Crea sito

Pan d’arancio

Pan d’arancio

Un dolce tipico siciliano, il pan d’arancio.

Ricordo lunghe giornate di sole, di caldo. Tempi in cui il futuro sembrava appartenere all’eternità. Giorni in cui si respirava aria tiepida anche sotto Natale. Le strade erano strette, al mio paese. Alcamo, in provincia di Trapani. E lo sono tutt’ora. Le vie del centro, il cuore di un paese non troppo piccolo e nemmeno troppo grande. Dove gli odori salmastri del vicino mare e quelli della pineta alle spalle si mischiavano regalando all’aria un profumo particolare, indefinibile.

E ricordo il profumi dei limoni, delle arance, grandi, succose. Ricordo tanto attraverso gli odori, i profumi. Quasi una traccia indelebile di quegli anni. E ora che quella stessa eternità sembra sempre meno eterna, e la vita è lontana da quegli odori e sapori, basta un dolce, talvolta, a rispolverare certi ricordi.

Sapeste come profuma la casa, dopo aver sfornato il pan d’arancio! Vi sembrerà di essere in una tiepida giornata primaverile, piuttosto che prossima al Natale. E forse rispolvererete anche voi qualche ricordo, chissà.

Un dolce semplicissimo il pan d’arancio. Vi basta un frullatore per prepararlo. Ottima coccola del palato, talmente profumato da fungere anche da aromaterapia 😀

Ovviamente, così come sempre in cucina, il risultato dipende dalla qualità delle materie prima utilizzate. Quindi, se potete, preparate il pan d’arancio con arance di Sicilia, belle succose e dolci.

Pan d’arancio, ricetta di Sicilia

Pan d'arancio

Ingredienti:

Stampo da 24/26 cm di diametro

  • 300 g di farina
  • 250 g di zucchero
  • 200 g di burro (o 130 g di olio di semi)
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 arancia + il succo di ½ arancia

Pan d'arancio

Pan d'arancio

 Ti potrebbe interessare anche:

Torta di mele veloce nel frullatoreTorta di mele veloce nel frullatore

 

 

 

Preparazione del Pan D’arancio:

Per prima cosa, lavate l’arancia, tagliate via la cupoletta superiore, quella del picciolo e buttatela. Poi tagliate l’arancia a pezzetti (con tutta la buccia) e frullatela.

Appena ne risulterà purea, aggiungete gli altri ingredienti e frullate per circa 1 minuto. Adesso imburrate/infarinate lo stampo e versate il composto.

Livellate con una spatola ed infornate in forno già caldo a 180 ° per circa 45 minuti, posizione centrale e forno statico. Regolatevi comunque in base alla cottura del vostro forno. Fate raffreddare prima di servire.Pan d'arancio

Potrete servire il pan d’ arancio spolverandolo con zucchero a velo. Oppure, se vi piace l’abbinamento, potrete glassare il pan d’ arancio con del cioccolato fuso 🙂

Io preferisco ricoprirlo con zucchero sciolto in un pentolino con poca acqua. Fate sciogliere a fiamma bassa circa 6 cucchiai di zucchero con il succo di mezza arancia a fuoco lento. Mescolate fino a quando si addenserà assumento il colore quasi bianco. Questo tipo di glassa si usa per ricoprire i taralli siciliani, ecco perchè mi sembra la più appropriata. Ma di questi vi parlerò più avanti 😉

Vieni a scoprire tutte le mie ricette cliccando qui

Continua a seguirmi anche  tramite la mia pagina facebook

Lascia i tuoi commenti nello spazio apposito qui sotto

11 Risposte a “Pan d’arancio”

      1. L’entusiasmo iniziale si è smorzato quando lo abbiamo assaggiato… Se non c’era una variante con il limone, una ragione c’era!!! 🙂

          1. Ho tolto la buccia ma non la parte bianca in quanto nella varietà di limoni che ho usato è dolce. (limoni di pane, così chiamati). Il problema era nel retrogusto che alla lunga lasciava in bocca. Tutto il resto è andato bene. Grazie dell’attenzione 🙂

          2. E ma io te l’avevo suggerito di toglierla quella parte se non sbaglio 😉 è dolce finchè cruda, ma col calore rilascia la parte amara. Eppure io ci devo provare, con i limoni 😉 Poi ti farò sapere se vuoi

          3. Vero! e ti ho seguito alla lettera, ovvero la buccia! 🙂 Provaci però con dei limoni normali…!!! Da parte mia lo rifarò seguendo scrupolosamente la tua ricetta!!! 🙂

  1. Cara Rossella ho appena finito l’esecuzione del tuo Pan d’arancio, ma la glassa con il succo d’arancia , mescola mescola bianco o quasi…mai fu!!!
    E’ diventato un caramello che non ho steso sul dolce per non rovinarlo…la prossima volta zucchero e acqua come fai tu!!!
    Baci <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.