Crea sito

Tartufi del cacciatore di bontà

I tartufi del cacciatore di bontà. Un nome, una garanzia! .

La scelta del nome è piuttosto poetica, lo so. Ma volutamente ho scelto per queste piccole delizie un nome che ne evocasse sin da subito la loro esplosiva bontà. Tant’è che mi viene l’acquolina in bocca solo a raccontarveli, giuro!

Una sorta di DOLCE SPEEDY dell’ultimo momento. O, se preferite, quel dolce salva faccia davanti agli ospiti. Quello che verrà sempre apprezzato. Ma può essere considerato anche un dolce di riciclo,  per riciclare del cioccolato in esubero (tipo ne periodo Pasquale, con le uova di Pasqua). Allora che aspettate, mettetevi all’opera.

Tartufi del cacciatore di bontà

Tartufi del cacciatore di bontà

Ingredienti:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 60 g di burro
  • 20 g di latte condensato
  • 50 g di zucchero
  • 2 cucchiai di liquore (meglio se rhum)
  • cacao amaro

Tartufi del cacciatore di bontà

Tartufi del cacciatore di bontà

Preparazione:

Tagliate il cioccolato a pezzi e scioglietelo a bagno maria assieme al burro ed allo zucchero. Aggiungete anche il latte condensato e d il liquore ed amalgamate per bene. Lasciate riposare il composto in frigorifero per circa un’ora. Riprendetelo e formate delle palline che passerete nel cacaco amaro. potrete posizionarli direttamente in dei pirottini di carta, pronti per essere consumati.

Conservate i tartufi del cacciatore di bontà in frigorifero.

Vieni a scoprire tutte le mie ricette cliccando QUI

Continua a seguirmi anche  tramite la mia pagina facebook

Lascia i tuoi commenti nello spazio apposito qui sotto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.