Crea sito

PINZA TREVIGIANA, ricetta dolce della Befana

Per la Festa della Befana vi presento la “Pinza Trevigiana“, una ricetta veneta veramente speciale che mi è stata data dalla Zia Bruna un’autentica esperta di dolci. Quando la preparo non posso non ricordare le volte che arrivava, orgogliosa, con la sua pinza da far assaggiare a tutti . Gli ingredienti sono semplici come la farina gialla di mais, i fichi secchi e l’uva cilena.

Pinza Trevigiana
Pinza Trevigiana – ricetta dolce della Befana

PINZA TREVIGIANA ricetta dolce della Befana

tempo di cottura circa un’ora

ingredienti

  • 4 uova

  • 80 g di burro fuso

  • 4 cucchiai di zucchero

  • un cucchiaino di sale

  • una mela renetta e una pera “Kaiser” sbucciate e tagliate a pezzetti

  • la scorza di un limone grattugiata

  • una fiala di vaniglia o una bacca

  • 2 hg di fichi secchi tagliati a pezzetti

  • un cucchiaio di pinoli

  • 2 hg di uva cilena

  • un cucchiaio di semi di finocchio

  • un flute di brandy (eventualmente sostituire con latte o succo d’arancia)

  • 2 hg di farina gialla di mais

  • circa 250 g di farina 00 con polvere lievitante (va bene anche con una bustina di lievito vanigliato per dolci)

  • pangrattato q.b.

  • decorazione zucchero a velo

Preparazione

  1. mettere a bagno separatamente in acqua tiepida per circa mezz’ora l’uva cilena e i semi di finocchio;

  2. far bollire circa 1/2 litro d’acqua quindi aggiungere gradualmente la farina di mais, mischiare e chiudere il fuoco, ne dovrà risultare una polentina (sbollentata) molto tenera;

  3. sbattere le uova con lo zucchero quindi aggiungere il burro fuso, i semi di finocchio e l’uva scolati, quindi i restanti ingredienti e mischiare; quando il preparato risulta ben amalgamato aggiungere la farina 00 fino ad ottenere un impasto che tenga in piedi un cucchiaio (se l’impasto fosse ancora troppo molle aggiungere pangrattato);

  4. prendere una teglia da forno, mettere sul fondo un foglio di carta da forno, distribuire l’impasto per un’altezza di circa tre dita, coprire la teglia con un altro foglio di carta da forno;

  5. infornare a 200°, dopo mezz’ora togliere la carta sopra e continuare la cottura per circa un’altra mezz’ora, a fine cottura la superficie deve risultare dorata.

  6. servire fredda e tagliata a fette quadrate.

Buona Festa della Befana a tutti!

Pinza Trevigiana dolce della befana

Suggerimenti:

– si può usare la farina gialla precotta che richiede una maggiore quantità di acqua;

– la cottura dipende molto dal tipo di forno, in totale l’ho tenuta in forno per un’ora e un quarto.

https://blog.giallozafferano.it/rosaflori/

5 Risposte a “PINZA TREVIGIANA, ricetta dolce della Befana”

    1. Era da un po’ che non aprivo il mio blog e ho trovato il tuo commento. Questa ricetta può essere che non sia conforme all’originale. In tutte le ricette ci sono delle interpretazioni che nel corso degli anni sono andate a modificare quella originale. Per caso potresti inviarmi quella che ritieni essere la ricetta originale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.