Crema antiaderente per imburrare gli stampi

Crema antiaderente per imburrare gli stampi

Era proprio quello che cercavo! Un qualcosa di pronto e veloce per imburrare gli stampi. Questa crema antiaderente preparata in casa è perfetta!

Efficace e soprattutto molto comoda, la crema antiaderente permette di imburrare gli stampi in maniera che l’impasto della torta non si attacchi. La si prepara e la si tiene in frigo, in un barattolo, pronta all’uso, dura per un bel pò. Basterà  aprire il barattolo all’occorrenza e spennellare le pareti dello stampo prima di versare l’impasto.

Esistono già in commercio dei preparati simili, ma questa è totalmente fatta in casa e con soli tre ingredienti.  Debbo ringraziare per l’idea l’amica del blog SWEETORUCCIAS. E che solo dopo ho scoperto essere una ricetta del ricettario bimby (che purtroppo non ho). A differenza da quella letta, io ho sostituito la farina con quella di riso, più granulosa e meno assorbente.

Io di solito uso dei stampi di silicone che non necessitano di essere imburrati, ma ne ho tanti altri, di diverse forme e misure, che non utilizzavo quasi mai proprio perchè non mi piace imburrare e, soprattutto, non volevo correre alcun rischio che i miei dolci si attaccassero compromettendo il risultato. Ma alcuni stampi, tipo quelli a cerniera, li trovo molto comodi e adesso posso ritornare ad usarli senza correre rischi 🙂

Crema antiaderente per imburrare gli stampi

Crema antiaderente per imburrare gli stampi

Ingredienti:

  • 80 gr di farina riso (oppure farina 00. Per i dolci al cacao, potrete aggiungere del cacao. per es 60 gr di farina + 20 gr di cacao)
  • 50 gr di burro o margarina
  • 120 gr di olio di arachidi

Crema antiaderente per imburrare gli stampi

 

crema alimentare antiaderenteLUNGA

Preparazione:

Mettete tutti e tre gli ingredienti in un mixer o frullatore e frullate per un paio di minuti, fino  che non diverranno una crema liscia e senza grumi. Se non avete il frullatore, potrete prepararla a mano facendo ammorbidire per bene il burro mescolandolo poi con gli altri ingredienti con una frusta o un mestolo.

Mettete la crema ottenuta in un barattolo e riponetelo in frigorifero quando avrete finito di spennellare il vostro stampo. Versate l’impasto nello stampo e cuocete il vostro dolce alla temperatura e tempi indicati nella ricetta: al termine della cottura, fate raffreddare e poi estraete dallo stampo. Rimarrete sorpresi dalla facilità con cui viene fuori. Con queste dosi ne viene fuori un bel vasetto pieno, la crema si mantiene in frigorifero per molto tempo,  ma per iniziare potrete dimezzare le dosi.

Vieni a scoprire tutte le mie ricette cliccando qui

Continua a seguirmi anche  tramite la mia pagina facebook

Lascia i tuoi commenti nello spazio apposito qui sotto

Precedente Pasta frolla alle mandorle, ricetta base Successivo Torta pere cioccolato e mascarpone, come sopra ad una nuvola

28 commenti su “Crema antiaderente per imburrare gli stampi

    • rossellainpadella il said:

      La mia riposa in frigo da 2 settimane 😉 Burro, olio e farina mantenuti a temperatura fresca non deperiscono rapidamente 😉 Ciao

  1. sinceramente non vedo il motivo di preparare questa crema.Io passo un filo d’olio d’oliva nella teglia e poi spargo una mescola di farina e zucchero e la torta si sforna alla perfezione

    • rossellainpadella il said:

      Gli ingredienti sono gli stessi che si usano abitualmente. Così miscelati, devi solo prendere un pennellino e spennellare, non ci si sporca nemmeno le mani 😉 E’ questione di praticità. Ciao

  2. Patrizia il said:

    Ciao, idea fantastica, grazie!!! La proverò prestissimo!
    Ma si può usare anche un altro olio? Io quello di arachidi non lo uso, di solito ho in casa solo quello d’oliva o di mais.
    Grazie

  3. Oooooh! Finalmente una ricetta di antiaderente fatto in casa per torte! Preparo spesso torte e,ogni volta, imburrare ed infarinare mi scoccia. Ricetta utilissima Grazie!

    • rossellainpadella il said:

      E’ vero è molto utile e pratica questa crema! E poi, in frigo, si conserva per un bel pò 🙂

  4. Francesca il said:

    Tante grazie! La trovo tanto tanto utile, specialmente perche a me non piace imburrare.. Sempre trovo tante cose chce piaciono nel suo blog. Grazie ancora

  5. Barbara il said:

    Ciao!davvero molto utile e veloce,alla prossima torta che farò,proverò questa crema.
    Volevo chiedere..x le torte con impasto al cioccolato,è proprio necessario farne una a parte con il cacao?infondo con il sistema tradizionale si usa burro e farina anche con impasti al cioccolato 😉
    E si può usare anche x torte senza cottura e cheesecake?grazie,ciao 🙂

    • rossellainpadella il said:

      Ciao. Quello del cacao è solo un suggerimento, puoi usare tranquillamente quella con farina normale 😉

  6. Barbara il said:

    Ciao, l’ho fatta diverse volte, è molto utile ma non dura tanto, tutte le volte mi ha fatto la muffa e ho dovuto buttarla. Considera che ho fatto la metà delle dosi date da te e faccio dolci almeno 3 volte a settimana. Come mai secondo te? Grazie..

    • rossellainpadella il said:

      Onestamente la mia ultima è in frigo da tre settimane ed è ancora perfetta. Può darsi che la tua non era chiusa abbastanza bene, prova a cambiare contenitore. Poi se dipende dalla qualità delle materie prime non lo so. Sai che puoi tenerla anche nel freezer? Mettila nelle vaschette del ghiaccio e tirane fuori uno al bisogno. In pochi minuti a temperatura ambiente potrai utilizzarla 😉

      • Barbara il said:

        Grazie, proverò a cambiare contenitore anche se l’ho messa in un barattolo di vetro..per quanto riguarda le materie prime uso solo prodotti di prima qualità quindi non credo sia quello..grazie ancora..

        • rossellainpadella il said:

          Ciao, non intendevo la qualità in generali quanto per esempio le caratteristiche del burro usato, piuttosto che la durezza della farina o il tipo di olio usato, intendevo questo. Quali hai usato? Capirlo interessa anche a me 🙂

  7. Laura il said:

    Salve, ho usato varie volte questa ricetta e la trovo ottima, sia per dolci che per ricette salate.
    L’unico problema l’ho avuto con stampi a cerniera perché un po di crema è colata fuori dallo stampo, finendo sul fondo del forno e bruciando (non mi sono azzardata ad aprire il forno x paura di rovinare la lievitazione). Forse ne ho usata troppa? A qualcuna è successo?
    Comunque grazie da averla condivisa! Faccio sempre riferimento a questo post quando la do a qualche amica.

      • Laura Morbelli il said:

        Grazie Rossella per la gentile risposta. Appena mio marito farà una tregua nella dieta (o troverò una buona scusa eh eh) la proverò sicuramente.
        E complimenti per il blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.