Pasta Frolla

Esistono tante varianti di pasta frolla e decidere quale sia la migliore è sempre un grande dilemma. Ogni volta che preparo una crostata gioco spesso con gli ingredienti, metto più burro o lo elimino del tutto a seconda della friabilità che vorrei. Aggiungo le bucce dell’arancia, oppure quelle di limone.
L’altro dilemma sorge quando bisogna riempirla. In casa mia è un’eterna lotta che non avrà mai fine.
Io, infatti, preferisco la crostata con la spalmabile alle nocciole, lei, invece la crostata alla marmellata. Non la capirò mai, e lei non capirà mai me.
Ma per non discutere siamo arrivate al giusto compromesso: impastarne il doppio della dose indicata.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 00
  • 200 gZucchero
  • 100 gBurro
  • 1 bustinaLievito per dolci
  • 3Uova

Preparazione

  1. Versate la farina a fontana su di una spianatoia o in una ciotola abbastanza capiente e versateci il lievito per dolci. Procedete aggiungendo il burro a temperatura ambiente e con le punte delle dita iniziate ad amalgamarlo alla farina.
    A questo punto, unite lo zucchero con le uova e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto compatto e non più appiccicoso.

    Il passo successivo è quello di avvolgere la pasta frolla in una pellicola trasparente, lasciandola riposare per circa un’ora in frigo o trenta minuti in freezer.

    Trascorso il tempo di riposo, potete riprendere la pasta e stenderla con un matterello sul piano di lavoro leggermente infarinato.

    (Conservate un po’ di impasto se volete ricrearvi le classiche strisce da mettere sopra il ripieno)

    Adesso non dovete far altro che scegliere se aggiungere una crema spalmabile di nocciole o della marmellata.

/ 5
Grazie per aver votato!