilasciare acqua. Cuocete il tutto preventivamente, scolatelo e asciugatelo bene prima di metterlo sulla pizza. Per quanto riguarda i funghi, sarà sufficiente passarli in microonde 3 minuti.

Conservazione

  1. Una volta cotta e raffreddata, potete conservare la vostra pizza alta in teglia a pezzi coperta dalla pellicola in frigo per pochi giorni. Si può congelare la pizza cotta per una settimana. Quando riscaldate la vostra pizza, attenzione ai gusti: se avete utilizzato rucola, grana o affettati non riscaldatela in forno (neanche al microonde), ma lasciatela semplicemente stemperare a temperatura ambiente.

/ 5
Grazie per aver votato!