Crea sito

MARMELLATA DI NESPOLE SELVATICHE

marmellata di nespole selvatiche
marmellata di nespole selvatiche

La marmellata di nespole selvatiche si presta meravigliosamente per preparare torte e crostate, ottima a merenda oppure per iniziare in modo sano la giornata spalmata sul pane tostato.

Da diversi anni preparo in casa la marmellata di nespole. In giardino c’è una pianta di nespolo selvatico (Mespilus germanica) che fiorisce in maggio e perde le foglie all’arrivo dell’autunno, mentre maturano i frutti. Le nespole vanno raccolte entro la fine di ottobre con grande cura, vista la facilità con cui la polpa si ammacca. Non sono immediatamente edibili: devono “ammezzire”, cioè maturare, in una cassetta al buio e al fresco. Come dice il proverbio: “col tempo e con la paglia, maturano anche le nespole”.

marmellata di nespole selvatiche
marmellata di nespole selvatiche

Marmellata di nespole selvatiche

INFORMAZIONI:

Tempo di cottura: un’ora e mezza

Difficoltà: media/facile

Calcolare che la nespola selvatica autunnale ha molto scarto per cui  per ottenere 1 kg di polpa serviranno circa 2 kg e mezzo di nespole.

Ingredienti

  • 6 kg di nespole per ottenere circa 2 kg e mezzo di polpa

  • 1 kg di zucchero di canna grezzo

  • 2 bicchieri d’acqua

  • 2 limoni

Serve lo schiacciapatate e gli appositi contenitori di vetro.

Procedimento:

  • Dopo un breve risciacquo le nespole vanno private delle “corone” e aperte per verificarne l’integrità, riempire di volta in volta lo schiacciapatate e spremere con molta energia per ottenere la deliziosa polpa;

  • mettere la polpa in una pentola alta e capiente, aggiungere l’acqua e il succo di un limone, coprire e cuocere a fuoco molto lento per almeno 30min;

  • quindi aggiungere lo zucchero, il succo del secondo limone e continuare la cottura a fuoco molto lento per ulteriori 30 min;

  • versare la composta ancora bollente nei vasetti di vetro, chiudere bene e metterli a raffreddare in un luogo chiuso tipo il forno: infatti un lento raffreddamento permetterà ai vasi una perfetta chiusura sottovuoto e i tappi si abbasseranno.

Suggerimenti:

I vasetti che non si chiudono ermeticamente vanno consumati per primi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.