Focaccia ad alta idratazione

Spazio in frigo e tanta pazienza sono gli ingredienti principali per preparare la Focaccia ad alta idratazione. Dovrete aspettare e aspettare per vedere un risultato soddisfacente, ma le bolle che vedrete alla fine sono impagabili! Questa focaccia rimarrà morbida a lungo grazie alla patata e sarà perfetta da farcire tagliandola a metà o anche aggiungendo rosmarino, olive o pomodorini prima della cottura. Tagliatela con le forbici come va di moda ultimamente e servitela a feste e compleanni: la sua forma quadrata vi darà pezzi tutti uguali. E se gli invitati sono numerosi, abbinatela alla mia Pizza alta in teglia: nessuno rimarrà affamato.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 6 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per una teglia 33x28cm

  • 300 gfarina Manitoba
  • 200 gpatate
  • 170 gacqua
  • 20 golio di oliva
  • 3 glievito di birra secco
  • 8 gsale
  • 1 cucchiainomiele

Per condire

  • q.b.acqua
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale

Preparazione della Focaccia ad alta idratazione

  1. Per la vostra Focaccia ad alta idratazione, iniziate cuocendo la patata (o le patate). Una volta morbida, sbucciatela e lasciatela raffreddare.

    Dedicatevi a questo punto a reidratare il lievito di birra secco: inseritelo nell’acqua calda (ma non bollente) con un cucchiaino di zucchero (o di miele) e mescolate fino a completo scioglimento. Attendere una decina di minuti.

    In alternativa potete usare mezzo panetto di lievito fresco: non ha bisogno di essere reidratato, quindi potete inserirlo direttamente nell’impasto con la farina e la patata.

    Preparate poi l’impasto: io ho usato la planetaria, ma se non l’avete potete impastare a mano come facevano le nostre nonne! Inserite nella ciotola la farina (che deve avere un’alta quantità di proteine) e la patata. Azionare la planetaria con il gancio. Aggiungere l’acqua (con il lievito disciolto) a temperatura ambiente un po’ alla volta e l’olio a filo. Solo alla fine aggiungete il sale.

    Lasciate andare la macchina per una decina di minuti, possibilmente fermandola e dando delle pieghe all’impasto di tanto in tanto per incamerare aria. L’impasto dovrà risultare alla fine abbastanza liquido.

    Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate lievitare in forno spento con luce accesa per circa tre ore. In alternativa potete inserire nel forno spento un pentolino d’acqua bollente per creare vapore.

    A questo punto trasferite l’impasto in frigorifero a maturare ancora all’interno della ciotola, solo in un secondo momento inseritelo nella teglia e ponetelo di nuovo in frigorifero. In totale, dovrà rimanere in frigorifero circa ventiquattr’ore: potete lasciarlo dodici ore nella ciotola e dodici nella teglia, oppure decidere di inserirlo nella teglia dopo otto ore; l’importante è raggiungere circa le 24 ore.

    Quando vedrete tante bollicine in superficie, potrete togliere l’impasto dal frigo e trasferirlo di nuovo a lievitare per tre ore in teglia coperto da un’altra teglia o da pellicola.

    Attenzione alle correnti d’aria, possono bloccare la lievitazione!

    Preriscaldate il forno a 200°. Dedicatevi ora alla preparazione della salamoia: mettete a piacere acqua e olio in una ciotolina e spennellate il vostro impasto con essi. Dovete sfiorarlo appena per non scoppiare le bolle, potete usare la mani se avete paura che le setole siano eccessivamente dure! Cospargete la superficie di sale e, se volete, di olive, pomodorini, cipolle o altri ingredienti di vostra fantasia.

    Infornate la vostra Focaccia ad alta idratazione. Dopo circa cinque minuti di cottura, abbassate il forno a 180° e impostate il ventilato. Sollevate la vostra focaccia dopo altri dieci minuti per assicurarvi che sia cotta: dovrà essere leggermente dorata.

    Sfornate la vostra focaccia e spennellatela con l’acqua ancora bollente: questo trucchetto la terrà morbida più a lungo.

    Gustatevi la vostra Focaccia ad alta idratazione ancora calda o lasciatela raffreddare e farcitela, buon appetito!

Conservazione

La vostra Focaccia ad alta idratazione non durerà molto grazie alla sua leggerezza! Potete in ogni caso conservarla chiusa in un sacchetto di plastica per qualche giorno, tenendo presente che tenderà ad asciugarsi e indurirsi progressivamente. Potete congelare la vostra Focaccia, possibilmente tagliata in porzioni, e poi riscaldarla all’occorrenza.

/ 5
Grazie per aver votato!