Ricetta bignè all’olio d’oliva e Farina di grano duro

Ho provato per la prima volta questa ricetta bignè all’olio d’oliva e farina di grano duro mentre facevamo con mia mamma l’impasto classico della pasta choux.

Mentre lavoravamo lei mi disse che quando era piccola non era facile trovare lo strutto (ingrediente con cui si fanno generalmente i bignè al Sud) e lo sostituivano con l’olio d’oliva.

Era pure difficile reperire la farina  Maiorca che è la tipologia di grano tenero usata anticamente in Sicilia per svariati dolci. Quindi anche questo ingrediente veniva sostituito e usavano la farina di grano duro.

Perfetto! Dissi io, e non appena finito con l’impasto classico rifeci tutto d’accapo utilizzando gli ingredienti antichi suggeriti da mia mamma.

Che dire? Un impasto perfetto! Bignè vuoti dentro e un profumo!

Direi un prodotto perfetto per un classico profiteroles, ma adatto anche a una ricetta salata!

Provate a farcirli con un cocktail di gamberi!

ricetta bignè all'olio
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: 6/8 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 180 g Farina di grano duro
  • 50 g Olio di oliva
  • 250 g Acqua
  • 4/5 Uova
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Premetto che in questa ricetta bignè all’olio io utilizzo un ottimo olio EVO Sinturi. Prodotto nel Sud, zona iblea con oliva Tonda Iblea, ed è un ingrediente perfetto sia a crudo, che in questa tipologia di preparazioni.

  2. Mettete in una pentola l’acqua e l’olio e il sale. Appena bolle tuffateci tutta la farina di grano duro e mescolate energicamente: si addenserà tutto e diventerà una grossa palla che dopo poco inizierà a staccarsi dalle pareti.

  3. Cuocete per un paio di minuti sempre mescolando.

    Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire 1 minuto.

  4. Se avete una planetaria trasferiteci tutto il composto e iniziate a montare con la frusta aggiungendo ad uno ad uno le uova. Non mettete l’uovo successivo se quello precedente non si è ben amalgamato all’impasto.

    Mi raccomando anche che l’impasto non sia troppo caldo altrimenti le uova cuoceranno, nè freddo perchè invece non si amalgameranno.

  5. Se non disponete di planetaria fate tutto nella pentola: la procedura rimane comunque uguale. Utilizzate eventualmente un cucchiaio di legno o una spatola invece della frusta poichè all’inizio l’impasto è molto sodo e duro.

  6. ricetta bignè all'olio

    Prendete tutto il composto e mettetelo in una sacca per dolci.

  7. Preparate una teglia foderata con carta forno e fate dei ciuffetti di pasta choux con la sacca.

    Potete anche prendere il composto con due cucchiai (invece della sac-a-poche) bagnandoli con dell’acqua ogni volta.

  8. Distanziate bene i bignè: considerate che raddoppieranno di volume, quindi non fateli stretti.

  9. Adesso bisogna infornare a 200°:  questa è un operazione molto delicata seguitela con cura per non rovinare tutta la ricetta Bignè all’olio d’oliva

  10. Io utilizzo il forno statico. Fate cuocere per 15/20 minuti SENZA APRIRE il forno perchè potrebbero sgonfiarsi!

    Successivamente abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura per altri 30 min. circa.

  11. L’aspetto dei bignè deve essere ben dorato.

  12. Adesso potete sfornarli e farli raffreddare nella stessa teglia.

    Potete farcirli con dell’ottima crema pasticcera o con una mousse salata.

  13. Ringrazio la mia mamma per questa ricetta BIGNE’ all’olio d’oliva e farina di grano duro!

  14. Avete provato a ricoprire questi bignè all’olio d’oliva con la Ghiaccia reale? Potete colorarla e fare delle deliziose decorazioni.

Note

2,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Il perfetto Tè Freddo Fatto in Casa Successivo Pasta con pomodorini menta e basilico

2 commenti su “Ricetta bignè all’olio d’oliva e Farina di grano duro

  1. Anna Maria il said:

    Grazie infinite per la bellissima ricetta, bellissimo il racconto dei tempi passati,dove tutto era più semplice . Un grazie alla tua mamma che ti ha lasciato un tesoro inestimabile.
    li proverò quanto prima e ti farò sapere, un abbraccio

Lascia un commento